Salone di Francoforte

Mercedes E 200 NGD e E 200 BlueTec BlueEfficiency


Avatar Redazionale , il 11/08/13

8 anni fa - Due versioni amiche dell'ambiente e del portafogli

Da Stoccarda arrivano due versioni amiche dell'ambiente e del portafogli: le Mercedes E 200 NGD e E 200 BlueTec BlueEfficiency. La prima sarà disponibile a dicembre, mentre la seconda è attesa per fine estate

Benvenuto nello Speciale TUTTO SUL SALONE DI FRANCOFORTE 2013, composto da 100 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario TUTTO SUL SALONE DI FRANCOFORTE 2013 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

SU DUE FRONTI Nell’immaginario collettivo la Mercedes Classe E rappresenta una tra le macinatrici di chilometri per antonomasia e non deve quindi sorprendere più di tanto che a Stoccarda abbiano pensato di ampliare la gamma con due nuove versioni particolarmente amiche del portafogli e dell’ambiente. Una è dotata di doppia alimentazione, benzina-metano, mentre l’altra va alla ricerca della massima efficienza restando fedele agli insegnamenti di Rudolf Diesel. Eccole in dettaglio.

VEDI ANCHE



GASATA La prima risponde al nome di Mercedes E 200 NGD, sigla che sta per Natural Gas Drive. Realizzata partendo dalla base del quattro cilindri sovralimentato a benzina della E 200, ha una potenza di 156 cv e una coppia massima di 270 Nm disponibile già a 1.250 giri. Per alimentarsi in modo ecologico adotta tre serbatoi di metano con una capacità totale di 121,5 litri, che corrispondono a 19,5kg. Con un consumo di gas pari a 4,3 kg/100 km ed emissioni di CO2 pari a 116 g/km, grazie anche al sistema start/stop, la E 200 NGD abbatte l’impatto sull’ambiente di un buon 20%, dimezzando al tempo stesso i costi per il carburante rispetto alla E 200 vulgaris. Il tutto con prestazioni di tutto rispetto: 10,4 secondi nello 0-100 e 220 km/h di punta.

MARATONETA La Mercedes E 220 CDI BlueTec BlueEfficiency Edition ha invece come cuore il turbodiesel 2.1 che fa da prezzemolo nella gamma della Stella, qui montato in configurazione da 170 cv e 400 Nm di coppia. Abbinato a sua volta al sistema start/stop, fa squadra con un cambio automatico 7G Tronic rivisto nei rapporti per abbattere i consumi, che si attestano a 4,4 l/100 km. Parte del merito va comunque anche all’adozione di pneumatici con bassa resistenza al rotolamento (da 16 o 17 pollici a seconda degli allestimenti), all’abbassamento dell’assetto di 15 mm e all’adozione di una griglia attiva per il radiatore. Nel suo caso le prestazioni sono un po’ più brillanti: 8,4 secondi nello 0-100 e 227 km/h.


Pubblicato da Paolo Sardi, 11/08/2013
Gallery
Tutto sul Salone di Francoforte 2013
Logo MotorBox