Concept car

Renault Initiale Paris


Avatar di Andrea  Rapelli , il 12/09/13

8 anni fa - Anticipa la nuova Espace

Una concept per anticipare la nuova generazione della Espace. Arriva a Francoforte la Renault Initiale Paris

Benvenuto nello Speciale TUTTO SUL SALONE DI FRANCOFORTE 2013, composto da 100 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario TUTTO SUL SALONE DI FRANCOFORTE 2013 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

A VOLTE RITORNANO Il tempo è ciclico, sostenevano gli antichi. A guardare la Renault Initiale Paris sembrerebbe proprio di sì: qualcuno ci vede quella che sarà la nuova Espace, qualcun altro invece una versione modernizzata della particolarissima Avantime. Solo il tempo ci dirà chi ha ragione.

SESTO PETALO Dopo Twin'z (gioco), R-Space (famiglia), Captur (viaggio), Frendzy (lavoro) e DeZir (amore), la Renault Initiale Paris assume le sembianze del sesto petalo, voluto dalla strategia di design dello stilista della Losanga, Laurens van den Acker. Rappresenta, cioè, la volontà di vivere intensamente e fino in fondo la propria vita. Lunga 4,85 metri, per sentirsi a suo agio sia in ambito urbano sia in collina ha fianchi imponenti ma svelti e grandi cerchi da 22”, che le donano un'altezza da terra quasi da Suv. In compenso, i lineamenti assumono tratti sportivi, che appagano l'occhio, così come i proiettori che paiono – grazie ad uno speciale meccanismo – sbattere le palpebre.

VEDI ANCHE



GRANDEUR Ma, da buoni francesi, alla Régie hanno curato fino all'ossessione le finiture in abitacolo, gli accostamenti cromatici, i materiali. I 4 sedili, singoli e dall'aspetto asciutto, paiono sospesi sul pavimento – così come la consolle centrale – mentre nel tetto della Renault Initiale Paris, in alluminio e plexiglass, è annegata una brillante mappa di Parigi. Grande lavoro anche dal punto di vista del suono, perché il Bose Personal Surround, creato ad hoc per l'occasione, prevede 32 altoparlanti comandati da un amplificatore digitale particolarmente evoluto.

BITURBO Per muovere la Renault Initiale Paris i tecnici hanno scelto un dCi da 130 cv e 400 Nm pompati da due turbo: uno piccolo dedicato ai bassi regimi ed uno più generoso, che entra in funzione quando si chiede tutta la potenza disponibile. La trasmissione è affidata al cambio a doppia frizione EDC, con tecnologia shift by wire.


Pubblicato da Andrea Rapelli, 12/09/2013
Gallery
Tutto sul Salone di Francoforte 2013
Logo MotorBox