Concept car

Land Rover DC 100 concept: l'erede della Defender


Avatar Redazionale , il 31/08/11

10 anni fa - Per iniziare a scoprire l’erede dell’icona di casa Land Rover

Solo un paio di foto, per iniziare a scoprire l’erede dell’icona di casa Land Rover: ancora quattro anni e la Defender sarà infatti tutta nuova. Questa concept DC100, però, è solo il punto di partenza del nuovo progetto.

Benvenuto nello Speciale TUTTO SUL MOTOR SHOW 2011, composto da 46 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario TUTTO SUL MOTOR SHOW 2011 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

LUNGA VITA ALLA DEFENDER Sessantatre lunghissimi anni, un tempo spropositato per il mondo dell’auto, in cui le novità si susseguono ormai a ritmi sfrenati. Forse troppi anche per un’icona come la Land Rover Defender, regina delle 4x4, che ora comincia a pensare ad un’erede. Ebbene sì, il 2015 segnerà l’inizio di una nuova era per il fuoristrada inglese, che oggi inizia a mostrare le sue nuove forme. Nulla di definitivo, sia chiaro: dalla Land Rover fanno sapere che il progetto è solo agli inizi, ma questa DC100 Concept fa ben capire come si muoveranno i designer d’Oltremanica.

CAMBIA FACCIA E’ nel frontale che i designer hanno osato di più: il celebre muso verticale è ora inclinato verso il cofano e sfoggia una grafica più morbida. Gli angoli della calandra smussati e i gruppi ottici dal profilo articolato non sembrano parlare lo stesso linguaggio della vecchia icona, richiamata solo nella corona circolare di Led che riprende gli occhi originali. Forte personalità viene data dai due fascioni in plastica scura che si sviluppano verticalmente, richiamo alla lamiera squadrata che raggruppava il gruppo luci.

VEDI ANCHE



PROFILO INCONFONDIBILE È nella vista laterale che si ritrova però la vera anima della Defender. Al di sopra del parabrezza quasi verticale si sviluppa l’inconfondibile tetto inclinato, basso nel frontale ed alto verso la coda. Anche i cristalli sono un chiaro rimando al passato: il parabrezza avvolgente è un elemento del tutto nuovo, ideale per rinfrescare l’immagine della vettura, ma i vetri squadrati della fiancata sono separati dallo stesso montante centrale dalle dimensioni imponenti. A ben vedere manca solo il piccolo finestrino sul bordo del tetto, ma non è detto che i designer inglesi non decidano di riproporlo sul modello definitivo.

DESTINAZIONE 2078 Per ammirare la coda bisognerà probabilmente aspettare l’apertura del Salone di Francoforte, ma, dalla vista laterale, si notano già i fari a sviluppo verticale, con le due lenti dal profilo circolare che richiamano molto il modello attuale. L’immancabile ruota di scorta ancorata al portellone chiude poi il cerchio, esaltando ancor più il carattere fuoristradistico della concept. Se dunque ogni dettaglio si rinnova da cima a fondo, sembra non essere svanita l’anima della vera 4x4, forse un po’ diluita solo nella zona frontale. Al suo debutto mancano però ancora quattro anni, sufficienti a ritoccare la concept per trasformarla in una nuova icona. E chissà poi se la rivedremo uguale fino al 2078.


Pubblicato da Davide Varenna, 31/08/2011
Tutto sul Motor Show 2011
Logo MotorBox