Autore:
Luca Cereda

DUE DI UNA Auto da guidare e da indossare, la Range Rover Evoque, e anche per questo gli aggiornamenti vanno di pari passo sotto il cofano e fuori. Se siete appassionati del genere, segnatevi l’appuntamento col Salone di Ginevra 2014: lì debutteranno le inedite Range Rover Evoque Autobiography e Autobiography Dynamic, quest’ultima ringalluzzita da una bella iniezione di cavalli.

ORANGE POWER Riconoscere la Evoque Autobiography Dynamic è un attimo: la nuova livrea Phoenix Orange le permetterebbe di stagliarsi tra mille. A impreziosire il design contribuiscono anche la griglia brunita, cerchi da 20’’, i soliti decal e, all’interno, sedili in pelle più classici o sportivi, a seconda dei gusti. Ma a rendere veramente speciale la baby Range Dynamic sono i ben 285 cv del suo duemila turbobenzina, pompato con altri 45 ronzini e 60 Nm di coppia (che sale a 400 Nm tondi complessivi) . Va da sé che, di conseguenza, anche telaio, sterzo e ammortizzatori sono stati rivisitati per assecondare al meglio l’aumento di potenza, e di serie la Dynamic  monta dischi da 350 mm di diametro ed il chip TVB (Torque Vectoring by Braking). Oltre, ovviamente, al cambio ZF a 9 rapporti e alla trazione integrale.

APP...LICATA Senza “Dynamic”  nella dicitura, la Range Rover Evoque Autobiography si pone invece come un’altra Evoque premium, anch’essa caratterizzata da un look esterno ancor meglio rifinito e da rivestimenti in pelle di pregio (per intenderci, è la Evoque grigia della gallery). Sarà disponibile con motori benzina da 240 cv e diesel da 190, abbinati al nuovo cambio ZF a 9 rapporti e alla trazione integrale. Sulle Evoque Autobiography debutta infine anche la tecnologia Land Rover InControl Apps, da scaricare sullo smartphone per poi gestire le applicazioni direttamente dallo schermo touch della consolle centrale.


TAGS: salone di ginevra 2014 Salone di Ginevra 2014: tutte le novità