Autore:
Matteo Larini

HAMILTON VINCE Il campione del mondo in carica Lewis Hamilton, aiutato dalla Dea bendata ma anche dalla scelta Mercedes di partire con le gomme Medie in luogo delle soft della Ferrari, ha vinto il Gran Premio di Russia. Sochi è sempre stata una pista favorevole alle frecce d'argento, ma va detto che quest'anno la Ferrari era davvero competitiva e avrebbe potuto vincere se non ci fosse stato il ritiro inaspettato di Sebastian Vettel, che ha permesso una sosta in regime di Virtual Safety Car ad entrambe le vetture del team campione in carica, che sono così passate davanti all'unica Ferrari superstite, quella di Charles Leclerc.

LEWIS FELICE L'inglese è ovviamente felice per il risultato inatteso, che gli permette di incrementare ulteriormente il vantaggio in classifica, sia sul compagno Bottas che su Leclerc, attualmente terzo nel mondiale. Hamilton, raccontando il suo Gran Premio nelle interviste post-gara, ha spiegato: "Non abbiamo mai mollato, abbiamo sempre spinto in avanti, un lavoro incredibile da parte del team... abbiamo portato cose nuove non mollando mai. Questo mi rende incredibilmente ispirato, ed è straordinario questo risultato oggi considerando quanto siano stati straordinari gli altri sin dalla partenza, tenere il loro passo è stato un compito incredibilmente difficile. La macchina oggi è stata fantastica, quindi un enorme grazie a tutti, qui ed in fabbrica perché so che sono tutti sul divano a guardarci".

CAMPIONATO Interpellato ad esprimersi sulla lotta per il campionato, che lo vede sempre più leader, Hamilton ha affermato di pensare tappa per tappa: "Onestamente non penso troppo al campionato, penso una gara ed un passo alla volta, collettivamente stiamo lavorando a questo: diventa sempre più difficile col proseguire della stagione, ma facciamo un passo alla volta cercando di non inciampare. Dobbiamo continuare a fare prestazioni come oggi e so che i capi di Stoccarda oggi saranno molto contenti. Aspettavamo da tanto questa vittoria, ed ogni vittoria per me è come la prima, è questo che la rende speciale".

BOTTAS SECONDO Superato da Norris alla partenza, Valtteri Bottas è tornato in corsa per la vittoria ed il podio con il ritiro di Vettel e la successiva Safety Car, ma ha saputo difendersi benissimo dagli attacchi di Leclerc nel secondo stint ed è per questo soddisfatto del risultato: "Sicuramente la partenza era importante, partire dal quarto posto e finire secondo non è male. Una bella gara per noi,  una bella vittoria ed una doppietta dopo alcune gare difficili, non sono riuscito a tenere le velocità di altri, sono stato anche un po' bloccato dalla McLaren ad inizio gara, però alla fine è un risultato discreto, son riuscito a tenere Charles dietro alla fine e questo è positivo. Sapevamo di avere un buon passo gara oggi e credevamo di poter vincere, dobbiamo alzare l'asticella in qualifica, perché per la gara va bene".


TAGS: mercedes valtteri bottas lewis hamilton f1 gp russia f1 2019 W10 RussianGP 2019 GP Russia 2019