Autore:
Matteo Larini

VERSTAPPEN OUT La corsa di Max Verstappen, che sulla base dei dati dei long run del venerdì avrebbe potuto vederlo protagonista, si è invece conclusa dopo poche curve. A tradire l'olandese è stato un contatto alla prima curva con Kimi Raikkonen, che ha poi portato l'olandese a perdere il controllo della monoposto nella salita dell'Eau Rouge, dove è finito rovinosamente contro le barriere, costringendo la Direzione Gara a far scendere in pista la Safety Car.

MAX SERENO Nonostante la delusione per l'uscita di scena anticipata, il pilota della Red Bull ha affrontato con serenità l'accaduto, descritto con minuzia - e senza accuse a Raikkonen - ai colleghi di Sky: "Una pessima partenza da parte mia e non sono riuscito a mettere tutta la potenza, ci siamo trovati dietro ed ho provato a tenere l'interno, Kimi ha fatto la sua linea normale, non si aspettava che fossi lì e ci siamo toccati. Ho cercato di mantenere la calma a livello di sensazioni ma quando sei all'interno e chi è all'interno non sa che sei lì succede".

MACCHINA DRITTA Invitato infine a commentare l'uscita di pista ed il contatto con le barriere all'Eau Rouge che hanno definitivamente messo fine alla sua gara, Verstappen ha spiegato: "La macchina all'improvviso è andata dritta ma perché avevo anche una gomma forata".

 


TAGS: red bull f1 GP Belgio GP Spa max verstappen verstappen f1 2019 RB15 BelgianGP 2019