Autore:
Matteo Larini

POLE A SORPRESA Quando sembrava che la Ferrari potesse piazzare un devastante uno-due in qualifica, ecco che spunta fuori Hamilton, ancora una volta pole-man e favorito per la vittoria, soprattutto se la corsa dovesse svolgersi sul bagnato, dove il britannico ha una marcia in più. Nonostante le difficoltà palesate tra ieri e stamani mattina, la Mercedes ha ottenuto una nuova pole position sul circuito di casa, battendo un arrembante Verstappen, mentre le Ferrari non sono state della partita a causa di un doppio problema meccanico sulle SF90.

STUPORE L'inglese della Mercedes, nelle interviste al termine delle qualifiche, ha ammesso che non si aspettava la pole-position: "Non so nemmeno come ce l'abbiamo fatta oggi, non so cosa sia successo alle Ferrari ma è una gara importantissima per noi, è il nostro secondo GP di casa e poi sono 125 anni per la Mercedes. È davvero incredibile celebrarli in questo modo, non potevamo iniziare il fine settimana in modo migliore. Le Ferrari sono state molto veloci per tutto il weekend, ad ogni modo credo che il mio passo era molto buono e che sarebbe stata una battaglia molto ravvicinata tra me e loro".

A TUTTO GAS Il cinque volte campione ha poi elogiato le monoposto attuali, che consentono di spingere al massimo laddove prima non era possibile: "Questa è una pista incredibile, soprattutto con queste macchine così veloci: le curve 1 e 12 le puoi fare a tutto gas, è una sfida molto impegnativa per tutto il giro. Sono contento del primo giro in Q3, il secondo poteva essere migliore in alcuni punti ma è stato sufficiente: comunque, già dalla Q2 in avanti il team ha lavorato molto bene". In vista della gara, Hamilton spera non torni il caldo: "Se domani dovesse fare caldo come ieri sarebbe molto difficile, domani potrebbero esserci più soste e c'è un maggior rischio di pioggia. Dobbiamo essere diligenti e renderci la vita più semplice come fatto oggi".

BOTTAS TERZO Se Hamilton festeggia per la pole-position, stavolta Bottas non è riuscito a lottare col compagno ed è stato anche superato dalla Red Bull di Max Verstappen. Il finlandese è deluso per quanto fatto in pista, e lamenta problemi al pedale del freno: "Sicuramente la gara sarà lunga, anche il meteo sarà importante. Sono un po' deluso delle mie qualifiche, perché non sono riuscito a trovare la stessa fiducia nelle prove libere, specie nelle FP3: ho faticato molto in frenata, perché è un po' come se in frenata cambiasse la resistenza del pedale da un giro all'altro, e questo me lo sono portato dietro in qualifica, ma la gara è domani". Valtteri spera nella pioggia, che potrebbe rimescolare le carte: "Le Ferrari sono state estremamente veloci, hanno avuto dei problemi, non so cosa sia successo loro. Noi abbiamo una buona posizione di partenza per domani, sicuramente cercherò di superare chi mi sta davanti: dovrebbe piovere, e quando piove tutto cambia e tutto è possibile, sono sicuro di poter lottare. Il risultato per il team è stato molto buono".


TAGS: mercedes valtteri bottas lewis hamilton f1 f1 2019 W10 GermanGP 2019