Tendenze:

Le ibride? Piacciono ai clienti creativi


Avatar Redazionale , il 23/03/08

13 anni fa - Il cliente tipo dell'auto ibrida è liberal e creativo

Il cliente tipo dell'auto ibrida è liberal, creativo e con spiccate doti di leadership. Secondo una ricerca di mercato americana l'automobilista attento all'ambiente si distingue anche per apertura alle novità e ricerca di nuove esperienze. Ecco il suo profilo.

Benvenuto nello Speciale LE IBRIDE IN COMMERCIO E QUELLE IN ARRIVO, composto da 38 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario LE IBRIDE IN COMMERCIO E QUELLE IN ARRIVO qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

INTELLIGENTE Chi guida ibrido è più intelligente di chi guida un Suv assetato di benzina? No, non siamo ancora arrivati all'analisi del quoziente intellettivo ma, Mindset, agenzia americana specializzata in ricerche di mercato per il settore pubblicitario, sostiene che i clienti tipo dell'auto ibrida sono un "target" di lusso. Quasi un'élite automobilistica. Creativi e liberal, alla ricerca di nuove esperienze. E non solo: con doti di leadership superiori alla media. Può sembrare un dettaglio, o un divertissement, ma poiché analisi qualitative e studi di questo genere guidano le scelte del marketing... si capiscono anche molte ragioniche stanno dietro la corsa all'ecofriendly.

BASE NIELSEN Mindset si occupa di aiutare i clienti ad investire in pubblicità online, con particolare riferimento ai grandi marchi. Basandosi sui dati Nielsen, arriva a definire un proprio profilo brevettato: gusti, usi e consumi dei possibili target di qualsivoglia prodotto, marchio o tecnologia. Tutto per orientare le scelte di coloro che si occupano di marketing e comunicazione, di investimenti media e del lancio di nuovi prodotti. Aiutandoli a capire dove sta andando il mercato e con chi stanno parlando. O con chi devono accreditarsi per dare al proprio prodotto il giusto tono. E il Mindset profile applicato ai guidatori di auto ibride conferma il ruolo di avanguardia degli ecoautomobilisti.

VEDI ANCHE



LIFESTYLE Non solo un fenomeno di costume quindi. Con qualche star bene in vista, magari prezzolata, a darsi tono con la Prius. Ma un vero fenomeno sociale, un movimento trasversale che unisce consumatori desiderosi di auto davvero diverse, dove la distinzione non passa solo attraverso dimensioni extralarge, cerchi più grossi o 400 cavalli. Eche trovano nella scelta tecnologica salvambiente e salvaconsumi una risposta coerente alle loro idee e allo stile di vita. La ricerca su base demografica dice che l'indice di creatività dei guidatori ibridi é del 78% più alto rispetto a quello degli automobilisti tradizionali. Alti anche i livelli di leadership, e di spontaneità. E soprattutto di apertura alle nuove esperienze, non solo automobilistiche. Basso invece l'indice di "dogmatismo", ovvero la tendenza a rimanere fermi sulle proprie posizioni.

TARGET E CONTRADDIZIONI Un target "ricco". Non tanto in termini di reddito quanto per capacità di fare opinione e dare il via a nuove mode. Come tutte le statistiche e le elaborazioni di questo tipo la porta rimane aperta alle discussioni. Con tutti i limiti derivanti dalle generalizzazioni. Negli States a seguito di questi dati si sono create le fazioni di chi si è sentito lusingato ma anche insultato, come un orgoglioso conservatore che tiene a far sapere come nonostante guidi un'auto ibrida non rientri in nessuno dei profili-tipo previsti da Mindset. Quel che conta davvero è il trend inarrestabile, quasi un movimento d'opinione, che sembra congiurare a favore delle ibride.  

TREND PRESIDENZIALI Tra caro-petrolio e presa di coscienza delle riserve di carburanti fossili in rapida estinzione, la tecnologia ibrida sembra un risposta pronta e a portata di mano, anche se non risolutiva. L'ultimo annuncio viene da Volkswagen che diventa il tredicesimo costruttore pronto (o con piani imminenti) a proporre sul mercato americano un'auto ibrida. E che dire del Presidente Bush che - in occasione della Washington International Renewable Energy Conference - ha parlato di una nuova era per l'automobilismo, paragonando per capacità rivoluzionaria l'auto ibrida alla prima Ford T? Intanto alcuni costruttori, come Chevrolet, si industriano con spot giocattolosi per tentare di convincere i bambini di oggi e i clienti di domani che un Suv ibrido (il Tahoe) è capace di essere anche ecologico. Del resto, l'obiettivo finale di chi costruisce auto rimane sempre quello di... vendere.

IL PROFILO MINDSET
La tabella Mindset comprende diverse voci. Quelle relative a un profilo divengono oggetto di valutazione tramite un valore da 1 a 5, espresso in base al grado di affinità del target prescelto. Ecco le 5 voci associate ai guidatori di auto ibride con le relative descrizioni sintetiche.
Apertura mentale: 5
Cerca sempre esperienze nuove, varie e ricche di contenuti; crede che l'immaginazione e la curiosità intellettuali contribuiscano a innalzare la qualità della vita. E' molto disposto ad ascoltare le sensazioni altrui e potrebbe provare felicità o infelicità più intensamente rispetto agli altri.
Dogmatismo: 1
Non tiene in conto le cosiddette autorità morali, specialmente quelle di tipo conservatore. Pensa anche che i bambini dovrebbero essere posti di fronte alle grandi questioni morali per farli arrivare autonomamente alle loro conclusioni. 
Creatività: 5
E' una persona con alto livello di inventiva e immaginazione. Vive le emozioni ed è intellettualmente curioso. 
Spontaneità: 4
Si fa prendere dall'entusiasmo e lascia che siano le occasioni a guidare il gioco. Ha poco interesse e ancor meno pazienza nell'elaborare strategie di lungo periodo.
Leadership: 5
Ha una disposizione mentale da leader. Ha le sue idee e le sue convinzioni, il suo modo di fare con gli altri è allo stesso tempo comprensivo e decisionista.


Pubblicato da Luca Pezzoni, 23/03/2008
Gallery
Le ibride in commercio e quelle in arrivo
Logo MotorBox