Verstappen fiducioso: "Ala rotta, i tempi non contano"
F1 2020

Red Bull, Verstappen: "Avevo l'ala rotta, siamo fiduciosi"


Avatar di Simone Valtieri , il 03/07/20

1 anno fa - Le parole di Verstappen e Albon dopo le prime PL del GP d'Austria

Verstappen e Albon navigano nelle acque di metà classifica nel corso della prima giornata del weekend del Red Bull Ring
Benvenuto nello Speciale AUSTRIANGP 2020, composto da 40 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario AUSTRIANGP 2020 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

DATI DA DECIFRARE Giornata a tinte chiaro-scure quella della Red Bull nel venerdì del gran premio d'Austria sulla propria pista di proprietà. Le tinte scure sono quelle dei meri dati cronometrici, con i due piloti Verstappen e Albon che, al netto di una discreta prova di passo gara al pomeriggio, non sono riusciti a realizzare tempi degni di nota. Nelle PL1, in realtà, Verstappen ha concluso terzo a 6 decimi da Lewis Hamilton, con Albon settimo a circa 9 decimi; nelle PL2 invece l'olandese è retrocesso in ottava posizione a 9 decimi dal tempo, ancora, di Hamilton, e Albon 13° a 1''1. Le due sessioni sono state anche condite da qualche fuori pista, ma tutto sommato, dai commenti di fine giornata, emergono anche le tinte chiare.

GP Austria 2020, Spielberg: Alex Albon (Red Bull) GP Austria 2020, Spielberg: Alex Albon (Red Bull)

VEDI ANCHE



ALA ROTTA Il primo a parlare è stato Max Verstappen, e proprio l'olandese spiega cosa non sia andato oggi, con un problema all'ala anteriore che ha mascherato il vero ritmo della Red Bull RB16: ''Credo che sia stata una buona giornata'' - ha spiegato ai microfoni di Sky - ''I tempi sul giro non hanno detto davvero nulla, perché ho rotto la mia ala anteriore nel corso del giro più veloce (a causa di un lungo sulla ghiaia). Ma siamo, credo, fiduciosi. Ci sono sempre cose che puoi fare meglio, ma penso che nel complesso sia stata una buona giornata e non vedo l'ora che arrivi domani'',

ALBON SERENO Un po' più trattenuto nelle dichiarazioni Alex Albon, autore, come il compagno, di un testacoda. ''Stavo solo spingendo in quel frangente'' - ha spiegato - ''Ovviamente per quanto riguarda i giri in configurazione gara, l'auto diventa un po' più difficile, e così ho spinto un po' troppo e avuto sovrasterzo. Sappiamo però quello su cui dobbiamo lavorare, ci sono aree definite in macchina, sia sui long run che sugli short run. Oggi tutti hanno corso con mappature differenti, vedremo domani come sarà la situazione. Inoltre è una pista abbastanza facile, tutti sono stati vicini, se avessimo iniziato in Ungheria probabilmente avremmo fatto tutti un po' più di fatica''.


Pubblicato da Simone Valtieri, 03/07/2020
Gallery
AustrianGP 2020
Logo MotorBox