Autore:
Matteo Larini

VETTEL QUARTO La Ferrari aveva la possibilità di fare una doppietta in qualifica: Monza era una pista molto più favorevole di Spa in tal senso, ma il caos generato dall’ingresso in pista di tutti i dieci piloti a meno di due minuti dal termine della Q3 ha portato all’impossibilità per il pilota tedesco di migliorare il suo riferimento del primo tentativo, quando era stato il più rapido tra i piloti che non avevano beneficiato delle scie ottenendo il quarto tempo (il piano Ferrari prevedeva che Vettel tirasse Leclerc nel primo tentativo, mentre nel secondo sarebbe stato il monegasco a tirare il tedesco).

DELUSIONE? Il tedesco, ai microfoni di Sky, è apparso di umore nero, molto deluso per il risultato finale delle qualifiche, che vede il compagno Leclerc in pole davanti alle due Mercedes. Va però detto che Vettel, nelle prime curve del tracciato brianzolo, guidava il gruppo, salvo poi rallentare e far passare Sainz e Leclerc (che lo ha superato alla Parabolica), unici due piloti riusciti a non prendere bandiera, nel secondo e terzo settore della pista.

PARABOLICA Interpellato ad esprimersi  in merito al sorpasso alla Parabolica del compagno Leclerc, Vettel ha ammesso - scuro in volto - che il monegasco avrebbe dovuto essere davanti sin da subito, come aveva fatto lui nel primo run della Q3: “Probabilmente si, era inutile superarmi così tardi, però lui doveva essere davanti fin da subito, ad ogni modo. Sono contento della macchina, la qualifica è andata bene, la macchina era ottima, ho fatto un giro ottimo ma non avevo la scia e questa è la differenza tra la pole e il mio tempo”.

NESSUNA SCIA Nel corso del giro di riscaldamento prima dell'ultimo tentativo, Vettel ha lasciato passare il collega spagnolo Carlos Sainz, che poi ha potuto completare il giro. Parlando della situazione degli ultimi secondi, Vettel ha spiegato ulteriormente che quanto avvenuto non è conforme ai piani strategici della Ferrari: “Carlos non c'entra niente, sempliemente credo che non abbiamo eseguito quanto avevamo programmato di fare. Ad ogni modo per il team è un ottimo risultato per domani". Il tedesco ha poi concluso l'intervista rimarcando la delusione per non aver usufruito di nessuna scia nel Q3: "Se fossimo partiti più avanti più avanti sarebbe stato più semplice, ho avuto una buona sensazione oggi ed ho fatto un buon giro, però nessuno mi ha dato la scia, quindi sono stato un po’ solitario”.


TAGS: scie ferrari monza sebastian vettel f1 gp italia Charles Leclerc f1 2019 SF90 ItalianGP 2019