Anteprima

Bentley Continental GT Speed e Flying Spur V8


Avatar di Andrea  Rapelli , il 26/02/14

7 anni fa - In passerella a Ginevra 2014

Dettagli di stile e più cv per la Bentley Continental GT Speed, nuovo V8 per la berlina Flying Spur. Entrambe in mostra alla kermesse elvetica.

Benvenuto nello Speciale SALONE DI GINEVRA 2014: TUTTE LE NOVITÀ, composto da 100 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario SALONE DI GINEVRA 2014: TUTTE LE NOVITÀ qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

SQUADRA CHE VINCE... Si cambia, almeno un po'. Perché se è vero che ormai le Bentley si sono ritagliate un posto di primo piano nell'immaginario di qualsiasi appassionato di auto che possa definirsi tale, non si può nascondere che anche le quattro ruote più desiderabili devono stare al passo con i tempi. Ecco quindi che sulla passerella di Ginevra 2014 faranno bella mostra di sé le Bentley Continental GT/GTC Speed e la Flying Spur con un nuovo cuore V8.

GIUSTO UN FILO Il rimmel, sulle pieghe della Bentley Continental GT Speed, è proprio sfumato: rispetto al passato arrivano splitter anteriore, minigonne laterali e diffusore posteriore in tinta con la carrozzeria. L'elenco continua con i nuovi cerchi da 21”, dietro i quali occhieggiano pinze verniciate in rosso, un elegante fregio cromato sui parafanghi anteriori e una tinta inedita, il Candy Red. Aperta la porta, l'occhio attento noterà con piacere le strisce decorative a contrasto su pannelli porta, cruscotto e leva cambio. Non mancano, naturalmente, cuciture coordinate e, sui poggiatesta, il logo Speed ricamato.

VEDI ANCHE



VIVA IL W12 Ma la notizia migliore è che, sotto il cofano della GT Speed, arriva una manciata di cv in più: il mastodontico W12 biturbo da 6 litri genera adesso 635 cv, per una velocità massima pari a ben 331 km/h. Che fa, della GT Speed, la Bentley di serie più veloce di sempre. Se la GTC si ferma a soli 327 km/h, può però contare anch'essa su migliorie all'assetto, ora più votato alla guida e più basso sulle ruote.

ACCESSORI (NON) PER TUTTI Non finisce qui, perché con le rinnovate GT Speed arrivano anche nuovi pacchetti opzionali, per cucirsi su misura (è il caso di dirlo) la propria Bentley dei sogni. Ce ne sono ben 7 e offrono dalle particolari finiture dei sedili – con cuciture che richiedono oltre 600 metri di filo e 37 ore di lavoro – ai freni in carboceramica, passando per la funzione sciarpa d'aria calda della GTC e dai sedili con funzione massaggio.

FLYING SPUR La classica ammiraglia di Crewe si è lasciata sedurre dal downsizing (tutto è relativo, si sa): a spingere c'è ora un V8 benzina biturbo da 4 litri per 507 cv e 660 Nm. Tradotto in soldoni, fanno sì che lo 0-100 sia archiviato in 5,2 secondi e che la velocità massima sia pari a 295 km/h. Ma anche un'autonomia dichiarata, grazie a disattivazione dei cilindri e sistema di recupero energia, pari a 840 km. Da fuori, la Bentley Flying Spur V8 si riconosce grazie agli scarichi a forma di 8, dalle griglie del paraurti anteriore nere e dalla parte centrale della B alata in rosso, come su tutte le V8. Arriverà su strada in primavera.


Pubblicato da Andrea Rapelli, 26/02/2014
Gallery
Salone di Ginevra 2014: tutte le novità
Logo MotorBox