News

Opel Astra GTC Paris, le nuove foto


Avatar Redazionale , il 24/09/10

11 anni fa -

E' ancora una concept car ma non si discosterà molto dalla versione che vedremo sulle strade.

Benvenuto nello Speciale SALONE DI PARIGI 2010, L'ELENCO AGGIORNATO, composto da 100 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario SALONE DI PARIGI 2010, L'ELENCO AGGIORNATO qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

FAMIGLIA ALLARGATA Non sarà l'unica novità allo stand parigino della Opel ma, osservando i primi scatti ufficiali, si capisce come la nuova GTC farà di tutto per attrarre a sé le attenzioni dei visitatori, mettendo in ombra la sorellona Sports Tourer, l'altra anteprima della Casa che andrà presto ad allargare la famiglia Astra.

SOGNO REALIZZABILE "Mostratemi il lato più emozionale del linguaggio stilistico di Opel". Con queste parole Mark Adams, Vice President del design Opel, ha dato il via ai designer del centro stile all'inizio dei lavori. La nuova GTC voleva infatti essere fin da subito un sogno alla portata di tutti, coniugando un design attraente alla precisione tipica delle auto tedesche.

VEDI ANCHE



COSÌ UGUALE, COSÌ DIVERSA Fin dal primo sguardo si riconosce la sua stretta parentela con la Astra cinque porte: gli stilemi non sono cambiati ma l'impatto non è certo lo stesso. Già dalla fiancata si intuisce che questa GTC presenta molte novità, a partire dal diverso andamento dei vetri laterali, molto spioventi verso la coda, fino alle due nervature che investono la fiancata, completamente riviste rispetto al modello d'origine. La prima, che si sviluppa nella parte inferiore, riprende il disegno a lama introdotto con la Insignia, mentre la seconda attraversa la carrozzeria sopra al passaruota posteriore, creando una vigorosa spalla.

PILLOLE DI CATTIVERIA Novità anche nel frontale, con un'inedita mascherina cromata, le luci diurne a LED rinnovate e un interessante paraurti dalle inevitabili prese d'aria extra large. Stesso trattamento anche per il posteriore, con un disegno complessivo ben riconoscibile ma rivisto in ogni dettaglio. I volumi sono ora più tridimensionali, con il doppio spoiler ed il lunotto fortemente inclinato che conferiscono la giusta cattiveria. Nuovi anche i gruppi ottici, ora più affilati e ben riconoscibili al buio, grazie alla fila di LED a forma di ala allungata.

CRESCE ANCORA Con i suoi 4,46 metri di lunghezza, questa nuova sportiva Opel segna un + 4 cm sulla sorella cinque porte, ed un significativo + 17 cm sulla precedente GTC. Un dato che sarà ben accolto da chi non vuole rinunciare ai 5 posti comodi ma che avrà probabili conseguenze sull'agilità, facendo storcere un po' il naso ai puristi della guida.

NON SOLO FASCINO Bella sì, ma anche attenta alla sostanza. Le sospensioni posteriori utilizzano il sistema Watt link introdotto con la Astra 5 porte, mentre all'anteriore trova spazio il differenziale anti-slittamento. Le grandi ruote da 21 pollici della GTC Paris sono mosse da un motore 2.0 Turbo quattro cilindri ad iniezione diretta (di cui restano ancora segrete coppia e potenza) attraverso un cambio manuale a 6 rapporti. Chicca finale il sistema Start&Stop, che dimostra l'attenzione di questa Opel anche ai consumi ed alle emissioni, promettendo benefici nell'uso cittadino.


Pubblicato da Davide Varenna, 24/09/2010
Gallery
Salone di Parigi 2010, l'elenco aggiornato
Logo MotorBox