Autore:
Salvo Sardina

BEFFA MERCEDES Sembrava essere ormai il weekend perfetto per la Ferrari, quello del Gran Premio di Russia 2019. E invece, come una beffa, è arrivata la clamorosa doppietta Mercedes, con Lewis Hamilton a trionfare per l'ottantaduesima volta in carriera, seguito dal fido compagno di squadra Valtteri Bottas e dal ferrarista Charles Leclerc autore ieri di una splendida pole position.

TEAM ORDER E dire che la gara era partita decisamente bene per gli uomini di Maranello, che avevano preso la prima e seconda posizione e sembravano poter controllare tranquillamente la corsa. A prendere la leadership era stato Sebastian Vettel, aiutato con la scia dal compagno di squadra e poleman Leclerc. Già dopo curva-2 era quindi partito un siparietto via radio, con gli ingegneri dal muretto a chiedere ripetutamente a Seb di cedere la posizione al compagno.

VETTEL KO Il tedesco ha risposto che avrebbe obbedito quando Leclerc si sarebbe avvicinato al posteriore della sua Ferrari, tenendo però un ritmo indiavolato e inavvicinabile. Per ristabilire le gerarchie prestabilite, gli uomini del Cavallino hanno quindi concesso l'undercut a Charles, poi effettivamente rientrato in pista davanti al compagno. Proprio nel giro di uscita dai box, però, il disastro: la parte ibrida del motore di Vettel si è ammutolita e il quattro volte iridato è stato costretto a parcheggiare la SF90 a bordo pista.

VSC DECISIVA A quel punto la Direzione gara è stata costretta a chiamare un regime di Virtual Safety Car che ha consentito alle Mercedes di fermarsi ai box risparmiando tempo. Hamilton ha quindi effettuato la sosta tornando al comando, mentre Bottas ha poi guadagnato la seconda posizione quando Leclerc ha deciso di fermarsi ai box per montare le Soft e andare all'attacco della vittoria. Decisione con il senno di poi sbagliata, vista l'impossibilità della Ferrari di scavalcare la seconda delle Mercedes in pista.

RIMONTA RED BULL Quarta e quinta posizione per le due Red Bull di Max Verstappen e Alexander Albon, protagonisti di ottime rimonte rispettivamente dalla nona casella dello schieramento e dalla pit-lane. Primo degli altri è invece Carlos Sainz, sesto, seguito da Sergio Perez, Lando Norris, Kevin Magnussen (penalizzato di cinque secondi per un taglio in curva-2) e Nico Hulkenberg. La Formula 1 torna in pista fra due settimane, a Suzuka per il Gran Premio del Giappone.

Pos Pilota Team Distacco Giri
1 Lewis Hamilton Mercedes 1:33:38.992 53
2 Valtteri Bottas Mercedes +3.829s 53
3 Charles Leclerc Ferrari +5.212s 53
4 Max Verstappen Red Bull-Honda +14.210s 53
5 Alexander Albon Red Bull-Honda +38.348s 53
6 Carlos Sainz McLaren-Renault +45.889s 53
7 Sergio Perez Racing Point-Mercedes +48.728s 53
8 Lando Norris McLaren-Renault +57.749s 53
9 Kevin Magnussen* Haas-Ferrari +58.779s 53
10 Nico Hulkenberg Renault +59.841s 53
11 Lance Stroll Racing Point-Mercedes +60.821s 53
12 Daniil Kvyat Toro Rosso-Honda +62.496s 53
13 Kimi Räikkönen Alfa Romeo-Ferrari +68.910s 53
14 Pierre Gasly Toro Rosso-Honda +70.076s 53
15 Antonio Giovinazzi Alfa Romeo-Ferrari +73.346s 53
16 Robert Kubica Williams-Mercedes Ritiro 28
17 George Russell Williams-Mercedes Ritiro 27
18 Sebastian Vettel Ferrari Ritiro 26
19 Daniel Ricciardo Renault Ritiro 24
20 Romain Grosjean Haas-Ferrari Ritiro 0

In grassetto il pilota che ha ottenuto il punto extra per il giro più veloce.
*Magnussen 5 secondi di penalità per aver tratto vantaggio dal taglio di curva-2.

Gli orari tv del weekend di Sochi | Tutte le info e i risultati del GP Russia 2019 | Classifica piloti e costruttori | Calendario F1 2019

Gran Premio di Russia 2019 terminato, rivivilo su MotorBox con la nostra cronaca minuto per minuto.

14.55 - Per noi è tutto, cari lettori di MotorBox. Ci ritroviamo insieme in diretta fra due settimane, quando vi racconteremo live le prove libere del Gran Premio del Giappone a Suzuka. L'invito è però quello di restare con noi perché sono in arrivo tante news, commenti, dichiarazioni e analisi su questo Gran Premio di Russia 2019. Ciao e grazie per averci seguito!

14.52 - È adesso il momento della festa di casa Mercedes, con Hamilton scatenato tra le braccia dei propri meccanici. Si tratta della vittoria numero 82 del britannico. Il pilota del giorno secondo i social è però Sebastian Vettel, con la Ferrari che avrebbe probabilmente portato a casa la doppietta senza il problema al motore elettrico che ha poi neutralizzato la gara con la Virtual Safety Car.

14.50 - Questa la classifica finale del Gran Premio di Russia 2019.

14.47 - Bandiera a scacchi! Il Gran Premio di Russia 2019 finisce con Lewis Hamilton davanti a Valtteri Bottas e Charles Leclerc. Doppietta fortunosa della Mercedes, che però sul finale ha legittimato il risultato mostrando un ritmo quantomeno pari a quello delle Ferrari.

14.46 - Ci siamo! Inizia l'ultimo giro per le Mercedes.

14.44 - Nuovo giro record per Hamilton, che vuole anche il punto extra! 1:35.761 per Lewis, che segna il giro più veloce della pista di Sochi (in gara). Leclerc chiede al muretto la possibilità di raffreddare le gomme per provare a strappare il punto alla Mercedes.

14.42 - Tre giri alla fine: Hamilton ha un vantaggio di 3.9 secondi su Bottas e 6 su Leclerc. Poi Verstappen e Albon.

14.39 - Alexander Albon ha invece passato Carlos Sainz nella staccata verso curva-4. Su una pista dove il sorpasso non è banale - come mostrato da Leclerc con Bottas - il thailandese è arrivato quinto dopo essere partito dalla pit-lane.

14.38 - Intanto Magnussen è stato penalizzato dalla Direzione gara per aver tratto vantaggio dal taglio di curva-2. Il danese non ha rispettato il paletto posizionato dai commissari e dunque prende inevitabilmente i 5 secondi di penalità che potrebbero metterlo fuori dalla zona punti!

14.36 - Hamilton segna un altro giro veloce in 1:36.312. Leclerc non molla, ha un gap di poco più di un secondo e chiede al team: "Datemi tutto quello che avete", riferendosi alla potenza del motore.

14.34 - Otto giri alla fine, con Hamilton e Bottas che stanno confezionando una clamorosa e inattesa doppietta. Leclerc paga 1.5 di gap dal finnico della Mercedes.

14.31 - Bello il sorpasso di Albon all'esterno verso la staccata di curva-13. Il thailandese, partito dalla pit-lane, ha scavalcato Magnussen per la sesta posizione. Poco dopo, Magnussen è arrivato lungo in curva-2 lasciando la settima piazza a Perez.

14.30 - Siamo ovviamente concentrati sulla sfida Bottas-Leclerc, ma Hamilton nel frattempo sta spiccando il volo. 1:36.467 per il britannico della Mercedes, che si porta a +4 secondi su Bottas.

14.27 - Questa la classifica dopo 40 giri di gara. 13 alla bandiera a scacchi, con Bottas che al momento sembra in grado di respingere gli attacchi di Leclerc.

14.24 - Leclerc è di nuovo vicino a Bottas dopo un paio di tornate in cui aveva fatto respirare gomme e motore. Charles si fa vedere di nuovo in curva-2, ma Valtteri ha ancora un discreto vantaggio da gestire.

14.22 - Giro 38/53: Hamilton fa il giro più veloce in 1:36.639, con Bottas staccato di tre secondi. Leclerc al momento non riesce a entrare in zona Drs. Quarto posto per Verstappen, poi Sainz, Magnussen, Albon, Perez, Norris e Hulkenberg.

14.20 - Leclerc ha provato a farsi vedere lo scorso giro, ma adesso è anche fuori dalla zona Drs. Bottas per il momento può respirare.

14.18 - Leclerc non riesce però ad avvicinarsi al punto da sferrare l'attacco a Bottas. Anche perché la Mercedes guadagna nel terzo settore. È il giro 36/53.

14.16 - Leclerc è molto vicino a Bottas, e da adesso potrà anche utilizzare l'ala mobile per tentare il sorpasso.

14.13 - Bandiera verde! Si riparte, con Leclerc subito molto cattivo a farsi vedere negli specchietti di Valtteri Botttas.

14.12 - È stato comunque Leclerc a chiedere al box di fermarsi per montare un treno di gomme Soft per essere alla pari dei rivali di casa Mercedes: "Dobbiamo rischiare". La Safety Car ha spento le luci e tornerà ai box in questo giro.

14.11 - Pit-stop decisamente complesso, intanto, in casa Alfa Romeo Racing. Gara fin qui da dimenticare per Kimi Raikkonen.

14.10 - Dunque questa è la classifica quando è appena iniziato il giro 31 di gara.

14.08 - Attenzione perché si ferma adesso Charles Leclerc per montare un treno di gomme Soft. A questo punto il monegasco è terzo alle spalle di Hamilton ma anche di Bottas. Leclerc proverà a sorpassare in pista le due Mercedes...

14.07 - Intanto si ritira anche Robert Kubica. Siamo nel corso del trentesimo giro di gara.

14.05 - Safety Car! La gara era ripartita ma poi George Russell è finito contro il muro a causa di un probabile problema ai freni.

14.04 - Si fermano Hamilton e Bottas e... Il britannico è davanti a Leclerc dopo la sosta! Clamoroso epilogo di questo Gp di Russia quando siamo nel corso del giro 29 di gara.

14.02 - Virtual Safety Car! E questo potrebbe avvantaggiare le Mercedes che devono ancora fermarsi e avrebbero tempo per tornare in pista davanti a tutti!

14.01 - Clamoroso! Sembrava andare tutto liscio per la Ferrari, ma poi Sebastian Vettel ha improvvisamente dovuto parcheggiare la sua monoposto in curva-15! Ritiro per l'ex leader della gara!

13.59 - Pit-stop per Sebastian Vettel, che rientra in pista con gomme Medium... Alle spalle di Leclerc! Adesso Hamilton è leader della gara, seguito da Bottas, Leclerc e Vettel.

13.58 - Vettel sta adesso andando un po' in crisi: il tedesco ha perso otto decimi su Hamilton e quasi due da Leclerc. A questo punto il monegasco potrebbe riprendersi la vetta dopo la sosta di Seb.

13.57 - Bello il sorpasso in curva-4, all'esterno, di Albon su Gasly per l'ottava posizione. I due, partiti dal fondo, devono ancora effettuare la prima sosta ai box.

13.56 - Leclerc segna adesso il giro più veloce della gara in 1:37.705. Il monegasco è però a 8.7 da Bottas, che potrebbe fare lo stopper per aiutare Hamilton.

13.54 - Non si ferma Vettel, né tantomeno Hamilton e Bottas. Leclerc è quarto e ha la possibilità dunque di avvicinarsi a Seb con l'undercut.

13.53 - Charles Leclerc si ferma per montare gomme Medium e arrivare fino alla fine. Tutti i big, fino a ora, avevano infatti annunciato via radio di avere un bassissimo degrado sulle gomme.

13.51 - Vettel è quasi in modalità "Red Bull": e cioè velocissimo, quasi imprendibile, a pista libera. Il quattro volte iridato ha portato il suo vantaggio sul compagno a 4.5 secondi.

13.49 - La classifica dopo 20 giri di questo (per il momento non troppo spettacolare) Gp di Russia 2019.

13.48 - Inizia il giro 20 di gara: a breve vi ricapitoleremo la situazione di classifica.

13.46 - Giro dopo giro, comunque Vettel guadagna qualcosina su Leclerc. Il monegasco è staccato di 4 secondi dal compagno di team.

13.45 - Verstappen si libera finalmente di Sainz e si porta dunque al quinto posto, alle spalle di Ferrari e Mercedes. Ci sono 20 secondi tra Max e Valtteri.

13.43 - Si ferma Nico Hulkenberg quando siamo nel corso del giro 17/53. Intanto Leclerc viene avvisato dal proprio ingegnere di pista, Xavier Marcos: "Puoi spingere adesso".

13.41 - Max Verstappen zitto zitto è risalito al sesto posto ed è adesso in zona Drs alle spalle di Carlos Sainz. Intanto adesso è Hamilton a spingere a tutta: giro veloce in 1:38.319 e 2.9 di gap da Leclerc.

13.39 - Nico Hulkenberg intanto si va a prendere l'ottava posizione con un bel sorpasso all'esterno verso la staccata di curva-13. Perez scivola in nona posizione.

13.36 - Vettel sta correndo in maniera egoista dopo l'aiuto del compagno, sta mettendo in fila giri record su giri record. 1:38.820 per Seb, che rifila otto decimi a Leclerc, adesso staccato di 3.5 secondi! Hamilton è a sua volta a 3.3 da Charles.

13.35 - Drive Through per Kimi Raikkonen, partito in anticipo al via. In effetti il finnico non ha guadagnato perché si è mosso in anticipo ma poi si è inserito l'antistallo. Le regole, però, sono regole... E Kimi è adesso diciannovesimo alle spalle di Kubica.

13.34 - Leclerc risponde: "Ok, capisco tutto, gli ho dato la scia. Ma rispetteremo il piano iniziale?"

13.31 - Per il momento è rimandato lo scambio di posizioni tra Vettel e Leclerc. Il tedesco è però avvisato via radio che "stiamo valutando il piano C". Il Direttore sportivo Mekies parla con Leclerc: "Charles, lo faremo dopo. Per adesso Hamilton è vicino quindi concentrati sulla tua gara, grazie".

13.30 - Intanto Sebastian Vettel spinge ancora e si mette a 1.7 da Leclerc. E Hamilton? Nell'ultimo passaggio è riuscito a guadagnare qualcosa su Leclerc...

13.28 - Tensione in casa Ferrari: Vettel via radio chiede a Leclerc di avvicinarsi, ma Charles si lamenta. "Non posso avvicinarmi ancora, si rovinano le gomme. Rispetto tutto ma...".

13.27 - Nell'attesa dello scambio di posizioni annunciato dalla Ferrari, Valtteri Bottas si va a prendere la quarta posizione ai danni di Carlos Sainz. Nel frattempo Vettel via radio: "Dai, facciamo qualche altro giro e prendiamo un po' di margine dalle Mercedes".

13.25 - Il muretto Ferrari avvisa Leclerc: "Il prossimo giro Vettel ti lascerà passare".

13.24 - Nessuna azione per il contatto tra Giovinazzi e Grosjean. Il pugliese è adesso diciassettesimo dopo la sosta per montare gomme Hard e provare ad andare fino alla fine.

13.23 - Le Ferrari provano a scappare via, con Leclerc a 1.2 secondi da Vettel. Hamilton paga invece 3.4 secondi dal leader.

13.20 - Bandiere verdi, si riparte! Intanto la Direzione gara ha notato il contatto tra Grosjean e Giovinazzi in curva-4. Pare sia stato infatti proprio l'italiano a colpire il francese della Haas sulla posteriore destra.

13.19 - Via radio la Ferrari conferma quasi che c'è stato un gran lavoro di squadra tra Leclerc e Vettel: il monegasco ha offerto la scia al compagno in modo da metterlo davanti a Hamilton. Xavier Marcos avvisa Charles: "Vedremo più avanti se fare lo scambio di posizioni".

13.17 - Dunque: Vettel, Leclerc, Hamilton, Sainz, Bottas, Norris, Perez, Vertsappen, Hulkenberg, Magnussen. Ancora Safety Car in pista.

13.15 - Come a Singapore, Vettel si ritrova al comando dopo essere partito a fionda dalla terza posizione. Scatto non esaltante per le due Mercedes, che avevano lo svantaggio (almeno al via) delle gomme meno morbide.

13.14 - Safety Car! Contatto tra Romain Grosjean e Daniel Ricciardo. Il francese è costretto al ritiro in curva-4, mentre Ricciardo procede lentamente con la posteriore sinistra forata.

13.13 - Si spengono le luci dei semafori e... Parte il Gran Premio di Russia 2019! Che partenza stratosferica per Sebastian Vettel, che sale dal terzo al primo posto! Charles Leclerc è partito bene, ma è stato però infilato all'interno di curva-2 dal compagno! Hamilton è terzo, poi Sainz, Bottas e Norris.

13.10 - Via al giro di formazione. Tutte le monoposto si sono correttamente mosse dalla griglia di partenza. Tra circa 3 minuti lo spegnimento dei semafori che porterà le monoposto, velocissime, verso la decisiva staccata di curva-2.

13.08 - Due minuti al via del giro di formazione: qui intanto le gomme scelte al via, con Perez, Giovinazzi e Magnussen che provano la carte delle Soft nuove. Medium nuove per Stroll, Raikkonen, Gasly, Russell, Kubica e Albon. Addirittura gomme dure per Daniil Kvyat.

13.04 - A breve conosceremo le mescole scelte dai piloti per la partenza. Ricordiamo che in top-10 tutti tranne Hamilton e Bottas (su gomme Medium) partiranno con le Soft usate ieri in Q2.

13.01 - Nove minuti al via del Gran Premio di Russia 2019. A Sochi è una giornata decisamente soleggiata, con temperature miti sui 22 gradi atmosferici. 33 gradi la temperatura dell'asfalto, che potrebbe aiutare le Mercedes con le gomme un po' meno soffici.

12.58 - Queste le strategie di gara previste da Pirelli: la più rapida è considerata quella scelta dalle Ferrari e da Verstappen, e cioè quella di partire con le Soft e poi passare alle Hard. Molto vicina è considerata la scelta tattica della Mercedes, che scatterà con Medium per poi montare le dure.

12.54 - Va in scena in questi istanti l'esecuzione solenne dell'inno nazionale russo. Tutti i piloti sono come al solito schierati in cima alla griglia di partenza.

12.50 - Ecco a voi la griglia di partenza del Gran Premio di Russia 2019:

Pos Pilota Team Tempo
1 Charles Leclerc Ferrari 1:31.628
2 Lewis Hamilton Mercedes 1:32.030
3 Sebastian Vettel Ferrari 1:32.053
4 Valtteri Bottas Mercedes 1:32.632
5 Carlos Sainz McLaren-Renault 1:33.222
6 Nico Hulkenberg Renault 1:33.289
7 Lando Norris McLaren-Renault 1:33.301
8 Romain Grosjean Haas-Ferrari 1:33.517
9 Max Verstappen* Red Bull-Honda 1:32.310
10 Daniel Ricciardo Renault 1:33.661
11 Sergio Perez Racing Point-Mercedes 1:33.958
12 Antonio Giovinazzi Alfa Romeo-Ferrari 1:34.037
13 Kevin Magnussen Haas-Ferrari 1:34.082
14 Lance Stroll Racing Point-Mercedes 1:34.233
15 Kimi Räikkönen Alfa Romeo-Ferrari 1:34.840
16 Pierre Gasly* Toro Rosso-Honda 1:33.950
17 George Russell Williams-Mercedes 1:35.356
18 Robert Kubica** Williams-Mercedes 1:36.474
19 Daniil Kvyat** Toro Rosso-Honda No tempo
PL Alexander Albon*** Red Bull-Honda 1:39.197

*Verstappen e Gasly cinque posizioni di penalità per sostituzione elementi power unit.
**Kubica e Kvyat a fondo griglia per sostituzione molteplici elementi power unit.
***Albon parte dalla pit-lane per sostituzione elementi power unit e cambio del fondo in regime di parco chiuso

12.45 - Orario decisamente insolito per la Formula 1, ma il Gran Premio di Russia è anche questo. Il via alle 13.10, noi siamo già in diretta per raccontarvi minuto per minuto tutto quello che accadrà in pista e non solo. Buona domenica a tutti voi, cari lettori di MotorBox, tra poco le pulsazioni saranno altissime a Sochi.


TAGS: formula 1 vettel sochi f1 Hamilton verstappen leclerc f1 2019 F1 LIVE Live F1 RussianGP 2019 GP Russia 2019 F1 GP Russia 2019 Live GP Russia Live GP Russia 2019