Autore:
Matteo Larini

CHARLES OUT Stavolta la Ferrari aveva fatto tutto bene con le strategie, permettendo a Charles Leclerc, veloce e consistente sul bagnato, di ritornare vicino ai primi, per poi superarli e issarsi fino alla seconda posizione. A complicare tutto, però, non è stata l'ennesima défaillance tecnica della SF90, ma un errore di Charles, che lo ha portato fuori pista all'ultima curva, costringendolo al ritiro. C'è da dire, però, che l'asfalto all'esterno di quella curva era molto scivoloso con la pioggia, tanto che vari piloti, tra cui i campioni Hamilton e Raikkonen, hanno commesso sbagli simili, riuscendo però a salvare la gara.

DELUSIONE Come si era già capito dal team radio quando ancora era nella monoposto, Charles era molto deluso per l'esito della gara, decisamente diverso da quello che aveva pronosticato ieri. Il monegasco, però, non cerca scuse e ammette di aver commesso un errore: "È stato sufficiente un mio errore, però se devo aggiungere qualcosa l'asfalto all'esterno dell'ultima curva è un qualcosa che non dovrebbe succedere, anche se io ho sbagliato".

GHIACCIO Ieri, Leclerc aveva chiamato in causa la neve, mentre oggi ricorda che nel tratto in cui ha toccato il muro, l'asfalto dava la stessa aderenza del ghiaccio: "Il mio errore non era così grave, ma dopo, a circa sessanta o settanta chilometri orari, era come se fossi sul ghiaccio". Anche se le condizioni potrebbero essere una valida scusante, Charles comunque si prende tutte le responsabilità chiudendo l'intervista coi colleghi di Sky: "Quindi si, è stato un peccato, ma questo non mi toglie la colpa dell'errore".

 


TAGS: ferrari errore f1 GP germania Charles Leclerc f1 2019 SF90 GermanGP 2019 bagnato slick