Autore:
Salvo Sardina
Pubblicato il 05/07/2020 ore 17:25

GP AUSTRIA 2020: COSA È SUCCESSO? IL RIASSUNTO DELLA GARA

VINCE BOTTAS! Sembrava tutto pronto per la prima doppietta Mercedes della stagione. E invece il caldo, i problemi meccanici, gli incidenti e anche le strategie del muretto, hanno in qualche modo messo i bastoni tra le ruote del team di Stoccarda. A vincere è stato il poleman Valtteri Bottas, quasi mai impensierito dagli assalti del compagno di squadra e sempre decisamente saldo al comando di una gara condotta con autorevolezza sin dal primo giro. Meno bene è andata a Lewis Hamilton: richiamato via radio per alcuni problemi di surriscaldamento della sua W11 e impossibilitato a saltare sui cordoli per un malfunzionamento dei sensori del cambio (stesso problema avvertito anche da Bottas), il britannico si è ritrovato secondo sul traguardo prima di essere retrocesso in quarta posizione in seguito al contatto con Alexander Albon...

CHE CAOS... Proprio negli ultimi dieci giri, dopo ben tre ingressi della Safety Car, la gara ha preso una piega inaspettata per la Mercedes del campione del mondo in carica, già penalizzato prima del via a causa del mancato rispetto delle bandiere gialle in Q3. Come il compagno di squadra, Hamilton non ha cambiato le gomme sul finale, esponendosi agli attacchi di un Albon arrembante con le Pirelli Soft fresche. Il risultato? Un contatto in uscita di curva-4 dopo che il thailandese della Red Bull aveva provato una coraggiosa e spettacolare manovra all'esterno. Penalizzato (in maniera forse un po' severa) con 5 secondi sul tempo finale, Lewis ha quindi lasciato il podio a Charles Leclerc e a Lando Norris. Una vera e propria manna per i due giovanissimi di casa Ferrari e McLaren, che si ritrovano a raccogliere un podio assolutamente inaspettato prima dello spegnimento dei semafori.

LECLERC SHOW Proprio il monegasco della Ferrari ci ha messo molto del suo per portare l'arrancante SF1000 sul secondo gradino del podio. Non è mancata certo un po' di fortuna, ma i due sorpassi entusiasmanti ai danni proprio di Norris - all'esterno in curva-4, in modo del tutto analogo al tentato sorpasso di Albon su Hamilton - e di Perez (con una staccata impensabile in curva-3) sono stati fondamentali per garantire alla Rossa il primo e insperato podio del 2020. Meno bene è andata invece a Sebastian Vettel, autore di un testacoda dopo la prima ripartenza dalla Safety Car causata dal ritiro di Kevin Magnussen (problemi ai freni): il tedesco, fino a quel momento ottavo, ha provato a inserirsi nella lotta con Leclerc e Sainz, piroettando per evitare il contatto con l'incolpevole spagnolo della McLaren (poi quinto sul traguardo). Seb ha quindi chiuso la gara al decimo posto raccogliendo comunque un punticino che smuove la classifica.

GLI ALTRI Tra i grandi protagonisti della gara annotiamo anche Sergio Perez, terzo fino a pochi chilometri dalla fine e poi sanzionato con cinque secondi di penalità dopo aver perso la posizione in pista per mano di Leclerc e Norris. Il messicano ha quindi chiuso sesto per aver infranto il limite di velocità in pit-lane, con la Racing Point che rientra forse tra le delusioni di questo avvio considerando le alte aspettative della vigilia. Molti i ritiri per problemi tecnici: Max Verstappen, Daniel Ricciardo e Lance Stroll sono subito finiti fuori gioco, così come George Russell è rimasto a piedi per problemi alla power unit Mercedes della sua Williams nelle fasi centrali di gara. Ko anche l'Alfa Romeo - che comunque festeggia il nono posto di Antonio Giovinazzi - di Kimi Raikkonen, costretto al ritiro per una ruota non correttamente avvitata. Raccolgono punti anche Pierre Gasly, settimo, ed Esteban Ocon, ottavo. La Formula 1 tornerà in pista fra cinque giorni con le prime prove libere del Gp di Stiria, che ovviamente vi racconteremo live minuto per minuto su MotorBox.com.

F1 GP Austria 2020, Red Bull Ring: Valtteri Bottas (Mercedes) sul gradino piรน alto del podio

Gli orari tv del weekend del Red Bull RingTutte le info e i risultati del GP Austria 2020 Gli highlight video | Classifica piloti e costruttori Calendario F1 2020

ORDINE D'ARRIVO GP AUSTRIA 2020

Pos Pilota Team Distacco Giri Punti
1 Valtteri Bottas Mercedes 1:30:55.739 71 25
2 Charles Leclerc Ferrari +2.700s 71 18
3 Lando Norris McLaren-Renault +5.491s 71 16
4 Lewis Hamilton* Mercedes +5.689s 71 12
5 Carlos Sainz McLaren-Renault +8.903s 71 10
6 Sergio Perez** Racing Point-Mercedes +15.092s 71 8
7 Pierre Gasly AlphaTauri-Honda +16.682s 71 6
8 Esteban Ocon Renault +17.456s 71 4
9 Antonio Giovinazzi Alfa Romeo Racing-Ferrari +21.146s 71 2
10 Sebastian Vettel Ferrari +24.545s 71 1
11 Nicholas Latifi Williams-Mercedes +31.650s 71 0
12 Daniil Kvyat AlphaTauri-Honda Ritiro 67 0
13 Alexander Albon Red Bull Racing-Honda Ritiro 67 0
14 Kimi Räikkönen Alfa Romeo Racing-Ferrari Ritiro 53 0
15 George Russell Williams-Mercedes Ritiro 49 0
16 Romain Grosjean Haas-Ferrari Ritiro 49 0
17 Kevin Magnussen Haas-Ferrari Ritiro 24 0
18 Lance Stroll Racing Point-Mercedes Ritiro 20 0
19 Daniel Ricciardo Renault Ritiro 17 0
20 Max Verstappen Red Bull Racing-Honda Ritiro 11 0

Grassetto: Lando Norris 1 punto extra per il giro più veloce della gara (1:07.475)
*Lewis Hamilton 5 secondi di penalità per incidente con Alexander Albon
**Sergio Perez 5 secondi di penalità per eccesso di velocità in pit-lane

GRAN PREMIO D'AUSTRIA 2020: LA CRONACA MINUTO PER MINUTO

Gran Premio d'Austria 2020 terminato, rivivilo con la cronaca minuto per minuto di MotorBox.

16.50 - Per il momento è tutto, cari lettori di MotorBox. L'invito è quello di restare con noi perché ci saranno tante news, commenti, dichiarazioni, analisi e anche la nostra consueta diretta Instagram sul profilo ufficiale @MotorBoxCom e sulla nuova pagina 100% motorsport @MotorBoxSport che vi consigliamo di seguire se non l'avete ancora fatto. Ciao e grazie per averci seguito, torneremo in diretta testuale venerdì prossimo con le prime prove libere del Gp di Stiria, che si terrà sempre sul circuito del Red Bull Ring protagonista di questo entusiasmante avvio di campionato.

16.47 - Ma quanto ci era mancata questa Formula 1? Ecco la classifica finale di questo pazzo Gp d'Austria 2020.

16.45 - Norris salta in terza posizione per soli 198 millesimi! Primo podio stagionale per la McLaren e primo in carriera per Lando! Determinante anche e soprattutto il giro più veloce nell'ultimo passaggio: è grazie all'1:07.475 che il giovane inglese ha guadagnato 8 decimi su Lewis...

16.43 - Valtteri Bottas taglia il traguardo e si prende la prima vittoria del campionato. Poi Hamilton, Leclerc e Norris. Ma per effetto della penalizzazione di Lewis, Leclerc e Norris sono secondo e terzo!

16.42 - Sta succedendo di tutto! Albon si è ritirato e adesso anche Kvyat è costretto al ritiro con la posteriore sinistra totalmente divelta! Per il russo una foratura in rettilineo!

16.41 - Dunque: Leclerc è a 2.6 da Hamilton, il che vuol dire che potrebbe prendere la seconda posizione con la penalità di Lewis.

16.40 - Cinque secondi di penalità anche per Perez, colpevole di aver superato il limite di velocità in corsia box! E intanto il messicano viene sportellato in curva-3 da Lando Norris per la quarta posizione!

16.39 - Finale di gara assurdo! Bottas, Hamilton, Leclerc, poi Perez, Norris e Sainz. Vettel in lotta con Albon e Giovinazzi per la decima posizione.

16.38 - Altro sorpasso pazzesco per Leclerc! Il monegasco ha allungato la staccata sorprendendo Perez all'interno verso curva-3! E intanto Hamilton viene penalizzato di cinque secondi per il contatto con Albon!

16.37 - Non sappiamo se Hamilton ha problemi dopo il contatto con Albon, ma per il momento non riesce ad avvicinarsi a Bottas.

16.35 - Sorpasso di Charles Leclerc su Lando Norris! Il monegasco ha provato una manovra in fotocopia rispetto a quella tentata (e finita male) da Albon su Hamilton. Stavolta però è andato tutto liscio e Charles ha guadagnato la quarta posizione all'esterno in staccata verso curva-4!

16.34 - Hamilton e Albon sono sotto investigazione. Intanto Lewis è a 1.9 da Bottas. Perez è terzo seguito da Norris, Leclerc e Sainz.

16.33 - Dal replay sembrerebbe un incidente di gara, ma vedremo cosa deciderà la Direzione gara. Albon è scivolato in tredicesima e ultima posizione, con il Gp di casa che si trasforma in un dramma per la Red Bull!

16.32 - Testacoda per Alexander Albon dopo un contatto in curva-4! Il thailandese, con gomme Soft, ha attaccato all'esterno il britannico ma poi i due sono finiti a contatto! Dunque Perez si riprende il podio!

16.31 - Via, bandiere verdi e si riparte! Bottas tiene la prima posizione seguito a trenino da Hamilton, Albon, Perez, Norris, Leclerc.

16.30 - Si riparte al termine di questo giro. Ce ne saranno 10 ancora prima della bandiera a scacchi!

16.29 - Il replay intanto chiarisce quanto accaduto tra Perez e Albon: il thailandese era leggermente davanti nel momento in cui è stata chiamata la Safety Car. E quindi Checo ha dovuto cedere la terza piazza al pilota Red Bull.

16.28 - Vettel è intanto risalito in undicesima posizione: con gomme Soft nuove il tedesco può puntare all'ingresso in zona punti.

16.26 - Ecco la visuale dalla macchina di Vettel dell'incidente di Raikkonen.

16.25 - Visto che l'Alfa di Raikkonen si è fermata sul rettilineo dei box, adesso le monoposto transitano dalla pit-lane per permettere ai marshal di lavorare più in fretta possibile. Siamo nel corso del giro 58/71. E sarà una gara sprint pazzesca con sole 13 auto rimaste in pista.

16.23 - Dopo la ripartenza, Perez era andato lungo in curva-3 perdendo la posizione per mano di Albon. Adesso il messicano è di nuovo davanti, il che vuol dire che probabilmente la Safety Car era stata chiamata prima del sorpasso.

16.21 - Altra Safety Car! Subito ritorna in pista la vettura di sicurezza a causa del ritiro di Kimi Raikkonen! Il finlandese è stato rimandato in pista con l'anteriore destra fissata male! Iceman ha perso la gomma tra curva-9 e curva-10 fermandosi poi nel rettilineo di partenza.

16.20 - Via! Si riparte, con Bottas che mantiene il vantaggio su Hamilton.

16.18 - Ecco la classifica in attesa della ripartenza:

16.17 - Perez dunque adesso è terzo e dovrà difendersi dagli attacchi di Albon (con Soft usate) ma anche di Norris e Leclerc, che hanno montato le Medium nuove. Sainz si è invece fermato con un giro di ritardo, scivolando dunque in nona posizione alle spalle di Esteban Ocon. Siamo nel corso del giro 52/71.

16.16 - Dunque: Bottas e Hamilton non si sono fermati, così come Perez. Pit-stop per Albon, Norris, Leclerc e Vettel. Attenzione al tedesco della Ferrari, che ha montato le Soft nuove risparmiate ieri in qualifica.

16.15 - Safety Car in pista. L'impressione è che quest'anno la scelta sia quella di preferire la Safety Car alla controparte virtuale.

16.14 - Lungo sulla ghiaia Romain Grosjean in discesa verso curva-4. Si ritira nel frattempo George Russell: ''No power'' per il giovane della Williams. Ed è il secondo motore Mercedes che dà problemi dopo quello di Stroll!

16.13 - Le due Mercedes hanno un po' alzato i tempi, ma restano comunque di altro pianeta rispetto al resto del mondo. Albon è già staccato di 11.6 dal leader.

16.11 - Inizia il giro 49/71 con Bottas che ha adesso distanziato di qualche decimo Hamilton, ormai fuori dalla zona Drs. Lewis sta forse facendo respirare la sua monoposto in vista dell'assalto finale?

16.10 - I piloti Mercedes continuano a guidare al massimo delle loro possibilità ma adesso è direttamente lo stratega James Vowles ad aprirsi in radio con entrambi: ''I problemi ai sensori sono critici, dovete restare lontani dai cordoli''.

16.07 - Hamilton è sempre in zona Drs ma non sembra in grado di avvicinarsi al punto da affondare l'attacco al compagno di squadra. Albon nel frattempo assapora il primo podio con 2.6 di vantaggio su Perez. Poi Norris e Leclerc staccato di quasi 3 secondi dal britannico della McLaren.

16.06 - È guerra aperta in casa Mercedes. Anche Hamilton viene avvisato di non usare i cordoli ma la risposta di Lewis è perentoria: ''Lui sta usando i cordoli molto più di me!''

16.05 - Rischia di tingersi di giallo il finale di gara per gli uomini della black Mercedes: adesso gli ingegneri chiedono a entrambi i piloti di non usare i cordoli a causa di qualche problema ai sensori. E al muretto i tecnici restano seduti con le mani sulla fronte.

16.04 - Hamilton è vicinissimo a Bottas ma via radio gli ingegneri sembrano preoccupati per le temperature del suo motore: ''Attacca solo se ne hai, altrimenti prendi un po' di aria fresca''.

16.02 - La classifica dopo 40 giri di gara. Ne restano ancora 31 prima della bandiera a scacchi.

16.00 - Checo Perez sta accarezzando il sogno di regalare alla Racing Point il primo podio della sua breve storia. Il messicano è a 2.3 da Albon, ma nell'ultimo passaggio il pilota Red Bull ha guadagnato qualcosina. E, anzi, con gomme Medium, Perez potrebbe soffrire negli ultimi giri il degrado delle gomme.

15.59 - Leclerc intanto ha leggermente distanziato Sainz ma non sembra in grado di riportarsi sotto Norris. Hamilton, invece, è in zona Drs alle spalle del compagno. Vedremo una riproposizione della storica lotta con Rosberg nel 2016?

15.56 - Hamilton chiede una mappatura più aggressiva ma dal muretto la richiesta gli viene negata: entrambe le monoposto devono restare conservative, forse per evitare surriscaldamenti.

15.54 - Sfruttando le gomme Medium, intanto Sergio Perez si è andato a prendere la quarta posizione su Lando Norris. Hamilton intanto è a 1.1 dal compagno Bottas.

15.53 - Il tedesco è ripartito in quindicesima posizione spiegando via radio di avere danni alla sua SF1000. Questa gara sta diventando un incubo per il quattro volte iridato della Ferrari. La Direzione gara ha invece chiarito che non ci sarà alcuna investigazione per il quasi contatto tra Sainz e Vettel.

15.52 - Testacoda per Sebastian Vettel! Il tedesco ha provato a inserirsi nel duello tra Sainz e Leclerc in curva-3, ma si è poi girato nel tentativo di evitare il contatto con lo spagnolo!

15.51 - Bandiere verdi! Si riparte con Bottas che mantiene la prima posizione e Charles Leclerc sotto attacco da Carlos Sainz.

15.50 - La Safety Car rientrerà al termine di questo giro. Stiamo per ripartire con Bottas seguito da vicino dal compagno Lewis Hamilton. Ci sarà sfida in casa Mercedes?

15.48 - Siamo ancora in regime di Safety Car ma tra poco ripartiremo. Ne approfittiamo per fare un riepilogo della classifica e delle gomme utilizzate: tutti su Hard ad eccezione di Perez su Medium.

15.45 - Tutti i piloti si sono fermati ai box approfittando della Safety Car. C'è stato anche un ruota a ruota tra Perez e Norris per il quarto posto, ma Lando ha tenuto la posizione nonostante il pit-stop lento. Vedremo se i giudici decideranno per una sanzione per Perez.

15.44 - La Haas conferma: problema ai freni per Magnussen. Le immagini del suo incidente in effetti erano abbastanza inequivocabili considerando lo strano comportamento in frenata della Haas del pilota danese. Altro inizio in salita per il team statunitense.

15.43 - Ritiro per Magnussen e... Safety Car! Ne approfittano le due Mercedes per un pit-stop con entrambi i piloti!

15.42 - Forse un problema ai freni per Kevin Magnussen? Il danese ha provato a difendersi dall'attacco di Esteban Ocon, ma è poi arrivato lunghissimo e in testacoda in staccata.

15.40 - La Ferrari ha ''fintato'' un pit-stop con Leclerc, ma Perez e la Racing Point non sono cascati nel tranello. Intanto la Mercedes fa gara a sé: Bottas al comando con Hamilton che però rosicchia decimi su decimi. Lewis adesso è a 3.8 dal compagno di squadra, con Albon a 12.3 dal campione del mondo in carica.

15.38 - Testacoda in uscita di curva-4 per Romain Grosjean, scivolato intanto in diciassettesima e ultima posizione. Il francese è rientrato ai box per montare un nuovo treno di gomme.

15.37 - Si ritira Lance Stroll! Ecco la classifica dopo 20 giri di gara.

15.35 - Crollo per Lance Stroll, che è scivolato all'undicesimo posto! Guadagnano terreno dunque Gasly e Kvyat, che irrompono in zona punti. Intanto nelle retrovie Raikkonen ha scavalcato Giovinazzi.

15.34 - Intanto Sebastian Vettel apre il Drs e scavalca Lance Stroll, ancora afflitto da qualche problema al motore (probabilmente lato software). Il tedesco è adesso ottavo a circa 8 secondi da Carlos Sainz e a 10 dal compagno di squadra Leclerc.

15.33 - Perdiamo un altro grande protagonista della gara! Daniel Ricciardo procede lentamente e rientra ai box! Ritiro per l'australiano della Renault. E siamo solo al giro 18/71...

15.32 - E Leclerc? Il monegasco è sesto a 1.8 da Sergio Perez. Lanndo Norris mantiene a sua volta 2.6 di vantaggio sul messicano.

15.30 - Il monitor dei tempi ha ripreso la sua marcia. Intanto Stroll viene avvisato via radio: ''Abbiamo un problema al motore''. E il canadese conferma: ''No power''. Un altro colpo di scena in arrivo? Intanto Lance tiene l'ottava piazza davanti a Vettel e Ricciardo.

15.28 - Il nostro monitor classifica ha smesso di funzionare quindi non siamo in grado di darvi precise indicazioni sui distacchi. Quello che possiamo dirvi è che Vettel e Ricciardo hanno raggiunto Lance Stroll: c'è quindi un terzetto in lotta per l'ottava posizione.

15.27 - Ritiro per Verstappen, che ha provato un pit-stop e a cambiare il volante. Niente da fare per l'olandese, che incassa un pesantissimo zero in classifica!

15.26 - Max non si è ancora fermato ma l'impressione è che la sua gara sia finita per quello che appare come un problema al cambio. Abbiamo così perso uno dei grandi protagonisti di questa gara!

15.25 - Clamoroso! Max Verstappen procede lentamente a causa di un problema tecnico! La sua Red Bull quasi singhiozza sul rettilineo dopo curva-1!

15.24 - Torniamo a centro gruppo con Sebastian Vettel che ha bloccato l'anteriore destra verso curva-3 ed è sotto attacco da parte di Ricciardo per il decimo posto. Daniel è su gomme Soft mentre il tedesco è su Medium.

15.22 - Ha preparato bene l'uscita da curva-3 per poi aprire il Drs e infilzare - in modo perentorio e senza possibilità di replica - Albon verso curva-4! Il britannico è adesso terzo e può cominciare la scalata verso Verstappen, che ha per adesso un vantaggio di 4 secondi.

15.21 - Hamilton è adesso in zona Drs su Albon. Intanto, però, la coppia in lotta per il terzo posto è già staccata di 7 secondi da Bottas!

15.18 - Hamilton sta rosicchiando metri alle spalle di Alexander Albon verso il terzo posto. Intanto Norris si guarda le spalle da Sergio Perez, con Leclerc leggermente staccato dalla Racing Point.

15.16 - Alexander Albon utilizza il Drs per infilare Norris all'interno nella staccata di curva-4. Il thailandese è adesso terzo alle spalle del compagno di squadra. Norris ha poi anche perso la quarta posizione per mano di Hamilton.

15.15 - Inizia il terzo giro e quindi da adesso sarà anche possibile utilizzare il Drs. Vettel nel frattempo ha scavalcato Daniel Ricciardo per la decima posizione.

15.14 - Bottas, Verstappen, Norris, Albon, Hamilton. Gran lotta per il sesto posto tra Leclerc e Perez, ma per il momento il messicano tiene la posizione e, anzi, adesso il monegasco deve guardarsi le spalle da Sainz!

15.13 - Si spengono le luci dei semafori e... Parte il Gran Premio d'Austria 2020! Buona la partenza di Valtteri Botta che mantiene la leadership mentre Max Verstappen viene attaccato da Lando Norris, costretto ad andare largo in curva-1 nel tentativo di passare l'amico all'esterno. L'olandese per il momento è comuque secondo!

15.10 - Via, si parte per il giro di formazione. Tutti si sono correttamente mossi dalla griglia di partenza... e tra tre minuti circa lo spegnimento dei semafori che darà il via al mondiale 2020 di Formula 1.

15.08 - Sta per partire il giro di formazione: ecco la griglia e la scelta gomme dei 20 piloti.

15.07 - Tre minuti al via: abbiamo le gomme dei 20 protagonisti del mondiale di Formula 1. Tutti i piloti dall'undicesimo in giù sono con gomme Medium nuove.

15.04 - Sei minuti al via del giro di formazione. Il che significa che mancano poco meno di dieci minuti al primo spegnimento dei semafori della stagione 2020 di Formula 1. Su il volume, è il momento di festeggiare con il mitico jingle della Formula 1: ''Taaa-taaaa-taaa-taaaa-taaa-taaaa-taaaa-taaaan''!

15.02 - Tra poco conosceremo le gomme di partenza dei piloti in griglia. Di sicuro, però, i primi dieci partiranno tutti con le Soft usate in Q2, ad eccezione di Max Verstappen che, dalla seconda casella in griglia, potrà andare all'attacco (dopo un primo giro forse in sofferenza a causa di un po' di grip in meno) con le Medium.

14.58 - Che ne dite, parliamo un po' di strategie? Secondo Pirelli la più veloce è partire con Soft per poi montare le Hard, ma anche la scelta Medium-Hard è altrettanto rapida. Meno buona la scelta Soft-Medium, mentre sembra sconsigliata l'ipotesi di due soste con Soft-Soft-Medium. Ma questa infografica del fornitore di pneumatici spiega di sicuro meglio di ogni altra parola le possibili tattiche di gara.

14.56 - In occasione dell'Inno, i piloti poi si sono schierati in circolo attorno ai trofei che saranno consegnati ai primi tre.

14.53 - È il momento dell'Inno nazionale austriaco, con tutti i piloti schierati davanti alle monoposto in griglia e con una maglietta nera che recita la scritta ''End Racism'', basta con il razzismo. In ginocchio Alex Albon, Daniel Ricciardo, Sergio Perez, Romain Grosjean, Lando Norris, Vallteri Bottas, Lewis Hamilton, Esteban Ocon, George Russell, Nicholas Latifi, Kevin Magnussen, Sebastian Vettel, Lance Stroll e Pierre Gasly.

14.50 - Parliamo anche di meteo perché la giornata è di gran lunga la più calda e soleggiata del fine settimana austriaco. C'è un gran bella palla infuocata sopra il Red Bull Ring e il termometro è arrivato a toccare i 27 gradi con la consueta e caratteristica afa che abbiamo sperimentato sulla nostra pelle negli ultimi anni. 54 gradi la temperatura dell'asfalto, che potrebbe anche cambiare le carte in tavola per quanto riguarda la gestione delle gomme e le prove di passo gara viste venerdì pomeriggio (con circa 20 gradi in meno).

14.45 - Iniziamo la nostra cronaca minuto per minuto dopo l'anticipo causato dalla penalità di Hamilton. Buon pomeriggio a tutti voi, cari lettori di MotorBox. Ricordiamo che Lewis è stato arretrato di tre posizioni per quanto accaduto ieri in Q3. Negli aggiornamenti degli scorsi minuti troverete video e spiegazione dell'accaduto.

14.30 - Questo il video che inchioda Lewis Hamilton:

14.25 - Ufficiale: le nuove prove portate dalla Red Bull inchiodano Lewis Hamilton, a questo punto penalizzato di tre posizioni in griglia di partenza! Il britannico dunque scatterà quinto, con Verstappen in prima fila al fianco di Valtteri Bottas. Lando Norris sale al terzo posto, con Alexander Albon quarto. Lewis sarà invece affiancato in terza fila dalla Mercedes rosa di Sergio Perez.

14.20 - Questo è il frammento video in cui si nota anche dalla telecamera on-board che uno dei pannelli elettronici mostra la bandiera gialla.

F1 GP Austria 2020, Red Bull Ring: il pannello

14.15 - Buon pomeriggio a tutti voi, cari lettori di MotorBox. Iniziamo con qualche minuto d'anticipo con un importante aggiornamento dalla pista: Lewis Hamilton è di nuovo sotto investigazione per non aver rispettato le bandiere gialle nel suo ultimo giro in Q3. Come vi avevamo raccontato ieri, il britannico era stato scagionato dalla Fia perché i pannelli davano bandiere verdi mentre i marshal sventolavano la gialla come segnale di pericolo per l'uscita di pista di Bottas. Oggi è però emerso un nuovo video che evidenzia che un pannello segnalava il giallo, ed è questo il motivo per cui la Red Bull ha protestato contro la Mercedes. Vedremo quale sarà la decisione dei commissari, ma Hamilton a questo punto rischia davvero tre posizioni di penalità in griglia.

GRAN PREMIO D'AUSTRIA 2020: LA GRIGLIA DI PARTENZA

1a Fila 1. Valtteri Bottas - 1:02.939  
Mercedes
    2. Max Verstappen - 1:03.477
Red Bull Racing-Honda
2a Fila 3. Lando Norris - 1:03.477  
McLaren-Renault
    4. Alexander Albon - 1:03.626
Red Bull Racing-Honda
3a Fila 5.  Lewis Hamilton - 1:02.951*  
Mercedes
    6. Sergio Perez - 1:03.868
Racing Point-Mercedes
4a Fila 7. Charles Leclerc - 1:03.923  
Ferrari
    8. Carlos Sainz - 1:03.971
McLaren-Renault
5a Fila 9. Lance Stroll - 1:04.029  
Racing Point-Mercedes
    10. Daniel Ricciardo - 1:04.239
Renault
6a Fila 11. Sebastian Vettel - 1:04.206  
Ferrari
    12. Pierre Gasly - 1:04.305
AlphaTauri-Honda
7a Fila 13. Daniil Kvyat - 1:04.431  
AlphaTauri-Honda
    14. Esteban Ocon - 1:04.643
Renault
8a Fila 15. Romain Grosjean - 1:04.691  
Haas-Ferrari
    16. Kevin Magnussen - 1:05.164
Haas-Ferrari
9a Fila 17. George Russell - 1:05.167  
Williams-Mercedes
    18. Antonio Giovinazzi - 1:05.175
Alfa Romeo Racing-Ferrari
10a Fila 19. Kimi Raikkonen - 1:05.224  
Alfa Romeo Racing-Ferrari
    20. Nicholas Latifi - 1:05.757
Williams-Mercedes

*Lewis Hamilton penalizzato di tre posizioni in griglia per mancato rispetto delle bandiere gialle in Q3.


TAGS: formula 1 gran premio f1 red bull ring F1 LIVE Diretta F1 GP Austria 2020 AustrianGP 2020