Autore:
Paolo Sardi

CARRIERA LAMPO Dopo aver recentemente soffiato su 35 candeline, la Ford Fiesta non sembra affatto accusare il peso degli anni, tutt’altro. Al Salone di Francoforte sfila infatti una versione tuttopepe, più pimpante che mai: la Ford Fiesta ST. Per il momento la sua carta d’identità dice che è ancora una concept ma non serve certo la sfera di cristallo per pensarla già, con piccoli aggiustamenti, dietro le vetrine delle concessionarie.

A MUSO DURO Il vero pezzo forte della Ford Fiesta ST è il frontale, con la grande mascherina trapezoidale schermata da una griglia a nido d’ape. Basta questa, assieme ad altri piccoli ritocchi, a dare alla ST un’aria ben più bellicosa rispetto alle sorelle attualmente a listino. L’idea dei designer era di creare un legame con la Fiesta WRC che corre nei rally e la missione si può dire compiuta, complici anche altri dettagli sportivi, come il diffusore posteriore e il doppio terminale di scarico. Una bella differenza la fanno anche l’assetto ribassato e i passaruota allargati, che danno un tetto ai cerchi oversize da 17”, mentre nell’abitacolo gli occhi sono tutti per i sedili Recaro.

FUMO E ARROSTO Lungi dall’essere solo fumo, la Ford Fiesta ST nasconde un buon arrostino sotto il cofano. A spingerla c’è infatti un motore 1.600 turbo a iniezione diretta di benzina della famiglia EcoBoost, accreditato di una potenza di 180 cv e di una coppia massima di 240 Nm. In moneta sonante la Fiesta ST promette uno scatto da 0 a 100 in meno 7 secondi e una velocità massima di 220 km/h.


TAGS: ford fiesta st francoforte ecoboost Salone di Francoforte 2011: l'elenco aggiornato