Salone di Francoforte

BMW i8, i dati tecnici ufficiali


Avatar di Luca Cereda , il 07/08/13

8 anni fa - L'ibrida plug-in debutta a Francoforte

La BMW i8 debutterà al Salone di Francoforte

Benvenuto nello Speciale TUTTO SUL SALONE DI FRANCOFORTE 2013, composto da 100 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario TUTTO SUL SALONE DI FRANCOFORTE 2013 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

L’UNA E L’ALTRA Se la i3 è una Bmw elettrica per tutti i giorni, la Bmw i8 ha tutta un’altra missione: dimostrare che si può avere una supercar, e una vera sportiva Bmw, dal cuore verde. Quest’ibrida plug-in ha una potenza sistema 362 cv e 570 Nm, ma con consumi dichiarati da utilitaria. O anche meno. Il tutto accompagnato a una carrozzeria mozzafiato.

DIETA FORZATA Ad avere la botte piena e la moglie ubriaca si è arrivati portando avanti un progetto ad hoc, interamente pensato intorno al concetto di una supersportiva ibrida plug-in. Gli elementi fondamentali della Bmw i8 sono il sistema ad alte prestazioni e la speciale architettura leggera LifeDrive, composta da un modulo in alluminio (Drive) ed uno in CFRP (Life), decisiva per raggiungere una ripartizione dei pesi vicina al fifty-fifty. Ma andiamo con ordine.

VEDI ANCHE



TUTTI I NUMERI La propulsione è affidata, come nella maggior parte delle ibride, alla premiata coppia motore termico a benzina-elettromotore. Il primo è un piccolo tre cilindri 1.5 biturbo da 231 cv e 250 Nm che aziona l’asse posteriore; all’anteriore, invece, trasmette birra l’elettromotore da 131 cv e 250 Nm. Risultato: grazie al boost dell’elettrico, la Bmw i8 può accelerare da 0-100 in 4,5 secondi, ma anche dichiarare consumi nel ciclo di omologazione nell’ordine dei 2,5 l/100 km. Dato, come sempre con questo tipo di auto, da prendere con le pinze, perché sul dato influiscono i chilometri percorribili in modalità completamente elettrica (e quindi a consumo zero) grazie alla piena carica della batteria (fino a 35, con la i8, e con la chance di “vedere” i 120 km/h).

ALLUMINIO E CFRP Ma se la Bmw i8 può dichiarare bassi valori di consumo e di emissioni (ferme a 59 g/km) è anche merito del suo fisico, rigorosamente messo a stecchetto dai progettisti dell’Elica. Con cerchi leggeri da 20’’ e un ampio ricorso ad alluminio e CFRP per la struttura, si è arrivati a un peso a vuoto di 1490 chili e ad un Cx di 0,26. In alluminio è il modulo Drive, che include il motore endotermico e l’elettromotore, l’accumulatore di energia, l’elettronica di potenza, i componenti dell’assetto e le funzioni strutturali e di protezione anticrash; l’elemento centrale del modulo Life è invece costituito dall’abitacolo in CFRP, che ha la classica impostazione 2+2 delle sportive.

MISURATA Lunga 469 cm, larga 194 e alta 129, la i8 anche le proporzioni da supersportiva. Nella base tecnica vanta sospensioni a doppi bracci trasversali all’anteriore, e al posteriore sospensioni a cinque bracci, ma soprattutto ha il Dynamic Damper Control di serie. Nella guida, scandita da una trasmissione automatica sei rapporti con l’opzione della gestione manuale delle marce, si potrà scegliere anche un settaggio votato all’ottimizzazione dei consumi: tra la modalità comfort (che garantisce un’autonomia di 500 km) e la più risparmiosa modalità Eco-Pro, la differenza può arrivare al 20%.


Pubblicato da Luca Cereda, 07/08/2013
Gallery
Tutto sul Salone di Francoforte 2013
Logo MotorBox