News

Ford Fiesta RallyeConcept


Avatar Redazionale , il 11/11/02

18 anni fa -

La base di partenza era una piccola di ultima generazione, aggressiva ma non troppo, tecnologica quanto basta e, soprattutto, nuova. Poi gli ingegneri si sono messi al lavoro: carreggiate allargate, cambio rivisto e un'abbondante iniezione di cavalli, più tutte le altre modifiche necessarie. Infine, colori inediti per la presentazione ufficiale. Signori, a ventisette anni si può cominciare a correre sul serio.

DEBUTTO D’accordo, c’erano state le varie XR. Poi con la penultima serie ci si era spinti fino ad una cilindrata superiore al litro e mezzo, e ad appendici che facevano pensare a qualcosa di più della classica variante corsaiola “da smanettone” di un’utilitaria di serie. Ma stavolta, con la creatura proposta in queste settimane dall’Ovale Blu, la Fiesta fa il suo primo ingresso ufficiale nel mondo delle competizioni.

COINCIDENZE E lo fa qualche mese prima dell’introduzione sul mercato dell’attesa versione tre porte, che a differenza di altre concorrenti tedesche punta tutto su un look più vivace e si candida ad essere molto più sportiva e accattivante, con padiglione ribassato, parabrezza più inclinato e lunotto meno.

PRONTO GARA La RallyeConcept rafforza questa strategia, pronta com’è a lanciarsi nel campionato Super1600. Certo non sarà una passeggiata, visto che in pista scenderanno anche concorrenti del calibro di Suzuki, ma alla Ford mirano in alto - a partire dalla primavera 2003, quando verrà rilasciata l’omologazione FIA - e non si sono risparmiati nell’allestimento tecnico.

MUSCOLOSA Sotto il cofano spinge un muscoloso 1.6 da circa 200 CV (derivato dal Duratec 16v di serie), mentre a portare la potenza alle ruote ci pensa la raffinata trasmissione Hewland con cambio a comando sequenziale e sei rapporti ravvicinati.

ADATTABILE Forti del pianale moderno su cui poggia l’attuale Fiesta, i tecnici hanno poi potuto elaborare sospensioni specifiche e regolabili per la massima adattabilità ai diversi tipi di fondo, mentre per l’impianto frenante si è fatto ricorso a dischi da 355 mm davanti e 265 dietro, con pinze rispettivamente a quattro e due pistoncini.

BOCCA LARGA Completa il quadro la scenografica presa d’aria installata sul tetto. Ma qui si sconfina già in un altro campo, quello dell’estetica. La RallyeConcept non lesina certo emozioni nemmeno sotto questo punto di vista, a partire dal muso “stravolto” dalla bocca, che generosamente provvede a far respirare per il propulsore, e dal paraurti davvero allargato per seguire l’andamento dei passaruota.

COLORS I cerchi bruniti a quindici razze calzano pneumatici da 18”, che farebbero felice anche il proprietario di una Porsche, e sono in lega - di magnesio, s’intende. Ai molti particolari fumé (come i fari a doppia ottica privi di “frecce”) si abbina un’estesa colorazione a metà fra l’azzurro e il viola che copre cofano, retrovisori e parte delle portiere, naturalmente all’insegna della sobrietà.

NO NEWS Da notare infine gli sfoghi di raffreddamento freni sui parafanghi anteriori e lo spoiler che troneggia sulla coda, che dovrebbe far dimenticare al pilota il significato della parola “portanza”. Ma se qualcuno sta già telefonando al concessionario Ford, è meglio chiarire subito che mancano notizie ufficiali su un’eventuale commercializzazione: almeno per il momento non si vedrà nessuna Fiesta RS, neppure “civilizzata”. Anche se il grigio metallizzato sembra quasi quello della pubblicità.


Pubblicato da Silvio jr. Suppa, 11/11/2002
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox