Autore:
Luca Cereda

NOSTALGICA Dopo i bozzetti, ecco le prime foto. In tre scatti Bertone ci regala un’anteprima della one-off che debutterà al prossimo salone di Ginevra, la Nuccio. Una concept tra passato e futuro, che rievoca nelle forme e nelle linee l’antenata Stratos Zero reinterpretandole però in chiave futuristica.

DOPPIO STRATOS Secondo copione, la Bertone Nuccio concept si presenta come una berlinetta a volume unico, dalla carrozzeria bassa e fittamente scolpita. Le sue linee dinamiche sono un inno alla velocità di puro stampo futurista, su tutte la forma del tetto che sembra fissato con dei picchetti agli estremi di ogni linea portante e tirato al massimo della tensione. A fare una certa impressione aiuta anche, e non poco, la scelta del colore arancione (anche questo un omaggio alla Stratos Zero?) per la parte superiore della carrozzeria, che genera un effetto doppio strato con la restante livrea nera.

VIDEOLUNOTTO Un design a forte impatto emotivo, dunque, ma non solo. La nuova concept del carrozziere piemontese si concede azzardi (vedi l’assenza del lunotto) che finiscono con l’influenzare l’architettura degli interni, dei quali ancora non abbiamo foto, ma che sono stati anticipati da qualche discrezione: nell’abitacolo dovrebbe essere previsto, montato dietro ai sedili, un monitor da 26 pollici sul quale visualizzare le immagini proiettate dalle telecamere posteriori. E così si può anche fare a meno dell’oblò posteriore.

MOTORE POSTERIORE CENTRALE Per il resto gli interni della Bertone Nuccio concept beneficeranno di strumentazione analogica, ma dal taglio sportivo, e di altri dettagli fortemente caratterizzanti. Dal punto di vista tecnico, invece, la concept è annunciata come una sportiva a motore posteriore centrale (un V8 4.3 litri da 480 cavalli) fornita di trasmissione automatica. Per tutti i dettagli appuntamento al 6 marzo.



TAGS: bertone nuccio Tutte le novità del Salone di Ginevra 2012, l'elenco aggiornato