Anteprima:

Jeep Wrangler 2011


Avatar Redazionale , il 23/08/10

11 anni fa - Con il nuovo model year l'immortale fuoristrada americana diventa un po' più chic, funzionale e silenziosa.

La Jeep Wrangler 2011 diventa un po' più chic, funzionale e silenziosa. Non ci sono invece novità sul fronte meccanico e telaistico: la squadra che vince, si sa, non si cambia...

Benvenuto nello Speciale SALONE DI PARIGI 2010, L'ELENCO AGGIORNATO, composto da 100 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario SALONE DI PARIGI 2010, L'ELENCO AGGIORNATO qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

RESTA SE STESSA Il cliente, si sa, ha sempre ragione… ma fino a un certo punto. Anche se la moda del momento vuole che le fuoristrada e le Suv si evolvano in chiave sempre più borghese, in casa Jeep fanno spallucce e per ora non affrettano più di tanto il passo vero i nastri asfaltati. Di snaturare i loro modelli, insomma, non se ne parla proprio e la conferma viene dalla Jeep Wrangler 2011, che si fa sì più elegante e confortevole, restando però nella sostanza una off-road a Denominazione di Origine Controllata.

VEDI ANCHE



DI TUTTI I COLORI Da un punto di vista estetico, la linea introdotta dall'ultima generazione si conferma ancora fresca e attuale ed è quindi normale che i designer non abbiano voluto ritoccarla. Le novità riguardano così più che altro la gamma colori, in cui spuntano nuovi toni di bianco, giallo, rosso, blu e un inedito beige che fa molto avventura desertica. E a proposito di colori, con il model year 2011 viene introdotta la possibilità di ordinare l'hard-top in tinta con la carrozzeria, cosa che rende la vista d'insieme più chic e raffinata.

UN PASSO AVANTI Passando all'interno, i progressi sono lievi ma riguardano un po' tutti fronti, facendo fare alla Wrangler un bel salto di qualità, a partire da alcuni materiali utilizzati, ora più piacevoli al tatto. La visibilità posteriore aumenta, grazie a una superficie più ampia dei vetri posteriori, tanto sulla versione corta quanto su quella lunga Unlimited. Sulla plancia si segnalano una nuova strumentazione e un inedito vano portaoggetti con serratura, mentre ai lati, sulle porte, ci sono pannelli più pratici ed ergonomici. La funzionalità migliora anche grazie ai comandi al volante rivisti, che rendono più facile gestire eventualmente lo stereo, il cruise control e il sistema Bluetooth da collegare al telefono. Ultimo ma non meno importante è, infine, il lavoro fatto sul fronte insonorizzazione, che dovrebbe rendere questa Jeep più silenziosa in ogni condizione.


Pubblicato da Paolo Sardi, 23/08/2010
Gallery
Salone di Parigi 2010, l'elenco aggiornato
Logo MotorBox