Autore:
Salvo Sardina

ALTRO TASSELLO È proprio vero: il weekend del Gran Premio del Belgio è ormai sempre più il weekend degli annunci di mercato. Dopo l’ufficializzazione del rinnovo di Valtteri Bottas con la Mercedes e dell’arrivo di Esteban Ocon in Renault al posto di Nico Hulkenberg, un altro importante sedile ha trovato il suo proprietario in ottica 2020. Si tratta della Racing Point, che ha appena comunicato il rinnovo di Sergio Perez.

FINO AL 2022 Se la notizia in effetti era già nell’aria da qualche settimana, a essere insolito è probabilmente l’entità temporale del rinnovo, visto che Perez e la Racing Point si giurano reciproca fedeltà fino al 2022 mentre la maggior parte degli attuali contratti in F1 fissano la propria scadenza alla vigilia del 2021, anno in cui arriverà la rivoluzione tecnica e regolamentare targata Liberty Media. Il matrimonio tra il messicano e la scuderia di Lawrence Stroll – papà di Lance, il titolare dell’altro sedile, per il quale parlare di contratti appare decisamente superfluo – è dunque destinato a durare ancora a lungo. Checo Perez si trova nel team dal 2014, quando firmò con l’allora Force India dopo la parentesi negativa in McLaren. Qualora contratto dovesse essere applicato per tutta la sua durata, il centramericano resterebbe legato agli anglo-canadesi fino alle porte delle 33 primavere.

SPA DECISIVA Non è forse un caso che l’annuncio sia arrivato a Spa nel weekend del Gp del Belgio. Proprio qui, lo scorso anno, la Racing Point aveva mosso i primi passi partendo dalle ceneri – e soprattutto dalla solidissima base tecnica – della Force India, che lo stesso Perez aveva poco prima contribuito a mandare in amministrazione controllata esautorando di fatto il vecchio proprietario Vijay Mallya. Proprio qui, quest’anno arriva un rinnovo che non solo spegne le chiacchiere di mercato in vista della prossima stagione ma è destinato a blindare a lungo la coppia Perez-Stroll spegnendo le voci sul messicano, che al contempo diverrebbe una vera e proprio bandiera del team con ben nove stagioni all’attivo.

PARLA CHECOSono entusiasta – ha spiegato Perez – di estendere la mia partnership con il team per i prossimi tre anni. Lavoro insieme a questo gruppo di persone già da molto tempo, si tratta praticamente di una seconda famiglia per me. Insieme abbiamo conquistato un’incredibile sfilza di successi oltre a condividere la stessa passione per le corse. Sono davvero impressionato dalla direzione intrapresa negli ultimi 12 mesi ed estremamente fiducioso circa il futuro. Ho la convinzione che il meglio debba ancora venire e non vedo l’ora di poter celebrare ancora altri podi con questi ragazzi nei prossimi anni”.

 


TAGS: formula 1 spa f1 GP Belgio perez f1 2019 mercato piloti f1 Stroll Racing Point BelgianGP 2019