Autore:
Salvo Sardina

GP BELGIO La sosta estiva della Formula 1 è appena iniziata, ma la Pirelli è già proiettata al prossimo Gran Premio del Belgio, in programma nel weekend del 1° settembre sul mitico circuito di Spa-Francorchamps. Un tracciato, quello che si snoda tra le colline delle Ardenne, da alte sollecitazioni sugli pneumatici, che hanno quindi spinto il fornitore unico a portare in pista le tre mescole più dure della gamma P-Zero: C1, C2 e C3. Le scelte dei team? Stavolta piuttosto diverse, almeno per quanto riguarda Ferrari, Red Bull e Mercedes.

FERRARI ALL’ATTACCO Praticamente opposte sono infatti le chiamate delle tre scuderie di vertice. Da un lato abbiamo Red Bull e Ferrari che decidono di andare all’attacco portando a Spa ben dieci treni di gomme Soft, sacrificando le Medium e le Hard (solo 2 set di “gialle” e uno di “bianche”). Una scelta senza ripensamenti di sorta, visto che Sebastian Vettel, Charles Leclerc, Max Verstappen e Pierre Gasly si presenteranno in pista con gli stessi compound a disposizione.

GIALLO MERCEDES La Mercedes, invece, nelle proprie simulazioni gara deve avere già implicitamente eletto la Medium come gomma “da gara”. E infatti Lewis Hamilton e Valtteri Bottas scenderanno in pista con “solo” 8 treni di Soft, uno di Hard e ben 4 di medie. La scuderia di Brackley è l’unica, insieme a Lando Norris, a opzionare un tale quantitativo di Pirelli “gialle”. Chi avrà ragione? Per scoprirlo non possiamo far altro che attendere la fine del summer break…


TAGS: ferrari mercedes pirelli formula 1 red bull spa f1 GP Belgio f1 2019 BelgianGP 2019