Anteprima

KTM X-Bow R


Avatar Redazionale , il 22/03/11

10 anni fa - Con la versione R, la KTM X-Bow tira fuori le unghie

A Mattighofen sono quasi pronti a lanciare la KTM X-Bow R, versione della celebre biposto dotata finalmente di un motore all'altezza del look e del telaio. Su di lei c'è una firma di prestigio, quella di Karl Wendlinger.

L’ANELLO DEBOLE Diciamocelo chiaro e tondo: se c’è una cosa della KTM X-Bow che non ha emozionato come il resto è la meccanica. Questa non vuole certo essere una critica assoluta al TFSI del Gruppo Volkswagen: questo quattro cilindri è tra le migliori unità della categoria due litri, spinge forte a ogni regime e se la cava benone in ogni situazione. Il problema semplicemente è di affinità di coppia tra la macchina e il suo motore: esagerata e costantemente sopra le righe lei, educato e compassato lui, con una voce fin troppo sommessa.

VEDI ANCHE



AVVISTAMENTO A Mattighofen devono aver capito l’antifona e, dopo aver venduto circa 500 esemplari della loro due posti, per il 2011 hanno messo in cantiere una nuova versione ipervitaminizzata. Si tratta della KTM X-Bow R, sviluppata con l’aiuto dell’ex-pilota di Formula 1 Karl Wendlinger e che sono pronto a scommettere di aver avvistato da lontano a Tenerife qualche giorno fa, mentre provavo la Mercedes SLK 2011. D’altro canto non è un mistero che le Canarie siano un banco di prova usato spesso dalla Casa austriaca anche per le sue moto, compresa con ogni probabilità la nuova e attesa monocilindrica stradale di piccola cilindrata.

MUSICA, MAESTRO La KTM X-Bow R continuerà a usare la stessa base meccanica Made in Germany ma in configurazione più pepata. In pratica la scelta è caduta sulla variante montata anche dall’Audi S3 e ulteriormente spremuta fino ad erogare circa 300 cv, si spera anche con una colonna sonora più adeguata. La KTM X-Bow R sarà declinata in due allestimenti, Sport e Race, il primo omologato per circolare su strada e il secondo invece pronto per essere usato tra i cordoli. In ogni caso si segnalano anche novità nel frontale, con un diverso profilo dello spoiler anteriore e piccole appendici per convogliare meglio i vari flussi.


Pubblicato da Paolo Sardi, 22/03/2011
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox