Salone di Francoforte

Opel Insignia OPC 2014


Avatar Redazionale , il 26/08/13

8 anni fa - Cambia più di quanto si direbbe a prima vista

Cambia più di quanto si direbbe a prima vista, la Opel Insignia OPC 2014. Tra i suoi fiori all'occhiello ci sono un assetto ottimizzato e un software più evoluto per ESP e sospensioni elettroniche

Benvenuto nello Speciale TUTTO SUL SALONE DI FRANCOFORTE 2013, composto da 100 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario TUTTO SUL SALONE DI FRANCOFORTE 2013 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

CILIEGINA SULLA TORTA Gia da diverse settimane si sa che sotto i riflettori del Salone di Francoforte sarà esposto il nuovo model year della Insignia, che introduce numerosi aggiornamenti. Ora a Ruesselsheim precisano che l'aggiornamento non riguarderà solo le versioni più tranquille (si per dire, in certi casi...) ma anche la punta di diamante sportiva della gamma, la Opel Insignia OPC 2014.

VEDI ANCHE



MOSTRA SEMPRE I DENTI Seguendo la strada aperta dalle sorelle, la Opel Insignia OPC 2014 si aggiusta il trucco, tanto nel frontale quanto sul lato B, mantenendo però i tratti distintivi che permettono di riconoscerla anche da una certa distanza: un muso con due dentoni a sciabola degni di Diego de "L'era glaciale" e gli scarichi annegati nel fascione posteriore. Non si vede invece alla vista ma promette di fare la differenza su strada il nuovo retrotreno, con il 60% dei componenti rivisti. Gli ingegneri hanno cercato di migliorare da una parte il comfort e dall'altra la rapidità di reazione delle sospensioni attive FlexRide, aggiornate a livello di software. Anche l'ESP riceve un upgrade e ora contrasta in modo più efficace il sottosterzo, dialogando con la centralina che governa la trazione integrale con schema Haldex e differenziale elettronico autobloccante (in moneta sonante, il sistema può inviare una coppia copresa tra lo 0 e il 100% a ciascuno dei due assi a seconda delle condizioni, gestendo in modo dinamico la ripartizione anche tra le due ruote posteriori).

A TUTTA FORZA Grazie al suo motore da 325 cv e 435 Nm, quando è abbinata al cambio manuale (in alternativa c'è un automatico con funzione sequenziale e comandi al volante) la Opel Insignia OPC 2014 berlina scatta da 0 a 100 in soli 6 secondi e sarebbe in grado di toccare i 270 km/h se a 250 non entrasse in gioco l'autolimitazione. Il limite vale chiaramente anche per la station wagon, che nello scatto ferma invece il cronometro a 6,3 secondi. E con simili prestaazioni in gioco, non sorprende la scelta di elementi di qualità a livello di freni, firmati Brembo, e di sedili, griffati Recaro. Last but not least, ultimo ma non meno importante, anche la strumentazione cambia look e si aggiorna con disoplay e comandi di ultima generazione.


Pubblicato da Paolo Sardi, 26/08/2013
Gallery
Tutto sul Salone di Francoforte 2013
Logo MotorBox