Autore:
Simone Valtieri

ENIGMA MONZESE Giornata di non facile interpretazione per nessuno questo venerdì di prove libere del Gran Premio d'Italia. Sulla pista di Monza sia nel corso della prima sessione che della seconda la pioggia - non copiosa come l'acquazzone della scorsa notte - ha comunque tolto ogni riferimento ai piloti, e la sua continua evoluzione non ha dato l'opportunità di crearsi un'idea certa di quali siano i reali valori in campo sul tracciato brianzolo.

PALLE TEUTONICHE Ed è per questo che Sebastian Vettel ha sintetizzato con una sferzante battuta la sua opinione circa cosa potrà accadere in pista in questo weekend. "Ho delle palle, ma nessuna di loro è di cristallo. Perciò aspettiamo e vediamo cosa succederà." Al di là della battuta a chiosa delle sue dichiarazioni, il tedesco della Ferrari ha spiegato di aver comunque provato delle buone sensazioni in macchina, e di non essere riuscito a completare un giro pulito a causa del traffico.

BENE, MA NON BENISSIMO "Penso che sia stata una buona giornata oggi, è andata bene." - ha spiegato Vettel - "La macchina va, ma per domani in qualifica mi aspetto tempi diversi, sarà ancora più difficile. Penso che Mercedes è stata molto veloce oggi, un po' più di noi, ma vediamo domani. La Mercedes così veloce non è una sorpresa, è stata veloce non solo qui ma anche negli altri venerdì."

QUALIFICA IMPORTANTE "Il mio giro non è stato perfetto" - ha aggiunto il tedesco - "Perché ho trovato molto traffico, tutti si sono precipitati fuori dai box per timore della pioggia non appena è scattato il semaforo verde. Per quanto riguarda la qualifica dovremo pensare alla preparazione delle gomme nel giro di lancio e poi magari cercare qualche scia. La cosa principale sarà assicurarci che alla fine del weekend i tifosi restino con l'entusiasmo che hanno mostrato oggi."


TAGS: ferrari formula 1 vettel sebastian vettel f1 gp italia f1 2019 ItalianGP 2019 GP Italia 2019 Monza F1 Prove libere Monza Prove Libere GP Italia 2019 PL1 GP Italia 2019 PL2 GP Italia 2019