Foto:

Opel Astra 2010


Avatar Redazionale , il 22/06/09

12 anni fa - Dopo la carrozzeria, ecco svelato anche l'abitacolo della nuova compatta di Rüsselsheim.

Dopo la carrozzeria, ecco svelato anche l'abitacolo della Astra 2010 che debutterà a settembre al Salone di Francoforte. Come per l'esterno, dominano le forme filanti in cui è facile riconoscere la mano di Mark Adams.

STRIPTEASE Difficilmente quando verrà lanciata la nuova Astra 2010 la colonna sonora dello spot sarà "You can leave your head on" di Joe Cocker. Quel che però è certo è che la macchina stia dando vita a una sorta di striptease che ha poco da invidiare a quello inscenato da Kim Basinger in "9 settimane e 1/2". Pian pianino, sta svelando un po' alla volta sempre nuovi dettagli, mantenendo i riflettori puntati su di sé. Così, dopo le prime foto ufficiali dell'esterno, ecco ora qualche immagine che svela l'abitacolo.

FILO CONDUTTORE Anche all'interno non è difficile riconoscere i tratti tipici dello stile studiato da Mark Adams per l'Insignia e sviluppato poi per l'Astra. Dalla matita del designer sono uscite linee tese e fluenti, per le quali pare tutto sommato azzeccato il paragone alla lama di una spada suggerita dalla stessa Casa. Queste forme fanno da filo conduttore tra le nervature che solcano le lamiere della carrozzeria e dettagli quali le maniglie interne delle porte. Per il resto si nota come il motivo chiaro che solca le razze del volante parli lo stesso linguaggio della consolle contrale.

VEDI ANCHE



BUONE PREMESSE Per ora è impossibile toccare con mano i vari componenti ma le immagini dei dettagli sembrano dar credito ai proclami Opel in materia di ottima qualità percepita. Molti pannelli si annunciano schiumati, mentre per altri si parla di rivestimento in tessuto o di lavorazioni meccaniche superficiali molto curate. La stessa attenzione è stata usata dai progettisti anche per la funzionalità dell'abitacolo, costellato di pratici portaoggetti, tra cui spiccano un vano portaguanti nella parte sinistra della plancia e un cassetto sotto il sedile del passeggero.

VIAGGIO NELLO SPAZIO Nemmeno il feeling trasmesso nell'azionamento dei comandi e dei pulsanti è lasciato al caso e lo stesso si può dire della tonalità di colore diffusa nell'ambiente, che può essere più calda (Spice Red, come si vede nelle foto) o fredda (Ocean Blue). Il taglio della linea di cintura dovrebbe rendere l'abitacolo non particolarmente luminoso. Tuttavia, a stampare in faccia ai passeggeri un bel sorriso dovrebbe essere la buona abitabilità promessa dall'incremento del passo (rispetto al modello attuale) di 71 mm, che raggiunge un totale di circa 269 cm.


Pubblicato da Paolo Sardi, 22/06/2009
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox