Autore:
Marco Rocca

MIX DI TRATTI La nuova Renault Twingo 2014 è stata svelata e a vederla nelle immagini le prime considerazioni non possono che toccare il tema del dove l’ho già vista. La linea è estremamente compatta a fronte di sbalzi davvero ridotti al minimo sia per l’anteriore che per il posteriore. Basta osservare la posizione delle ruote per capire quanto siano state posizionate ai margini della carrozzeria lasciando quanto più possibile spazio all’abitacoloSe parliamo di linea, qualcuno potrebbe vederci una Fiat 500, qualcun altro potrebbe scomodare addirittura la vecchia Renault 5, fatto sta che il family feeling del marchio francese è rispettato appieno soprattutto nel frontale, con lo stemma importante e la mascherina che si allunga verso i fari.

5 INGRESSI Poi ci sono le 5 porte, la vera grande differenza rispetto alla sua principale competitor dall'accento italiano. Del modello del 1992 insomma è rimasto poco e chi sperava in un revival non è stato accontentato. Del resto non poteva che essere così visto che la nuova Twingo spartirà la piattaforma con la futura Smart Forfour. E in virtù di questo, la bella notizia è che il motore ha cambiato di posto trasferendosi dietro. Ciò comporta la trazione sulle ruote posteriori e il sorriso felice dei futuri diciottenni che la chiederanno al papà bella tamarra come quella in foto. A pensare in modo più razionale invece, il grosso vantaggio del motore posteriore è quello di liberare l’avantreno, permettendo un netto miglioramento del raggio di sterzata a tutto vantaggio di maneggevolezza e divertimento alla guida. Disponibile in una miriadi di colori, allestimenti e finiture, la vedremo dal vivo al Salone dell'Auto di Ginevra 2014 momento in cui sapremo darvi maggiori informazioni. 

 

 


TAGS: renault twingo 2014 Salone di Ginevra 2014: tutte le novità