Autore:
Salvo Sardina

PROFETA IN PATRIA Nemo propheta in patria. Ad esclusione di Antonio Giovinazzi, ovviamente. Il pilota pugliese è finalmente tornato a raccogliere punti in questa sua strana stagione in cui, nonostante molte prestazioni positive, a mancare sono spesso stati i risultati. Stavolta però, è arrivato anche il risultato scacciacrisi, utile a mandare definitivamente nel cassetto l’errore commesso la scorsa settimana a Spa, oltre che a salvare la bandiera dell’Alfa Romeo Racing nella sentitissima gara di casa.

F1 GP Italia 2019, Monza: Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo Racing)

POSITIVO PER L’ITALIAÈ stata una giornata positiva per l’Italia – ha commentato Giovinazzi al termine del Gran Premio di Monza – e voglio dedicare i miei due punti raccolti qui a tutti i tifosi che sono venuti a incitarmi. Sono davvero contento del risultato e anche di vedere la Ferrari ottenere qualcosa di davvero speciale per il nostro Paese. È una sensazione bellissima prendere punti qui nella gara di casa. Partendo con le Soft e poi montare le medie è stata la strategia migliore per noi, ma ho dovuto faticare per tenere dietro la McLaren di Norris. Non è stata una gara semplice, ma il nostro lavoro è stato ricompensato, specie dopo quanto successo a Spa. Adesso devo continuare a spingere e lottare come fatto fin qui, ma intanto sono felice per il team e i miei supporter”.

GARA DA DIMENTICARE Molto meno positivo è invece il giudizio di Kimi Raikkonen, due volte a muro, partito dalla pit-lane e poi penalizzato – colpa non sua – per essere partito con gomme diverse da quelle utilizzate in Q2. Una clamorosa svista che ha reso il suo fine settimana ancora più complesso. “Sì, è stato un weekend di merda – ha confessato Iceman, quindicesimo sotto la bandiera a scacchi – prima a causa del mio errore in qualifica che ha reso necessario sostituire il cambio e poi per la partenza dalla pit-lane dopo che abbiamo deciso di cambiare la power unit. Avevamo le gomme sbagliate al via e con la penalità la mia gara era praticamente finita. Aspettiamo Singapore, certo non potrà andare peggio di così”.


TAGS: alfa romeo monza formula 1 f1 Raikkonen gp italia giovinazzi f1 2019 ItalianGP 2019