Anteprima

Audi RS7 Sportback


Avatar di Andrea  Rapelli , il 15/01/13

8 anni fa - La A7 mette il vestito da corsa

560 cv, trazione integrale Quattro, 0-100 in soli 3,9 secondi: è quello che promette la Audi RS7 Sportback, in mostra al NAIAS 2013 di Detroit.

Benvenuto nello Speciale SALONE DI GINEVRA 2013, TUTTE LE NOVITÀ, composto da 100 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario SALONE DI GINEVRA 2013, TUTTE LE NOVITÀ qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

A CASCATA La vena aurea della famiglia Audi RS sembra non esaurirsi mai: in occasione del NAIAS 2013 di Detroit ecco Audi RS7 Sportback, berlinona con pallino della velocità.

A MUSO DURO Come da tradizione dei quattro anelli, dal punto di vista estetico la Audi RS7 Sportback s'ingrugna soprattutto nel muso, con due fameliche prese d'aria e proiettori super accigliati. Dietro, tratti più rigorosi, grembialatura tipo estrattore sotto il fascione e due minacciosi tubi di scarico. Completano il quadro, di profilo, minigonne appena accennate e ciclopici cerchi da 20 pollici.

VEDI ANCHE



CARNE AL FUOCO Il bello, però, arriva quando si apre il cofano: il V8 da 4 litri, grazie a due turbo Twin-Scroll – alloggiati fra la V dei cilindri – che soffiano a 1,2 bar, regala all'Audi RS7 Sportback ben 560 cv tra 5.700 e 6.700 giri, con 700 Nm tra 1.750 e 5.500 giri. Il tutto per prestazioni capaci di mozzare il fiato, anche per merito del cambio Tiptronic a 8 rapporti: 0-100 coperto in 3,9 secondi e 250 km/h autolimitati, che possono diventare 280 (con il pacchetto Dynamic) o 305 (con il pacchetto Dynamic Plus). Senza dimenticare un sound che, annunciano all'Audi, ha un timbro tipicamente sportivo e suadente.

SPINGE PIU' CHE TIRARE La scritta Quattro incastonata nel frontale dell'Audi RS7 Sportback la dice lunga sul sistema di trazione di questa berlinona al peperoncino. In condizioni normali, la potenza va al 60% sulle ruote posteriori e al 40% sulle anteriori ma il differenziale centrale, raffreddato tramite un radiatore dell'olio, può variare il rapporto in qualsiasi momento. Aiutato dal Torque Vectoring, che in curva frena leggermente le ruote prive di aderenza, migliorando l'handling. Per gli smanettoni, a richiesta, è poi disponibile un differenziale posteriore sportivo meccanico, con due ruotismi a sovrapposizione. Dulcis in fundo, non mancano Audi drive select, sospensioni a controllo attivo e, volendo, anche i freni carboceramici, con dischi da 420 mm di diametro.

CILINDRI A RICHIESTA In ossequio al sistema Cylinder On Demand, anche la Audi RS7 Sportback può, quando si va con piede felpato sul gas, disattivare 4 degli 8 cilindri, agendo sugli attuatori elettromagnetici delle valvole di aspirazione. Tuttavia, non appena si preme a fondo l'acceleratore entrano in funzione anche gli altri pistoni, senza che il guidatore si accorga di nulla. Il tutto per un ciclo combinato (dichiarato) di 9,8 l/100 km, anche grazie alla presenza del sistema Start&Stop.


Pubblicato da Andrea Rapelli, 15/01/2013
Gallery
Salone di Ginevra 2013, tutte le novità
Logo MotorBox