Motorsport

Ford Fiesta RS WRC 2012 in azione


Avatar di Luca Cereda , il 27/03/12

9 anni fa - Un video ne mostra le gesta e fa il punto sulla sicurezza

Colorate e veloci le auto da rally, che quando corrono non lesinano spettacolo. Ma proprio per questo devono essere anche sicure. Un video ci rivela i segreti della Ford Fiesta RS WRC 2012.

SOTTO IL VESTITO… Colorate come manco arlecchino. E costellate di adesivi più di un album delle figurine. Belle? Questione di gusti. Certamente sono veloci, altrimenti al WRC che diamine ci stanno a fare? Ma quel che spesso passa in secondo piano delle auto da rally è il loro livello di sicurezza. Abituati a guardarle con la lente d’ingrandimento per apprezzarne ogni dettaglio, passiamole ora ai raggi-X per “conoscerle dentro”. Ci fa da cavia la Fiesta RS WRC 2012.

NON SOLO VELOCE Non più di tre anni fa, durante un rally in Portogallo, Jari Matti Latvala e il suo co-piliota Miikka Anttila sono ruzzolati giù da un dirupo con la loro Focus RS WRC per circa 200 metri: se sono qui a raccontarcelo ora, vuol dire che il mezzo ha fatto il suo dovere. Ora i due corrono sulla Fiesta RS WRC 2012: 300 cavalli di potenza concentrati –grazie al trattamento M-Sport- in un 1.6 turbo che sparano Jari e Miikka da 0 a 100 in meno di 5 secondi, tant’è che si sono portati a casa il Rally di Svezia. Ma fosse solo questo, non sarebbe abbastanza. E i due lo sanno bene.

VEDI ANCHE



SCORZA DURA Ancora più importante è poter contare su una corazza all’altezza, a maggior ragione quando ti devi spingere al limite come in un rally del WRC. La Fiesta RS WRC 2012, che sfrutta lo stesso telaio della Fiesta di serie, usa per questo oltre il 50% di acciai altoresistenziali nella composizione della propria struttura. Ma non è tutto. All’interno le fa da nocciolo anche una cellula fatta da trentasei metri di tubi d’acciaio, sapientemente intrecciati per tenere i piloti al riparo dai pericoli più grossi in caso di ribaltamento. E per lo stesso motivo, stavolta scongiurando il peggio in caso di urti laterali, i suoi sedili – omologati FIA – sono montati più al centro rispetto a un’auto tradizionale.   

POMPIERE ON BOARD C’è dell’altro? Sicuro: ad esempio un impianto antincendio che se scatta l’allarme spruzza acqua da sei diffusori. Anche se per evitare di arrivare a tanto, i progettisti dell’Ovale Blu hanno pensato innanzitutto di stivare la benzina in uno speciale serbatoio (approvato dalla FIA) particolarmente resistente agli urti e alle perforazioni. In ogni caso, se ci scappa l’incidente la Fiesta RS WRC 2012 è soprattutto immediatamente rintracciabile, grazie a un dispositivo di tracciatura che sfrutta il GPS e allerta subito i servizi di emergenza. Clicca sopra e guarda il video di Ford per ulteriori approfondimenti.


Pubblicato da Luca Cereda, 27/03/2012
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox