Prova

Mercedes Classe S 2014


Avatar di Andrea  Rapelli , il 11/07/13

8 anni fa - Un concentrato di tecnologia

Secondo la Stella è l'auto migliore del mondo. Di certo la Mercedes Classe S 2014 farà la felicità di chi se la potrà permettere.

Benvenuto nello Speciale WOMEN'S WORLD CAR OF THE YEAR 2014, composto da 10 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario WOMEN'S WORLD CAR OF THE YEAR 2014 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

IL MEGLIO, DA SEMPRE Da che auto è auto, la lettera S significa Mercedes nella sua accezione più pura, nobile e genuina. Non un banale mezzo di trasporto ma un vero e proprio credo. Una stirpe che, di generazione in generazione, migliora: la Mercedes Classe S 2014 racchiude tutto questo. In 2 varianti: base e lunga, con differenze marcate (5,08 m la lunghezza della prima, 5,25 la seconda).

QUASI 130 A testimonianza della caratura dell'oggetto in questione, vi basti sapere che la cartella stampa della Mercedes Classe S 2014 è composta da ben 126 pagine – un libro, praticamente – che illustrano con dovizia di particolari il motivo per cui, secondo gli uomini di Stoccarda, questa S è “la migliore auto del mondo”. Raccontarvi tutto nei minimi dettagli non sarà facile: se vi dovesse pungere vaghezza di approfondire qualche gadget tecnologico, scrivete pure nei commenti.

S'ILLUMINA D'IMMENSO Può piacere o meno ma è indubbio che la Mercedes Classe S 2014 abbia un portamento quasi regale. La parte migliore rimane il profilo, flessuoso, ma anche il frontale – con la tradizionale calandra e l'immancabile Stella tripuntuta ben dritta alla fine del cofano – e la coda profumano d'eleganza. Di notte, poi, l'esperienza sensoriale aumenta: questa classe S è la prima auto al mondo ad aver detto addio alle tradizionali lampadine ad incandescenza, sostituite da circa 500 Led sparsi fra muso, abitacolo e coda.

GENTILEZZE Parlando di luci, vale la pena citare i proiettori adattivi Plus, che consentono a chi guida di procedere sempre con gli abbaglianti inseriti: penserà il sistema, in tempo zero, ad abbassarli quando s'incontrano altre auto. Ma solo nel cono di luce che potrebbe accecare chi arriva in senso opposto: la potenza illuminante sull'asfalto non cambia. Quando siete fermi al semaforo con gli stop accesi, o con un'indicatore di direzione inserito, la Mercedes Classe S 2014 riconosce l'arrivo di un veicolo in coda e, per non disturbare il conducente, riduce un filo l'intensità dei Led.

NIGHTVIEW PLUS Anche il ben noto Nightview si è dato una rinfrescata: oltre a riconosceredistintamente, badate bene – eventuali uomini o animali sulla carreggiata nel raggio di 160/100 metri, avvisa il guidatore dell'imminente pericolo e si prodiga pure per gli altri. Se sul ciglio della strada c'è un uomo, i proiettori anteriori della Mercedes Classe S 2014 puntano il fascio luminoso esattamente su di lui, per avvisarlo con diversi lampeggi e dargli così la possibilità di spostarsi. Se invece i chip capiscono che di animale si tratta evitano di abbagliarlo, perché potrebbe spaventarsi. Il tutto, ovviamente, viene visualizzato sul display (megaschermo rende meglio l'idea) della strumentazione.

VEDI ANCHE



AROMA&CROMOTERAPIA Alla Stella lo sanno bene: l'esperienza di guida è fatta anche da sensazioni olfattive, oltre che tattili. Con il pacchetto Air Balance, la Mercedes Classe S 2014 offre la profumazione attiva, regolabile nell'intensità e con 4 fragranze a scelta, ionizzazione e filtraggio dell'aria che respirano i passeggeri, purificandola da virus, spore, pollini e gran parte di polveri sottili. Il clima, naturalmente, è automatico bizona e regola la temperatura anche in funzione di posizione GPS, altitudine e irradiazione solare. Di serie c'è l'illuminazione dell'abitacolo, con sottili profili in Led che corrono a contorno di superfici, display e pannelli porta: la scelta è fra 6 diverse tonalità. Da accendere a seconda dell'umore della giornata, si capisce.

HOT STONE Discorso a parte meritano i sedili della Mercedes Classe S 2014, vere e proprie opere d'arte. Regolabili elettricamente e con un'escursione per accontentare sia i fantini sia i ben più tondi petrolieri arabi, regalano ai fortunati proprietari il massaggio Energizing, basato sulla tecnica delle pietre calde. Dopo aver consultato fior fior di fisioterapisti e psicologi, a Stoccarda hanno creato un sistema di 14 camere d'aria indipendenti incorporate nello schienale, capaci di riempirsi e svuotarsi secondo particolari algoritmi. In tutto i programmi di funzionamento sono 6 e, per 2 di questi, il massaggio è accompagnato anche da un piacevole caldo che si avverte lungo la schiena. Naturalmente, non manca nemmeno la ventilazione. E i sedili posteriori possono raggiungere la fantasmagorica inclinazione di 43,5°: una chaise longue in piena regola, tipo first class.

GRANDE MAGO La Mercedes Classe S 2014 è anche la prima auto al mondo a poter prevedere la strada, nel vero senso della parola: telecamere sparse ovunque (fino a 12) e 4 radar (a seconda dell'equipaggiamento) le consentono, fra le altre cose, di adattare l'assetto in previsione dell'asfalto che finirà sotto le ruote. Una camera (Road Surface Scan) dietro il parabrezza tiene sotto controllo la stradasolo di giorno, entro i 130 km/h e con una buona visibilità – e il Magic Body Control con le sospensioni pneumatiche Airmatic adegua in men che non si dica la risposta dello smorzamento in presenza, ad esempio, di ondulazioni di una certa lunghezza.

SICUREZZA SOPRATTUTTO Fra chip, sensori e angeli custodi elettronici sulla Mercedes Classe S 2014 c'è davvero da perderci la testa. In ordine sparso: l'andisbandamento attivo corregge la traiettoria in caso di cambio accidentale di corsia, anche con linea tratteggiata; il BAS Plus con sistema di assistenza agli incroci previene le collisioni con i veicoli che provengono dalle strade laterali avvertendo chi guida, grazie alla nuova telecamera stereoscopica; le funzioni del Pre-Safe sono state ampliate e ora se il sistema rileva un pericolo di tamponamento (la classe S ha occhi anche dietro) le cinture tirano i passeggeri in direzione opposta a quella dell'impatto e i freni a vettura ferma si azionano per evitare i danni relativi al colpo di frusta; infine c'è il Distronic Plus, cruise control attivo con funzione di sterzatura: il volante, cioè, aiuta chi guida a mantenere la traiettoria impostata. E poi gli airbag nelle cinture posteriori, sotto il piano di seduta del divano, porgifibbia capace di adattare al meglio la cintura di ritenzione al corpo...

MOTORI E PREZZI La Mercedes Classe S 2014 è spinta per ora da 3 motorizzazioni, due benzina e una a gasolio. Le prime si articolano in S 400 Hybrid, con 306 cv totali (93.680 euro) e S 500, con il V8 biturbo da 455 cv (110.520) mentre il vessillo dei turbodiesel è tenuto alto dalla S 350 BlueTEC (88.500 euro) probabilmente la più appetibile sul suolo italico. La versione a passo lungo costa 5.630 euro in più mentre gli allestimenti sono 3: Premium, Maximum ed Edition 1, full optional, che rimarrà in produzione per circa 1 anno. In seguito arriveranno la Classe S V12 e la AMG (ottobre) mentre per il 2014 è prevista la Hybrid diesel da 23 km/l.

PRIVILEGIATI Basta un attimo al volante della Mercedes Classe S 2014 che già ci si sente dei privilegiati, parte di una ristretta élite. Perché, oltre al posto guida iper regolabile, così come i sedili, gli interni sono il non plus ultra della produzione automobilistica mondiale (fatta forse eccezione per Rolls) almeno per quanto concerne materiali e livello di finitura. Poi, chiaro, c'è la tecnologia: il maxischermo tipo tablet che raggruppa quadro strumenti e schermo di navigazione, in formato 16:9, farà brillare di gioia gli occhi dell'appassionato.

FRA UN MASSAGGIO E L'ALTRO La strada scorre veloce e silenziosa sotto le ruote e il cuore a gasolio della Mercedes S 350 BlueTEC non rumoreggia mai, nemmeno se si preme a fondo il gas. L'insonorizzazione dell'abitacolo è quasi pari a quella di una camera anecoica mentre il molleggio filtra senza fare un plissé tutte le malformazioni dell'asfalto. Le sospensioni Airmatic (senza Road Surface Scan) soffrono solo un po' la spalla piuttosto bassa dei pneumatici, con un timbro sonoro che talvolta non è limpido e cupo come ci si aspetterebbe. I poggiatesta soffici, i caldi massaggi e l'impianto stereo base da 10 altoparlanti, comunque, sono capaci di trasportarvi su un altro pianeta. O di farvi dormire sonni fantastici, se siete seduti dietro.

500 PER GRADIRE La Mercedes S 500 Edition 1 rappresenta la quint'essenza dell'ammiraglia della Stella: fluida, velocissima, comoda, silenziosa. Sa racchiudere, per capirci, tutto lo spettro di emozioni che potete provare alla guida di un'auto. Riuscendo pure a gratificare – per quanto possa farlo una berlinona da oltre 2 tonnellate – anche chi ama pennellare qualche curva, di tanto in tanto: nel misto la modalità Sport dell'Active Body Control minimizza il rollio, lo sterzo fa valere la sua precisione e il retrotreno contribuisce sensibilmente a portare a termine la traiettoria impostata. Lo stereo Burmester con 24 altoparlanti (sì, avete letto bene) regala un suono musicale a dir poco cristallino mentre l'assetto, pur con il Magic Body Control, non pare granché diverso nell'assorbimento da quello, pur ottimo, della base. In particolar modo dal punto di vista sonoro e sui pezzi più butterati.

STERZO ATTIVO Ultima nota per il sistema di sterzo attivo. Funziona molto bene, è innegabile, ma si fa sempre fatica a conviverci. E' come se una forza invisibile tentasse di fare la sua traiettoria – l'ho provato in autostrada – che, inevitabilmente, è sempre un po' diversa dalla vostra. Morale, non ce l'ho fatta e dopo qualche km ho preferito toglierlo. Ma le potenzialità per la sicurezza, soprattutto quando si è stanchi oppure la visibilità è scarsa, sono tangibili.


Pubblicato da Andrea Rapelli, 11/07/2013
Gallery
Women's World Car of the Year 2014
Logo MotorBox