GP Belgio, Vettel: "Chiaro dovessi proteggere Leclerc"
F1 2019

GP Belgio, Vettel: "Era chiaro dovessi proteggere Leclerc"


Avatar di Simone Valtieri , il 01/09/19

2 anni fa - Vettel non riesce a salire sul podio al GP del Belgio ma aiuta Leclerc

Sebastian Vettel non riesce a salire sul podio al GP del Belgio, ma si trasforma in perfetto uomo squadra per far vincere Leclerc

Benvenuto nello Speciale BELGIANGP 2019, composto da 41 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario BELGIANGP 2019 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

GARA DA GREGARIO Una gara complicata per Sebastian Vettel il Gran Premio del Belgio 2019. A un anno di distanza dalla sua ultima affermazione in Formula 1, il campione tedesco non riesce a ripetersi e deve lasciare il palcoscenico principale al suo giovane erede Charles Leclerc, in grado di riuscire a capire meglio le gomme compagno per tutto il weekend. Seb non si è però scomposto, agendo da uomo squadra, e aiutando il monegasco a conseguire la prima vittoria in Formula 1.

LA GARA Dopo una partenza non perfetta, Vettel è stato beffato all'interno della Source da Hamilton, sul quale si è subito ripreso la posizione al termine del rettilineo del Kemmel. Poi ha tenuto duro fino al 16° giro, quando, pressato dal britannico, ha anticipato la sosta ai box. Così facendo ha sfruttato le gomme più fresche per balzare al comando della gara nel momento in cui Leclerc, Hamilton e Bottas hanno compiuto le proprie soste, una manciata di giri dopo. Solo che sulla Ferrari n.5 le gomme non hanno funzionato bene come sulla n.16 e Seb ha prima lasciato passare agevolmente Leclerc, poi provato a difendersi con i denti su Hamilton, dando il tempo al suo compagno di prendere un margine prezioso.

VEDI ANCHE



COPRIRE CHARLES A quel punto Vettel ha effettuato un ulteriore pit stop e si è ritrovato in quarta posizione, impossibilitato a rientrare sui primi tre. Il punticino del giro veloce è solo una magra consolazione per il tedesco, che al termine del GP, un po' sconsolato, ha risposto alle domande dei giornalisti, spiegando in primis il crollo delle sue gomme nel primo stint. "È avvenuto ovviamente perché stavo cercando di stare davanti a Lewis. Col senno di poi possodire fosse troppo presto, e a quel punto ho cercato di corprire la posizione della prima macchina, è abbastanza chiaro che con le gomme che avevo non sarei riuscito a tenermi il secondo posto e dovevo soltanto cercare di tenere dietro le due Mercedes il più possibile."

RISCATTO A MONZA Vettel ha poi spiegato le sue sensazioni in auto: "Oggi non avevo il passo e non mi sentivo a mio agio in macchina" - ha aggiunto - "Consumavo troppo rapidamente le gomme, non è stata una buona giornata per me, ma grande per il team. Credo che si debba sempre guardare a sé stessi, dopo i primi giri ho capito che non ero in grado di gestire le gomme come mi sarebbe piaciuto. Da allora ho solo cercato di aiutare il team, cosa che mi è riuscita. A Monza dovrebbe andare meglio, sicuramente sarà un weekend molto importante per noi, abbiamo un buon passo su quel tipo di pista quindi sarà importante vedere cosa possiamo fare la prossima settimana."


Pubblicato da Simone Valtieri, 01/09/2019
Gallery
BelgianGP 2019
Logo MotorBox