Primo contatto

Mercedes Classe V


Avatar Redazionale , il 01/02/14

7 anni fa - Oltre le multispazio

La nuova Mercedes-Benz Classe V si presenta come una elegante multispazio tuttofare: shuttle per gli alberghi di lusso, perfetta per gli sportivi e per il tempo libero, ideale per la famiglia

Benvenuto nello Speciale SALONE DI GINEVRA 2014: TUTTE LE NOVITÀ, composto da 100 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario SALONE DI GINEVRA 2014: TUTTE LE NOVITÀ qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

COME UNA FIABA C’era una volta Vito con suo fratello Viano che, nonostante il nome, certo non andavan piano. Ma quando giunse la sorella Vi, Vito disse a Viano: ora tocca a lei, è giunta l’ora che noi ce ne andiamo. Potrebbe cominciare così la fiaba della nuova Mercedes Classe V, certamente nata sotto… una buona Stella. Fantasie fiabesche a parte, la nuova nata della Stella a tre punte si presenta con una chiave di lettura differente, quasi capovolta rispetto al passato.

AVANTI COL LUSSO Vito era il furgone e Viano, pur arricchito e nobilitato dagli allestimenti e dalle rifiniture, era la versione passeggeri, ma sempre con l’eredità un po’ scomoda di fratello elegante del robusto e instancabile furgone. Ora sembra quasi che i ruoli siano invertiti, che il furgone, che ancora non abbiamo visto, sia una conseguenza di una nuova importante, sicura, performante ma parsimoniosa… monovolume: la nuova Mercedes-Benz Classe V.

PRIMO CONTATTO E il primo contatto è avvenuto proprio in quel di Monaco, con un po’ di sana ironia tutta tedesca (ma quando mai sono stati anche ironici i tedeschi?) proprio nelle vicinanze della torre della concorrente con l’elica. Coincidenze più o meno volute, il Gruppo Daimler AG ha presentato al mondo questa nuova creatura: una vera multispazio di gran lusso, un vero concentrato di tecnologia indirizzata al comfort, alla sicurezza e con l’immancabile attenzione nei confronti della riduzione dell’impatto ambientale.

UNA S CRESCIUTA Per valutare la qualità delle rifiniture basta aprire la portiera per notare subito che la plancia è stata espiantata direttamente dalla nuova Classe S, con linee morbide e leggere, un tripudio di schermi ad alta risoluzione, e tanta ergonomia in ogni comando. Ma non solo davanti: anche i quattro posti posteriori sono un vero salotto con quattro poltrone, perfette tanto per la famiglia quanto per un meeting itinerante per top manager.

VEDI ANCHE



V COME VIP Sembra che la scelta della lettera V abbia diversi significati per il marketing Mercedes: V come VIP, perché non ci sono strapuntini nel loggione, ma tutti siedono in platea su poltrone patrizie. Ma V sta anche per Vernetzung, che in tedesco significa networking, intesa più come rete di relazioni e interazioni che si creano tra gli occupanti, che non come interconnessione con il mondo esterno, che, ovviamente, non manca.

VERNETZUNG=INTERAZIONE Per spiegare meglio il concetto di Vernetzung c’è la funzione In-Car Communication dell’impianto audio Burmester Sound System Surround: per migliorare la conversazione, un microfono integrato nel gruppo comandi sul tetto trasmette la voce del guidatore e del passeggero anteriore agli altoparlanti posteriori, permettendo così anche ai passeggeri più distanti di ascoltare tanto i rimbrotti della mamma quanto le acute osservazioni dell’AD.

DECLINANDO IL 2,2 LITRI Al lancio la nuova Mercedes Classe V è equipaggiata con tre declinazioni del consolidato quattro cilindri 2,2 litri a gasolio con sovralimentazione a doppio stadio, oramai su tutte le Benz, dalla Classe A alla Classe S: V 200 CDI, 100 kW (136 CV) e coppia massima di 330 Nm; V 220 CDI, 120 kW (163 CV) e 380 Nm; e al top il V 250 BlueTEC con prestazioni da V6 tre litri e consumi da quattro cilindri meno di due litri, 140 kW (190 CV) e coppia massima di 440 Nm. Da primato i valori di consumi ed emissioni del V 220 CDI: 5,7 l per 100 km e un valore delle emissioni di CO2 pari a 149 g/km.

MA QUANTO E’ GRANDE? Al lancio la Mercedes Classe V sarà disponibile nella versione Long, ma presto arriveranno anche le altre due: Compact e Extralong. Ecco le misure: Classe V Long: lunghezza 5.140 mm, passo 3.200 mm, sbalzo lungo; Classe V Compact: lunghezza 4.895 mm, passo 3.200 mm; Classe V Extralong: lunghezza 5.370 mm, passo allungato 3.430 mm e sbalzo lungo.

TRE TARGET Seguendo le orme del Viano, anche la nuova Mercedes-Benz Classe V si presta a diventare il best in class come shuttle per gli alberghi di lusso, come per gli NCC (noleggio con conducente). Ma risulta appetibile anche come capiente soluzione per chi ama l’aria aperta, e gli sport che richiedono apparecchiatura voluminosa. Certo non le manca la vocazione come vettura d’eccellenza per la famiglia, con tanto spazio e tanta sicurezza.

ASPETTANDO L’ESTATE Poche indicazioni sui prezzi, per ora sappiamo che in Italia le prime arriveranno verso giugno in tre allestimenti, in linea con l’offerta delle altre vetture con la Stella: EXECUTIVE, SPORT e PREMIUM. L’unico prezzo annunciato è quello d’attacco, ma per il mercato interno tedesco: 42.900 euro.


Pubblicato da Roberto Tagliabue, 01/02/2014
Gallery
Salone di Ginevra 2014: tutte le novità
Logo MotorBox