Autore:
Matteo Larini

FP3, MARQUEZ PRIMO La terza sessione di prove libere del Gran Premio di Germania, sulla pista del Sachsenring, ha visto la miglior prestazione del campione e leader del mondiale Marc Marquez. Prima del guizzo finale, sin dalla prima parte del turno l'iberico aveva ottenuto la migliore prestazione, davanti ad un ottimo Rins sulla Suzuki, Quartararo con la Yamaha Petronas, Aleix Espargarò sull'Aprilia e Maverick Vinales sulla Yamaha ufficiale. Più staccato Valentino Rossi, soltanto 12° ma rimasto in pista fino alla fine con le gomme medie e dure per cercare di migliorare quanto più possibile il suo passo-gara.

BUONE LE DURE A circa quindici minuti dalla bandiera a scacchi, alcuni piloti, tra cui Rossi e il duo Ducati, hanno iniziato a scendere in pista con le gomme morbide, mentre nelle prime posizioni Quartararo, Marquez e Vinales hanno dato spettacolo, migliorando costantemente i propri riferimenti ma con gli pneumatici Hard al posteriore, dimostrando così di avere decisamente una marcia in più rispetto agli avversari (ma va ricordato che la Hard sembrava funzionare molto bene anche nella ricerca del giro veloce).

TIME ATTACK Negli ultimi minuti della sessione, tutti i piloti hanno iniziato a cercare la miglior prestazione per assicurarsi un posto in Q2 per evitare le difficoltà dell'insidiosa Q1, in cui purtroppo dovrà tornare per la quarta volta consecutiva il nove volte campione Valentino Rossi, soltanto undicesimo (per sette millesimi) e lontano dai migliori, nonostante le ottime premesse della giornata di ieri, in cui anche il passo gara sembrava buono. Addirittura quattordicesimo Andrea Dovizioso, in netta difficoltà con la sua Ducati: anche lui dovrà passare dalla Q1, mentre Petrucci ha concluso settimo a 520 millesimi dalla miglior prestazione di Marc Marquez, seguito da Quartararo a 168 millesimi, Vinales a 287 millesimi, Crutchlow a 3 decimi e Rins, quinto, a 332 millesimi. Ottimo lavoro per Morbidelli, sceso sul tracciato con le dure: è sesto a circa mezzo secondo.

GIALLO QUARTARARO A poco più di un minuto dalla fine del turno, l'incolpevole Fabio Quartararo si è resto protagonista di un 'giallo': dopo aver subìto uno strano scuotimento della sua M1, il francese, rientrando ai box, ha lamentato un dolore ad un braccio, forse causato dallo scoppio dell'airbag o dallo stesso scuotimento della moto.

MotoGP Germania FP3, tempi e distacchi

Pos. Pilota Moto Tempo Distacco
1 Marc MARQUEZ Honda 1'20.347  
2 Fabio QUARTARARO Yamaha 1'20.515 0.168 / 0.168
3 Maverick VIÑALES Yamaha 1'20.634 0.287 / 0.119
4 Cal CRUTCHLOW Honda 1'20.653 0.306 / 0.019
5 Alex RINS Suzuki 1'20.679 0.332 / 0.026
6 Franco MORBIDELLI Yamaha 1'20.833 0.486 / 0.154
7 Danilo PETRUCCI Ducati 1'20.867 0.520 / 0.034
8 Jack MILLER Ducati 1'20.891 0.544 / 0.024
9 Joan MIR Suzuki 1'20.986 0.639 / 0.095
10 Pol ESPARGARO KTM 1'21.019 0.672 / 0.033
11 Valentino ROSSI Yamaha 1'21.026 0.679 / 0.007
12 Aleix ESPARGARO Aprilia 1'21.086 0.739 / 0.060
13 Takaaki NAKAGAMI Honda 1'21.125 0.778 / 0.039
14 Andrea DOVIZIOSO Ducati 1'21.184 0.837 / 0.059
15 Miguel OLIVEIRA KTM 1'21.375 1.028 / 0.191
16 Andrea IANNONE Aprilia 1'21.381 1.034 / 0.006
17 Johann ZARCO KTM 1'21.435 1.088 / 0.054
18 Stefan BRADL Honda 1'21.443 1.096 / 0.008
19 Tito RABAT Ducati 1'21.611 1.264 / 0.168
20 Karel ABRAHAM Ducati 1'21.832 1.485 / 0.221
21 Hafizh SYAHRIN KTM 1'21.972 1.625 / 0.140
22 Francesco BAGNAIA Ducati 1'22.150 1.803 / 0.178

 


TAGS: rossi motogp lorenzo dovizioso marquez motogp 2019 Rins Petrucci GermanGP 2019 GermanMotoGP 2019 FP3 MotoGP