Novità

Ermini 686


Avatar di Marco Rocca , il 13/02/14

7 anni fa - Filosofia inglese, anima italiana

Attesa per il Salone di Ginevra 2014, la nuova Ermini 686 riaccende il fuoco della passione nei cuori degli appassionati

Benvenuto nello Speciale SALONE DI GINEVRA 2014: TUTTE LE NOVITÀ, composto da 100 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario SALONE DI GINEVRA 2014: TUTTE LE NOVITÀ qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

LEGGERA PRIMA DI TUTTO Quando vengono fuori auto del genere è il cuore il primo a sentirsi in dovere di ringraziare. Il nome Ermini ai più non dirà tanto, ma quando davanti agli occhi si palesano dati nell’ordine di 700 kg per 300 cv, la curiosità sale, eccome. Questa Ermini 686 rappresenta in chiave italiana quel concetto, squisitamente inglese di leggerezza sopra ogni cosa.

VEDI ANCHE



UNA LUNGA STORIA Vincente negli Anni 40 e 50 grazie ai motori sviluppati su base Fiat 1100, la Ermini è tornata dopo circa 60 anni di silenzio a far parlare di sé in occasione del Salone di Ginevra prossimo venturo. Si tratta ancora di un teaser per cui i dati non sono tanti ma, dalle immagini, il risultato non sembra affatto male. Parliamo di una barchetta due posti secchi costruita utilizzando materiali leggeri, sospensioni ultraregolabili a triangoli sovrapposti, sia davanti sia dietro, e fondo piatto in carbonio. 

NUMERI FORTUNATI A renderla estremamente desiderabile per i track day c’è il motore da 300 cv sviluppati da un 2.0 litri turbo,  a tal proposito si vociferdi una partnership con Renault ma ne avremo conferma solo a Ginevra. Con questi numeri il rapporto peso/potenza è di soli 2,29 kg/cv per una velocità massima di 270 km/h (autolimitata) e uno scatto da 0 a 100 km/h in meno di 3,5 secondi. Basterà per insidiare la Radical e KTM? Secondo noi sì.  


Pubblicato da Marco Rocca, 13/02/2014
Gallery
Salone di Ginevra 2014: tutte le novità
Logo MotorBox