ATTO SECONDO Subaru Viziv un anno dopo. Da Salone a Salone, il design è cambiato ma l’intento della concept è sempre lo stesso: prefigurare il suv medio (è lunga 443x192 cm) delle Pleiadi che verrà. Con un design quantomeno audace e, sotto il cofano, uno schema ibrido formato da un 1.6 boxer e tre motori elettrici, uno anteriore e due posteriori. La Subaru Viziv 2 può così contare sulla trazione integrale oltre che su una trasmissione di tipo CVT Lineartronic.

APERTURA ALARE Sia il muso sia la coda della Subaru Viziv 2 spezzano il trionfo di linee spigolose della carrozzeria con una coppia di oblò luminosi all’altezza del paraurti. Un trucco per sdrammatizzare lo sguardo molto aggressivo di una concept che somiglia a un transformer quando apre le porte anteriori (ad ala) e quelle posteriori (scorrevoli all’indietro). All’interno, quattro posti singoli attendono altrettanti passeggeri, che dallo schermo dell’infotainment possono visualizzare le riprese delle telecamere esterne del dispositivo EyeSigh.


TAGS: salone di ginevra 2014 subaru viziv 2 Salone di Ginevra 2014: tutte le novità