Autore:
Andrea Rapelli

PARTENZE&RITORNI Dopo aver salutato la compagnia dei rally WRC – con 9 titoli mondiali vinti – Sebastien Loeb non è mica stato capace di fare il pensionato. A 38 anni suonati, il francese più veloce del mondo ha già annunciato di voler battagliare nel mondiale turismo 2014 e, oggi, il Double Chevron diffonde le prime immagini della sua arma, la Citroën C-Elysée WTCC.

MARKETING DI CORSA La scelta di una classica berlina 3 volumi – e non, ad esempio, di una C4 – non è affatto casuale: la Citroën C-Elysée, per la sua intrinseca natura, si rivolge soprattutto ai mercati emergenti, come America Latina, Cina e Russia. Tutte nazioni toccate, guardacaso, dal ricco calendario del WTCC 2014, che prevede un totale di 12 appuntamenti.

PREMIÈRE FOIS A mettere un altro po' di pepe alla faccenda c'è che Citroën è alla sua prima esperienza in veste ufficiale su circuito: ecco perché ogni scelta tecnica dovrà essere soppesata attentamente. Al di là dell'estetica, fortemente condizionata da esigenze aerodinamiche, la Citroën C-Elysée WTCC sfrutta lo stesso blocco motore della DS3 WRC: si tratta dell'1.6 turbo a iniezione diretta che raggiunge 380 cv, grazie alla flangia di sovralimentazione più generosa. La trazione è anteriore, il cambio Sadev a 6 marce sequenziale e non manca un bel differenziale autobloccante.

COLLAUDI A GO GO Al momento, in attesa del debutto in società al Salone di Francoforte, Loeb e la squadra sono impegnati in un serrato programma di test fra i cordoli con la Citroën C-Elysée WTCC. Per non sfigurare quando ci sarà da correre davvero.


TAGS: citroën sport wtcc c-elysee Tutto sul Salone di Francoforte 2013