Pubblicato il 06/07/20

IL PESO DELLA FERRARI La F1 riaccende i motori e con essa ritornano anche le trasmissioni televisive legate ai gran premi. Il GP Austria 2020 ha regalato spettacolo in pista, appagando gli appassionati che hanno dovuto attendere tanti mesi per vedere nuovamente le monoposto gareggiare, ma paga lo scotto di una Ferrari apparsa terribilmente lenta nel corso delle qualifiche del sabato. Come sempre, l'andamento del Cavallino Rampante ha una notevole influenza sui dati di ascolto in Italia.

FLESSIONE DOPO IL RECORD 2019 La diretta delle 15:10, trasmessa su Sky Sport Uno e Sky Sport F1, ha totalizzato 1.151.000 spettatori, pari al 9,8% di share. La differita delle 18:05 su Tv8, invece, ha raccolto numeri leggermente superiori: 1.350.000 spettatori, pari all’11% di share. Come dicevamo, sui dati pesano le prestazioni della Ferrari SF1000 che hanno tolto entusiasmo all'attesa dei tifosi della Rossa, anche se poi in gara Charles Leclerc ha restituito loro il sorriso con un sorprendente secondo posto. Un anno fa, con il monegasco scattato dalla pole position e in lotta fino all'ultimo giro per la vittoria, gli ascolti tv furono maggiori: 1.575.000 i sintonizzati sulla diretta di Sky Sport, per il 12,79% di share, e 1.648.000 per la differita di Tv8. I dati 2020 sono però migliori rispetto a quelli del 2018, primo anno in cui la F1 è andata in onda con questa suddivisione dopo l'addio della Rai.

SI REPLICA Lo schema di trasmissioni del weekend appena trascorso si replicherà nel prossimo, quando la F1 sarà ancora impegnata al Red Bull Ring, questa volta per il GP Stiria. Semaforo verde e diretta Sky sempre alle ore 15:10, circa tre ore dopo la differita su Tv8.


TAGS: f1 AustrianGP 2020 ascolti tv