Concept Car

Ford B-Max Concept


Avatar di Luca Cereda , il 02/03/11

10 anni fa - Ingresso... libero sulla futura monovolume corta dell'Ovale blu

Ingresso... libero sulla futura monovolume corta dell'Ovale blu. Ancora concept-car, la Ford B-Max si presenta senza montante B tra le due portiere.

Benvenuto nello Speciale TUTTO SUL MOTOR SHOW 2011, composto da 46 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario TUTTO SUL MOTOR SHOW 2011 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

COLPO IN CANNA A qualcuno piace corta, anzi a molti, ed eccoti la Ford B-Max, versione ristretta della monovolume dell’Ovale, la Ford C-Max. Per ora è solo una concept, ma il suo futuro in catena di montaggio è già scritto dalle richieste del mercato e da questo prototipo che, due anni dopo la Iosis Max, prefigura un’auto vicina alla forma definitiva. Che così configurata porterebbe a termine la “missione-impossibile” di eliminare il montante B dal progetto di una monovolume, consentendo alla B-Max di facilitare ulteriormente entrata e uscita dai sedili posteriori.

BYE-BYE B(ABY)Siamo vicini alla soluzione” dichiara Martin Smith, Direttore Esecutivo della divisione Design per Ford Europa, ribadendo che l’eliminazione del montante B sulla versione di serie non andrà ad inficiare sulla sicurezza del mezzo in caso di impatto laterale (grazie a portiere rinforzate in acciaio e speciali dispositivi di blocco di sicurezza). In compenso la futura monovolume corta americana ne guadagnerà in termini di praticità grazie anche all’utilizzo di porte posteriori scorrevoli. L’abitacolo, largo un metro e mezzo, è sormontato da un tetto (panoramico nella versione esposta a Ginevra) posto a un’altezza superiore di 11 cm rispetto a quello della Fiesta.

VEDI ANCHE



MENO TRENTADUE Tutto ciò nonostante la B-Max sia costruita sulla piattaforma globale “B” del gruppo americano. Rispetto alla sorella maggiore, questa concept fa registrare un -32 cm alla prova della bindella (restando lunga poco più di 4 metri) ma riesce comunque a ospitare carichi lunghi oltre i 230 centimetri, sfruttando anche il divanetto ribaltabile e frazionabile 60-40. In posizione di guida, invece, i comandi sono tutti raggruppati ai piedi del monitor touchscreen da 6 pollici che permette di interagire con il sistema di infotainment Ford HMI.

QUASI FINITA Stilisticamente la B-Max si rivela una ulteriore evoluzione, più vicina alla veste definitiva, della concept Iosis Max presentata al salone di Ginevra 2009. Le forme a cuneo ricordano la Fiesta, i tratti, più in generale, sono quelli tipici del kinetic design, con una griglia esagonale più azzardata rispetto alla C-Max, prese d’aria più sportive e una forte nervatura che attraversa la fiancata.

PICCOLO CUORE La B-Max esposta a Ginevra monta un motore EcoBoost 3 cilindri a benzina di soli 1.000 cc di cubatura dotato di sistema Start&Stop. Il piccolo di casa Ford – ancora in fase di sviluppo - può contare su un sistema di iniezione diretta, turbocompressore e doppi alberi a camme indipendenti a fasatura variabile per abbattere i consumi di carburante e le emissioni di CO2. In abbinamento ha ricevuto un cambio automatico a doppia frizione Ford Powershift da 6 rapporti.


Pubblicato da Luca Cereda, 02/03/2011
Gallery
Tutto sul Motor Show 2011
Logo MotorBox