Autore:
Matteo Larini

MERCEDES VICINA Anche se la Ferrari è favorita per la vittoria in Italia grazie alle caratteristiche della sua monoposto, la Mercedes è riuscita ad impedire una 'doppietta' rossa come a Spa al venerdì, grazie all'ottimo tempo di Hamilton, secondo in scia a Leclerc. Va detto che l'inglese ha ottenuto il secondo tempo quando le condizioni erano meno favorevoli, ma l'ha fatto sfruttando il 'traino' concessogli dal compagno di squadra Bottas, quarto al termine della sessione.

SORPRESA Intervistato dai colleghi di Sky dopo le prove libere del pomeriggio, Lewis Hamilton si è detto sorpreso del distacco mimimo dalla Ferrari, e per questo fiducioso in vista del prosieguo del fine settimana brianzolo: "[Il distacco] è sicuramente sorprendente, non so davvero cosa aspettarmi da questo weekend. Ci aspettavamo che fossero veloci nei rettilinei, ma ci sono abbastanza curve in cui riusciamo a recuperare. Loro non sono così veloci nelle curve quindi in qualche modo controbilancia la situazione, siamo più vicini rispetto a Spa sul giro singolo, quindi sembra che saremo della partita".

PASSO GARA Se sul giro secco le prestazioni delle due monoposto sembrano equivalersi, sul passo la Mercedes sembra leggermente avvantaggiata, in particolare sulle gomme a banda gialla. Leclerc ha però ben figurato con le gomme a banda bianca, le più dure a disposizione a Monza: "Credo che sarà una gara molto difficile, sul passo siamo su un livello simile quindi è piacevole" ha spiegato il britannico, che si aspetta quindi una gara simile a quella andata in scena domenica scorsa a Spa, quando la Ferrari e la Mercedes si sono equivalse nel primo stint, prima del vigoroso recupero dei campioni in carica negli ultimi passaggi.

METEO Se le previsioni odierne lasciano sperare nell'asciutto per le qualifiche, ieri la giornata è stata contraddistinta dalla pioggia e dal fresco, una condizione che potrebbe ripetersi alla domenica. Hamilton, però, ha negato cambiamenti nel set-up per avvantaggiarsi in caso di pioggia: "Non ci prepariamo per la pioggia, non nel senso che cambiamo l'assetto a tal fine. Ci prepariamo per provare a rendere la vettura più veloce possibile sul giro singolo, poi se piove facciamo con ciò che abbiamo".

MIGLIORAMENTI Il campione in carica aveva infine parlato ieri della necessità di lavorare intensamente con gli ingegneri per migliorare ulteriormente la sua W10: "Quindi dobbiamo solo analizzare i dati e cercare di vedere dove possiamo migliorare e dove posso farlo io come pilota. [Devo] vedere se c'è prestazione da estrarre, che sia nei punti di frenata o di scalata, sull'utilizzo o meno dei cordoli o altrove. Ed anche sull'assetto, per assicurarci di estrarre il massimo dalla vettura".


TAGS: mercedes monza formula 1 lewis hamilton f1 f1 2019 W10 ItalianGP 2019 GP Italia 2019