Autore:
Luca Cereda

EN PLEIN AIR Una nuova Ferrari per celebrare gli ottant'anni della Pininfarina, fondata a Torino nel 1930. Deriva direttamente dalla 599 ed è scoperta. Il nome, Ferrari "SA Aperta", non ci ricorda solo che è meglio guidarla capelli al vento, ma è anche un tributo: SA come Sergio e Andrea Pininfarina, due designer che nel tempo hanno legato il proprio nome all'immagine delle Rosse di Maranello.

PINNE GRIGIE Nasce sulla base della 599, si diceva, non ha tetto se non un leggerissimo cappuccio da usare solo in caso di emergenza e ha un parabrezza ribassato che, oltre a slanciarne la silhouette, avrà il compito di amplificare il piacere della guida scoperta. Il profilo della SA Aperta si caratterizza anche per un andamento ad arco delle linee, a partire dal montante fino alle due sinuose pinnette posteriori predisposte a farsi accarezzare dall'aria. Due sobri rollbar sono infine posizionati dietro ai sedili e, ben profilati, riescono a non stonare nell'estetica di questa roadster.

TELAIO RIGIDO Al momento non abbiamo ancora potuto toccare con mano gli interni, tutto però dalle immagini disponibili fa presumere una ricercatezza nelle finiture in linea con il taglio di ulteriore esclusività che il Cavallino ha voluto dare a questa 599 scoperta, prodotta in serie limitata di ottanta pezzi - uno per ciascun anno d'età del marchio Pininfarina. Rispetto al modello da cui nasce, il telaio è stato ridisegnato per ottenere una rigidità che dalla Casa definiscono "paragonabile a quella di una berlinetta".

SOLD OUT La nuova Ferrari SA Aperta monta un V12 in posizione anteriore capace di sviluppare una potenza massima di 670 cavalli, per andare forte come forte sono andate le vendite: il tutto esaurito, infatti, si è registrato poco dopo la presentazione in anteprima - per i soliti "eletti"- al concorso di Pebble Beach. Il prezzo? Nulla di ufficiale è stato comunicato a riguardo, ma i soliti ben informati parlano di una cifra intorno ai 400.000 euro. Di sicuro ci sono le cinque configurazioni con cui la Ferrari presenta la SA Aperta e che vi elenchiamo qui di seguito, invitandovi a fare un salto anche nella gallery dove sono riportate le rispettive immagini.

Nero stellato
Cerchi: grigio cromato
Pinze freno: rosso corsa
Interni pelle: sabbia; fettuccine nere; cuciture ecrù
Plancia roadster zona passeggero: nero raggrinzante
Altro: plancetta F1, sportelli radio, mostrina scritta nero laccato

Blu elettrico
Cerchi: grigio cromato
Pinze freno: argento alluminio
Interni pelle: nero con fettuccine, specchiature sedile, medaglione porta blu e cuciture bianche
Plancia roadster zona passeggero: blu elettrico esterno
Altro: plancetta F1, sportelli radio, mostrina scritta in fibra carbonio

Giallo tristrato
Cerchi: grigio cromato
Pinze freno: nero
Interni pelle: nero con fettuccine gialle e cuciture bianche
Plancia roadster zona passeggero: fibra di carbonio
Altro: plancetta F1, sportelli radio, mostrina scritta in fibra carbonio

Rosso fuoco
Cerchi: grigio cromato
Pinze freno: nero
Interni pelle: nero con fettuccine rosse e cuciture bianche
Plancia roadster zona passeggero: argento Nürburgring opaco
Altro: plancetta F1, sportelli radio, mostrina scritta in nero laccato

Rosso Dino
Cerchi: grigio cromato
Pinze freno: argento alluminio
Interni pelle: nero con fettuccine, specchiature sedilimedaglione porta in pelle arancio
Plancia roadster zona passeggero: nero raggrinzante
Altro: plancetta F1, sportelli radio, mostrina scritta in fibra carbonio


TAGS: ferrari aperta spyder sa aperta Salone di Parigi 2010, l'elenco aggiornato