Autore:
Luca Cereda

S…PEDITA! Anche l’ammiraglia ha messo il turbo, anzi, il biturbo. Sono di oggi le prime immagini e specifiche ufficiali della Mercedes S63 AMG 2014, versione iper-performante della nuova Classe S. Con un rapporto peso/potenza di 3,49 kg/cv, 585 cavalli (+41 sulla generazione precedente) complessivi, 900 Nm di coppia e a richiesta la trazione integrale 4MATIC AMG. Può bastare?

A MUSO DURO Aggiungeteci pure un look più aggressivo del normale, anche se non tanto estremo quanto le prestazioni. Merito del solito paraurti alla AMG, dalle linee più tormentate e caricate da una forte dose di ombretto, mentre dettagli come il battitacco AMG ed il volante – per dirne alcuni – rendono l’abitacolo della Classe S63 AMG 2014 un po’ più sportivo, senza  tuttavia contaminare l’atmosfera da “limo”.

ALLEGGERITA Il piatto forte restano però le prestazioni della Mercedes S63 AMG 2014, anche grazie alla dieta ferrea a cui è stata sottoposta (-100 chili sulla vecchia S63), con un sostanzioso contributo dato dalla batteria agli ioni di litio montata al posto della tradizionale batteria di avviamento (-20 kg). Una soluzione che, tra le Mercedes, adotta solo la SLS AMG Coupé Black Series.

SI FA IN TRE In soldoni, lo 0-100 scende a un minimo di 4 secondi netti, mentre la velocità massima resta limitata elettronicamente a 250 km/h. Il V8 5.5 della Mercedes Classe S63 AMG 2014 si abbina una trasmissione 7 marce Speedshift MCT AMG capace di adattare le prestazioni alle tre mappature previste: Controlled Efficiency, Sport e Manual. Nella prima modalità (“C”), anche lo scarico AMG si adatta alla situazione e chiude le valvole per evitare che il biturbo alzi troppo la voce.

INTEGRALE E ADS PLUS Pagando un extra la Classe S63 AMG 2014 diventa poi a trazione integrale, ovviamente con un funzionamento del 4x4 4MATIC tarato ad hoc; la coppia, per intenderci, viene ripartita al 33% sull’asse anteriore e al 67% sul posteriore.  Assetto sportivo Ride Control AMG e sospensioni pneumatiche completano infine il comparto tecnico, dove si segnala la novità dell’ADS Plus a migliorare il comportamento delle sospensioni attive con una regolazione continua e indipendente degli ammortizzatori (nel senso di trazione e di compressione) in base alla modalità di guida scelta. Alle S63 a trazione posteriore non manca infine il Magic Body Control, che sonda con una tele camerina il manto stradale e regola l’assetto di conseguenza.


TAGS: mercedes s63 amg Tutto sul Salone di Francoforte 2013