Anteprima

McLaren 650S Spider


Avatar di Marco Rocca , il 08/03/14

7 anni fa - Si spoglia in 17 secondi

Al Salone di Ginevra McLaren ha prensento la sorella scoperta della 650S, la 650S Spyder. Solo 40 kg in più riespetto alla coupé per uno 0-100 in 3 secondi netti. 

Benvenuto nello Speciale SALONE DI GINEVRA 2014: TUTTE LE NOVITÀ, composto da 100 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario SALONE DI GINEVRA 2014: TUTTE LE NOVITÀ qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

ERA NELL’ARIA La consecutio temporum vuole la scoperta dopo la coupé e così è stato anche questa volta. A Ginevra 2014 nello stand McLaren è arrivata la sorella senza il tetto della nuova 650S, la 650S Spider appunto, che rilancia la sfida alla Ferrari 458 che ora per appianare il divario dovrebbe rilanciare con la 458 Spaciale Spider, chissà se ci stanno pensando a Maranello.

PESO PIUMA  Via il tetto e la vettura dovrebbe essere più leggera si dice ma nella maggior parte dei casi non è così perché bisogna fare i conti con l’irrobustimento dei montanti anteriori e l’aggiunta dei rollbar, tutto peso in più. Alla McLaren sono stati così bravi che la McLaren 650S Spider pesa solo 40 kg in più della versione Coupé, raggiungendo sulla bilancia quota 1.370 kg. Il merito è soprattutto della scocca in fibra di carbonio MonoCell che non necessita di modifiche o rinforzi nella versione senza tetto.

VEDI ANCHE



BITURBO POTENZIATO La forza della 650S Spider è celata sotto il cofano posteriore da cui si intravede  il V8 biturbo M838T da 650 CV e 678 Nm. I numeri nello 0-100? Tre secondi, identico al tempo della Coupé. Sono sufficienti invece 8,6 secondi per accarezzare i 200 orari con partenza da ferma. Chi vuole può anche cronometrare il tempo che impiega il tetto ad aprirsi scoprendo che in appena 17 secondi (e fino a 30 km/h) il cielo potrà farvi da cappello.

NUOVO COLORE Come sulla sorella minore 12C Spider il lunotto posteriore in vetro può essere azionato indipendentemente per godere a pieno del suono che il biturbo libera nell’aria. Nella dotazione di serie ci sono i freni carboceramici con gomme Pirelli P Zero Corsa, navigatore IRIS con connessione Bluetooth, radio DAB e rivestimenti interni in Alcantara


Pubblicato da Marco Rocca, 08/03/2014
Gallery
Salone di Ginevra 2014: tutte le novità
Logo MotorBox