Thema, Flavia, Phedra

Saranno così le nuove Lancia?


Avatar Redazionale , il 18/01/11

10 anni fa - Ecco come potrebbero essere le nuove Lancia Thema, Flavia e Phedra

Il Futuro di Lancia si fa sempre più chiaro: dopo l’annuncio della nuova Ypsilon, della Phedra e della Thema, Marchionne conferma ora anche la nuova Flavia. Ecco come potrebbero essere.

Benvenuto nello Speciale LE IBRIDE IN COMMERCIO E QUELLE IN ARRIVO, composto da 38 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario LE IBRIDE IN COMMERCIO E QUELLE IN ARRIVO qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

RITORNA LA FLAVIA Il Salone di Ginevra si avvicina ed il quadro di Lancia si fa sempre più completo. Dopo i teaser natalizi e le incessanti indiscrezioni degli scorsi mesi, ora è lo stesso Marchionne a lanciare l’ennesima rivelazione:La nuova Chrysler 200, cabrio inclusa, arriverà in Europa con il marchio Lancia, e Flavia è un’ottima proposta per il suo nome”. Nonostante l’AD Fiat non si sia fatto sfuggire altre informazioni, da tempo circolano sul web alcune indiscrezioni di tipo tecnico. La nuova lancia Flavia avrà la trazione anteriore e sarà dotata del Diesel 2.0 MultiJet da 170 CV e di tre motori benzina: il sei cilindri 3.6 litri Pentastar e i quattro cilindri di 2.0 e 2.4 litri con tecnologia MultiAir. Più in là arriverà anche la versione ibrida. A differenza del modello americano, commercializzato con la sola trasmissione automatica, la media italiana sarà disponibile anche con il cambio manuale.

FUSIONE STILISTICA Più che alle specifiche tecniche, però, le maggiori attenzioni sono rivolte allo stile della nuova berlina che, insieme alla Thema, darà il via alla fusione con il Marchio americano. Come si vede nelle nostre ricostruzioni grafiche, saranno pochi i dettagli a differenziare le future Lancia dalle sorelle d’Oltreoceano. L’abbandono da parte di Chrysler di gran parte del mercato europeo eviterà infatti al Marchio italiano di doversi discostare troppo dal punto di vista stilistico. Molto probabilmente i ritocchi si limiteranno dunque ad alcuni dettagli, come i cerchi, il disegno dei paraurti e la calandra.

VEDI ANCHE



STESSA FACCIA D’altra parte i centri stile delle due Case stanno lavorando per creare uno stile comune che ben si adatti ai rispettivi modelli. Non a caso i gruppi ottici delle nuove Chrysler 300c e 200 sono ora più dolci, mentre i recenti teaser della Ypsilon mostrano come Lancia stia correggendo il tiro sulla calandra, riprendendo sempre più gli stilemi di quella Americana. Come si vede nei nostri render, il motivo a listelli orizzontali contagerà probabilmente tutta la gamma, ed anche il profilo avrà uno sviluppo più schiacciato, riportando la memoria alla vecchia Flavia, appunto.

LANCIO SVIZZERO Nonostante il suo debutto sia previsto per l’inizio del 2012, la nuova Flavia dovrebbe fare la sua prima comparsa ufficiale già a Ginevra, a inizio marzo. Come anticipato dai teaser natalizi della sorellina Ypsilon, la nuova media sarà accompagnata proprio dalla lussuosa citycar, dalla nuova Phedra (derivata dalla Voyager), e dalla Thema, discendente diretta della rinnovata Chrysler 300c.

THEMA Come la Flavia, anche l’ammiraglia Thema adotterà pochi accorgimenti stilistici. Nelle nostre ricostruzioni si possono notare gli interventi che caratterizzano soprattutto il frontale, con la nuova calandra ed i nuovi paraurti, dalle prese più in stile “Delta”. Prodotta nell’impianto canadese di Brampton, la berlina italiana sarà acquistabile dall’ultimo trimestre del 2011, con il motore benzina Pentastar da 3.6 litri o il sei cilindri diesel MultiJet 3.0 litri da 230 CV. Più avanti nel tempo (si parla di inizio 2013)  arriverà anche una versione ibrida benzina-elettrica.

PHEDRA E YPSILON Questo 2011 vedrà l’entrata sul mercato anche delle due altre novità attese a Ginevra: la monovolume Phedra e la Ypsilon, disponibile nelle concessionarie a partire dal mese di giugno. La piccola di famiglia, l’unica delle quattro a non derivare da un modello d’Oltreoceano, sarà prodotta nell’impianto polacco di Tichy, sulla piattaforma della prossima Panda. Dalle 130.000 unità del primo anno, si prevede che la produzione salga nel 2014 fino a quota 300.000, grazie all’ottima offerta dei nuovi motori TwinAir, MultiAir e MultiJet II e alla configurazione cinque porte, scelta appositamente per allargare il target. Gli amanti delle tre porte potranno comunque consolarsi ancora per un po’: l’entrata in commercio della nuova Ypsilon non dovrebbe infatti cancellare il modello attuale che, secondo alcune indiscrezioni, verrà commercializzato fino al 2013.


Pubblicato da Davide Varenna, 18/01/2011
Gallery
Le ibride in commercio e quelle in arrivo
Logo MotorBox