Prossimamente:

Honda Jazz Hybrid, nuove foto e nuovi dettagli


Avatar Redazionale , il 27/09/10

11 anni fa - Honda svela a Parigi la sua compatta ibrida. Sarà su strada nei primi mesi del 2011 a un prezzo ancora da definire.

Nuovi particolari sulla compatta ibrida Honda. Sarà su strada nei primi mesi del 2011 a un prezzo ancora da definire.

Benvenuto nello Speciale LE IBRIDE IN COMMERCIO E QUELLE IN ARRIVO, composto da 38 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario LE IBRIDE IN COMMERCIO E QUELLE IN ARRIVO qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

PICCOLE E IBRIDE Il futuro forse sarà elettrico, ma per ora i numeri si fanno con l'ibrido. Lo insegnano le Case giapponesi, che dopo aver introdotto modelli ibridi su berline di taglia media spostano ora il loro interesse su vetture di dimensioni più compatte ma con un mercato più ampio in termini numerici e di fatturato. E così, dopo Toyota, che per prima ha presentato una versione ibrida nel segmento B con la sua Auris, arriva adesso la Honda che risponde alla rivale nipponica facendo debuttare a Parigi il suo sistema ibrido sulla sua Jazz.

PRIMA IN B Auto pluripremiata in tutto il mondo per la qualità costruttiva e per l'ottimo rapporto spazio/dimensioni, ma non apprezzata come meriterebbe dal mercato italiano, la Jazz in versione Ibrida utilizzerà lo stesso sistema ibrido parallelo già visto sulla Insight e sulla CR-Z, e prima ancora sulla Civic IMA che prendeva il nome proprio dalla sigla del sistema: Integrated Motor Assist. Per quanto possa contare, la Jazz sarà così la prima vettura al mondo del segmento B ad essere dotata di un simile sistema.

VEDI ANCHE



STESSA RAZZA Come per la Insight e per la Civic IMA, a spingere la Jazz Hybrid sarà il 1.3 i-VTEC con cambio a variazione continua CVT e con con un motore elettrico che funziona in parallelo con quello termico. Consumi ed emissioni dovrebbero essere quindi in linea con quelli della Insight nonostante la Jazz presenti un CX superiore, overo: 4,6 l/100 km nel ciclo urbano, 4,4 nel ciclo combinato e 100 g/km di emissioni di CO2.

NUOVA FACCIA Le differenze con la Jazz "normale" saranno anche estetiche. La Hybrid si potrà riconoscere dalla nuova cornice della calandra, dalla differente presa d'aria inferiore e dal contorno blu che caratterizza i fari anteriori. Guardandola da dietro, si potranno notare i fari posteriori chiari, il nuovo paraurti e la barra cromata alla base del lunotto. Oppure, per chi lo vorrà, dal colore Lime Green Metallic disponibile solo su questo modello, che andrà ad aggiungersi agli altri in listino.

STESSO SPAZIO L'introduzione del sistema ibrido non incide sullo spazio all'interno. Le batterie sono sistemate sotto il bagagliaio lasciando intatti i 300 litri disponibili nelle attuali versioni 1.2 e 1.4. I sedili  continueranno a ripiegarsi completamente per offrire gli 831 litri che hanno contribuito al successo commerciale di questo modello. 

RIMANDATA A PARIGI Per ora le poche foto rilasciate dalla Honda non contemplano gli interni, che si differenziano dalle Jazz comuni per il cruscotto scurTERIE o e per gli eventuali rivestimenti in pelle che debuttano in Europa su questo modello proprio sulla Hybrid. Prezzi e scheda tecnica completa saranno comunicati a Parigi, mentre è più certa la data di commercializzazione in Europa: la prima parte del 2011.


Pubblicato da Gilberto Milano, 27/09/2010
Gallery
Le ibride in commercio e quelle in arrivo
Logo MotorBox