Autore:
Luca Cereda

RICOMINCIAMO Anno nuovo, vita nuova per la Spyker, che agli inizi del 2014 lancerà la Venator, prodotto finito della omonima concept presentata in questi giorni al Salone di Ginevra. “Per i tenaci, nessuna strada è impercorribile”, recita il motto della Casa. E la Venator ne è un esempio.

PELLE E 3D Griglia radiatore con trama a “V” e logo d’antan: richiami al passato. I fari a barre di LED e le luci di coda con LED 3D, invece, stanno lì a ribadire che alla Spyker Venator non mancherà la tecnologia delle supercar più moderne, né la presenza (vedi i cerchi da 19’’ Turbofan). E negli interni, una cura dei dettagli rigorosa, con una plancia lussuosa ma dallo stile rétro (malgrado tutta la tecnologia che monta) e rivestimenti in pelle bovina Hulshof.

TRAZIONE POSTERIORE Inarrivabile? Non proprio: Spyker annuncia prezzi tra i 125.000 e i 150.000 dollari. Con i quali, passando oltre l’estetica, ci si porta a casa una due posti con telaio in alluminio, carrozzeria in carbonio (per un peso a secco di 1400 chili) e trazione posteriore.  Il motore è un V6 da oltre 375 cv abbinato a un cambio automatico a 6 rapporti.


TAGS: spyker b6 concept Salone di Ginevra 2013, tutte le novità