Anteprima

Alfa Romeo 4C Concept: guardala in alta definizione


Avatar Redazionale , il 30/08/11

10 anni fa - I nuovi contrasti la rendono ancora più bella, ecco perché.

Dopo il grande successo di Ginevra la 4C firmata dal Centro Stile Alfa Romeo torna a far parlare di sé. La vedremo infatti a Francoforte, perfezionata nei contenuti e rinfrescata da un’inedita colorazione. Non cambiano dunque le linee, ma i nuovi contrasti la rendono ancora più bella, ecco perché.

Benvenuto nello Speciale SALONE DI FRANCOFORTE 2011: L'ELENCO AGGIORNATO, composto da 100 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario SALONE DI FRANCOFORTE 2011: L'ELENCO AGGIORNATO qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

DAL VELLUTO ALL’ACCIAIO Vero, i lettori di Auto Bild l’avevano eletta la concept car più bella dell’anno, ma non a tutti era forse apparsa perfetta in tutto e per tutto. Forme stupende, quelle della 4C del Biscione, ma che la particolarissima vernice ad effetto velluto non riusciva ad esaltare fino in fondo. Ecco allora che al Salone di Francoforte, che aprirà i battenti il 15 settembre, la leggerissima sportiva si mostrerà con un inedito color argenteo, denominato “Fluid Metal”.

CAMBIA FACCIA Se prima la finitura opaca addolciva i muscoli spigolosi, ora l’effetto liquido della carrozzeria mette in luce anche i più leggeri spigoli, grazie al particolarissimo gioco di riflessi e contrasti che riesce a creare. Basta dunque un tocco apparentemente scontato e la 4C mostra dettagli prima meno evidenti, che le donano un aspetto ancora più deciso. Il vero giudizio si potrà dare solo alla kermesse tedesca, ma in queste prime foto si può già notare come il frontale appaia ora più scultoreo. Se il cofano sembrava infatti un po’ piatto, con le due sole nervature a V a dargli un po’ di movimento, adesso le sue forme appaiono ben più modellate, a partire dai passaruota che mettono ben in evidenza i possenti muscoli.

VEDI ANCHE



ARMONIA HIGH TECH Sempre nella vista frontale si riscontra una maggior armonia tra i raffinati gruppi ottici ad effetto 3D e la nuova tinta, grazie all’azzurro ghiaccio dei LED che si sposa benissimo con la verniciatura high tech. Scorrendo verso la fiancata vengono ancor più alla luce i benefici della nuova colorazione: le numerose nervature sono sottolineate da netti contrasti, che esaltano il bellissimo incontro tra le linee generate dal passaruota anteriore e quelle provenienti dalla coda, alta e imponente. Uno snodo che dà vita a una raffinata presa d’aria a unghia, contornata da un profilo che sembra quasi simulare lo spessore della lamiera, trasmettendo un forte senso di robustezza.

PENSANDO ALLA SPIDER Un trattamento simile si ritrova a livello del tetto, dove una leggera nervatura  al di sopra del montante posteriore accompagna l’andamento dei vetri, simulando un piccolo spessore che collega i cristalli laterali al lunotto. Un profilo che abbandona il classico gomito dei montanti firmati Alfa Romeo, ma che renderebbe assai facile un’eventuale trasformazione nella versione spider. Nulla di nuovo anche nella coda, dove si ritrovano le affascinanti spalle ereditate dalla 8C Competizione e i grandi gruppi ottici circolari sviluppati in profondità. Ancora una volta i nuovi contrasti enfatizzano i volumi, regalando più imponenza allo spoiler e sottolineando le nervature orizzontali del paraurti, che allargano ancor di più la coda.

QUASI REALTÀ La livrea neutra mette infine in evidenza i tanti preziosi dettagli che arricchiscono questa concept. Risaltano i raffinatissimi specchietti in fibra di carbonio arricchiti dal Tricolore, le pinze freno  di colore rosso e i numerosissimi dettagli in composito: dai profili del trilobo anteriore fino al particolare diffusore che racchiude due scarichi altrettanto elaborati. Basta dunque un ritocco al colore e la 4C prende nuova vita, ma soprattutto si mostra in un vestito che la rende più “terrena”, prendendo un po’ il distacco dalle stravaganze delle concept car. Non è detto, però, che gli amanti dell’effetto velluto rimangano inascoltati: chissà che anche quella particolare tinta non finisca nella lista degli optional. Per questo, però, dobbiamo aspettare il 2013.

PESO E POTENZA Confermato anche il peso della vettura, che non dovrebbe discostarsi troppo dagli 850 chili grazie al largo impiego carbonio e alluminio, valore che unito a una potenza di 200cv fornita dal quattro cilindri 1750 cc turbo benzina a iniezione diretta, porterebbe la 4C ad avere un rapporto peso/potenza inferiore ai 4kg/cv. Si tratta di numeri degni di una supercar, anche se di taglia ridotta: la 4C ha una lunghezza di circa 4 metri e un passo di 2,4 metri.


Pubblicato da Redazione, 30/08/2011
Gallery
Salone di Francoforte 2011: l'elenco aggiornato
Logo MotorBox