Autore:
Simone Valtieri

MATURITÀ Cosa può mancare a un campione in erba che ha già dimostrato di essere velocissimo, concreto, con un carattere da predestinato e una sfrontatezza tipica della sua età? La risposta è semplice: un pizzico di maturità, fatto che si è palesato nella sua spontaneissima reazione via team radio in seguito al sorpasso subito da Sebastian Vettel ai box nel corso del Gran Premio di Singapore. Mattia Binotto, con il suo perentorio "punto" proferito al termine del team radio, è stato chiaro e prezioso per il futuro di Charles Leclerc, che a pochissimi giorni da quella gara si è presentato nel paddock di Sochi facendo il mea culpa.

SELF CONTROL È infatti scattato oggi il weekend del Gran Premio di Russia con il consueto giro di interviste del giovedì, e interpellato sulla reazione avuta a Singapore, il giovane talento della Ferrari, ha risposto in modo molto più avveduto di quanto fatto pochi giorni fa: "Mi sveglio ogni mattino pensando a vincere, vado a dormire la sera pensando a vincere, e a volte risulta difficile da accettare (un episodio come quello di Singapore). Devo riuscire a controllarmi di più in queste situazioni e - come posso dirlo in maniera educata? - Stare zitto. Imparerò da quello che è successo e farò in modo che non succeda di nuovo."

F1 GP Singapore 2019, Marina Bay, Charles Leclerc e Sebastian Vettel (Ferrari)

TANTO DA IMPARARE "Credo che la mia reazione sia stata un po' sopra le righe, non doveva essere così, e questo dimostra che ho ancora tanto da imparare" - ha proseguito Leclerc, convinto dopo aver rivisto e analizzato i fatti a mente fredda, di aver ecceduto - "In una situazioe come quella non c'era alcun bisogno di fare quel che ho fatto. Il team ha fatto la scelta giusta, abbiamo concluso in prima e seconda posizione, cosa che non sarebbe stata possibile con una strategia differente, questo è l'aspetto più importante. E così ho ancora molto da imparare e da migliorare per far sì che una cosa del genere non accada nuovamente, anche se in macchina è sempre molto difficile controllarsi, c'è sempre tanta adrenalina."


TAGS: ferrari formula 1 vettel sochi sebastian vettel Charles Leclerc leclerc f1 2019 RussianGP 2019 GP Russia 2019 F1 GP Russia 2019