Autore:
Salvo Sardina

IL GOL DELLA BANDIERA Terminata la lunga pausa estiva del mondiale di Formula 1, Charles Leclerc ha le batterie cariche per il finale di stagione. Si comincia subito forte, con un back-to-back in cui è opinione comune che la Ferrari si giocherà gran parte delle residue chance di portare a casa almeno un successo in campionato, dopo quelli clamorosamente sfumati in Bahrain, Canada e Austria. Spa e Monza sono gli appuntamenti che i tifosi della Ferrari hanno segnato in rosso sul calendario iridato: sette giorni di fuoco in cui il team di Maranello è chiamato quantomeno a mettere a segno il gol della bandiera – quello tra le mura amiche (tanto per continuare la metafora calcistica) dell’Autodromo Nazionale avrebbe una valenza psicologica notevole – le sorti di una stagione fin qui decisamente sottotono.

LE CHANCE MIGLIORI Ovviamente anche Charles Leclerc è ben consapevole delle attese dei tifosi e non si è nascosto dietro un dito nel primo giorno di… scuola dopo le vacanze estive. Intervenuto in conferenza stampa nel giovedì di Spa-Francorchamps, il monegasco ha confermato che, per caratteristiche, il tracciato belga e soprattutto Monza potrebbero regalare maggiori soddisfazioni al Cavallino: “Sicuramente sono piste alle quali la nostra macchina dovrebbe adattarsi maggiormente. Quindi sì, secondo me nelle prossime due gare avremo due opportunità per fare bene. Ma, in ogni caso, bisogna sempre vedere… In Ungheria non è stato facile, ci siamo presi un minuto dalla Mercedes e dalla Red Bull, quindi non si può soltanto dire che sia stata colpa della tipologia di pista”.

F1 GP Belgio 2019, Spa: Leclerc all'Eau Rouge

ASPETTANDO MONZA Leclerc si è poi mostrato impaziente di debuttare nel Gp d’Italia per la prima volta di rosso vestito: “Non sono riuscito ancora a immaginarmelo, ma ho pensato a quanto sostegno avessi già l’anno scorso con i colori dell’Alfa Romeo e non oso pensare a quanto succederà quest’anno. Speriamo solo di poter ottenere un bel risultato per ricompensare tutti i nostri tifosi. Un bilancio della stagione fin qui? Quest’estate, sono sincero, ho provato a staccare senza pensare granché alla prima parte del campionato. Sono comunque abbastanza soddisfatto, poi è ovvio che ci siano anche state cose che mi sono piaciute meno, errori sui quali bisogna ancora lavorare”.

 


TAGS: ferrari formula 1 spa f1 GP Belgio leclerc f1 2019 BelgianGP 2019