Autore:
Salvo Sardina

SEMPRE LUI La Ferrari continua a segnare le pole position ma a salire sul gradino più alto del podio per la terza volta di fila è ancora la Mercedes. Stavolta a imporsi, al termine di un Gran Premio del Messico tiratissimo sul piano delle strategie, è stato Lewis Hamilton. Per l'inglese non è però ancora tempo per festeggiare il sesto titolo mondiale, visti i "soli" dieci punti (e non 14) guadagnati sul compagno di squadra Valtteri Bottas, terzo al traguardo alle spalle di Sebastian Vettel.

CAOS INIZIALE Partite bene dalla prima fila, le due Rosse di Leclerc e Vettel hanno iniziato dettando il ritmo, mentre subito alle loro spalle, Hamilton e Verstappen finivano a contatto in curva-2. A prendere la terza posizione è stato dunque l'altro pilota Red Bull, Alexander Albon, proprio mentre il compagno Max scivolava in fondo al gruppo per via di una foratura causata da un successivo contatto con Bottas. Proprio il thailandese è stato il primo a rompere gli indugi tattici: con la sosta ai box per montare un altro treno di Medium, è stato chiaro che la Red Bull avrebbe puntato per una strategia a due soste.

1 O 2 SOSTE? Per respingere l'undercut di Albon, il giro dopo è stato il turno di Leclerc ai box per montare le Medium. Al contrario, Vettel, Hamilton e Bottas restavano in pista puntando su una sola sosta, con il britannico ai box molto presto ad anticipare le mosse dei rivali. Scelta, questa, evidentemente decisiva anche e soprattutto grazie al basso degrado delle Pirelli Hard, che hanno consentito a Hamilton di mantenere poi fino all'arrivo la prima posizione conquistata grazie all'undercut su Vettel. Non sufficiente, invece, la rimonta di Leclerc, poi quarto al traguardo alle spalle di Vettel e Bottas, seguito da Albon e Verstappen.

MESSICO IN FESTA Abbiamo detto di Hamilton, vittorioso all'Hermanos Rodriguez ma non in campionato. Chi invece farà di sicuro festa grande è l'idolo del pubblico di casa Checo Perez, a punti davanti ai fan in delirio. Il messicano ha chiuso settimo, primo della Formula 1-B, seguito a ruota da Daniel Ricciardo e Pierre Gasly. Decima posizione per Nico Hulkenberg, mandato a muro proprio nell'ultima curva da Daniil Kvyat in un duello per la nona piazza. Il pilota della Toro Rosso, effettivamente nono sotto la bandiera a scacchi, è stato però poi penalizzato con dieci secondi scivolando fuori dalla top-10.

APPUNTAMENTI Di seguito la classifica completa del Gran Premio del Messico, diciottesima tappa del mondiale F1 2019. Le monoposto torneranno in pista già venerdì prossimo ad Austin per le prime prove libere del Gp degli Stati Uniti in cui Hamilton potrebbe davvero laurearsi campione per la sesta volta. Di questo e di tanto altro ancora parleremo martedì con tutta la nostra redazione sportiva al completo: appuntamento alle 18.30 con RadioBox, in diretta su MotorBox e sul nostro canale Youtube. Se siete appassionati di motorsport non potete mancare!

Pos Pilota Team Distacco Giri
1 Lewis Hamilton Mercedes 1:36:48.904 71
2 Sebastian Vettel Ferrari +1.766s 71
3 Valtteri Bottas Mercedes +3.553s 71
4 Charles Leclerc Ferrari +6.368s 71
5 Alexander Albon Red Bull-Honda +21.399s 71
6 Max Verstappen Red Bull-Honda +68.807s 71
7 Sergio Perez Racing Point-Mercedes +73.819s 71
8 Daniel Ricciardo Renault +74.924s 71
9 Pierre Gasly Toro Rosso-Honda +1 giro 70
10 Nico Hulkenberg Renault +1 giro 70
11 Daniil Kvyat* Toro Rosso-Honda +1 giro 70
12 Lance Stroll Racing Point-Mercedes +1 giro 70
13 Carlos Sainz McLaren-Renault +1 giro 70
14 Antonio Giovinazzi Alfa Romeo-Ferrari +1 giro 70
15 Kevin Magnussen Haas-Ferrari +2 giri 69
16 George Russell Williams-Mercedes +2 giri 69
17 Romain Grosjean Haas-Ferrari +2 giri 69
18 Robert Kubica Williams-Mercedes +2 giri 69
19 Kimi Räikkönen Alfa Romeo-Ferrari Ritiro 58
20 Lando Norris McLaren-Renault Ritiro 48

In grassetto il pilota che ha ottenuto il punto extra per il giro più veloce della gara.
*Daniil Kvyat dieci secondi di penalità per l'incidente con Nico Hulkenberg.

Gli orari tv del weekend di Città del MessicoTutte le info e i risultati del GP Messico 2019 | Classifica piloti e costruttori | Calendario F1 2019

Gran Premio del Messico 2019 terminato, rivivilo su MotorBox con la nostra cronaca minuto per minuto.

22.00 - Finisce qui la nostra lunga diretta, cari lettori di MotorBox. Grazie per averci seguito numerosi come sempre, appuntamento live a venerdì prossimo quando ci sarà il racconto minuto per minuto delle prove libere del Gp degli Stati Uniti. Ma due annotazioni: la prima è quella di restare con noi ancora per tutta la sera perché sono in arrivo tante dichiarazioni, commenti e news su questo weekend messicano; la seconda è quella di non perdervi assolutamente la prima puntata di RadioBox martedì sera alle 18.30. Ciao e alla prossima!

21.55 - Questa la classifica finale del Gran Premio del Messico 2019.

21.54 - Dedica speciale per "Bono", Peter Bonnington, l'ingegnere di pista di Lewis Hamilton rimasto in Inghilterra per motivi personali.

21.52 - Tensione finale tra Hulkenberg e Kvyat: il russo ha attaccato all'interno di curva-16, quella che esce dallo stadio, ma il tedesco ha chiuso la porta finendo in testacoda contro le barriere. Kvyat taglia il traguardo nono seguito dal compagno Gasly, mentre Hulkenberg chiude undicesimo e senza ala posteriore. Vedremo se ci saranno provvedimenti.

21.51 - Bandiera a scacchi! Lewis Hamilton vince il Gran Premio del Messico, seguito sul podio da Sebastian Vettel e Valtteri Bottas. Non ci saranno però i festeggiamenti per il titolo mondiale, visto che il britannico avrebbe dovuto rosicchiare 14 punti al compagno (e invece ne porta a casa solo 10 in più).

21.50 - Inizia l'ultimo giro di questo Gp del Messico, con Vettel a 1.7 da Lewis Hamilton.

21.48 - Due giri alla bandiera a scacchi: Hamilton ha 2 secondi di vantaggio su Vettel, poi Bottas a sua volta a 1.9 da Seb. Incomprensibile Leclerc, scivolato a 3.2 da Bottas e mai più tornato competitivo dopo quel lungo in curva-4. Il monegasco dovrebbe riuscire comunque a portare a casa il giro più veloce della gara.

21.47 - Tre giri alla fine di questo intenso Gp del Messico. L'impressione è che lì davanti non vedremo stravolgimenti, con l'unico vero duello tra Perez e Ricciardo per la settima posizione.

21.45 - Ricciardo è tornato negli scarichi di Perez. L'australiano riuscirà a essere il primo della Formula 1-B, deludendo tutti i fan di Checo?

21.43 - Chi sta facendo meglio di tutti è però Max Verstappen che, dopo 60 giri con le stesse gomme, sta tenendo un passo di tutto rispetto. Cinque giri al termine.

21.40 - Nell'ultimo passaggio in realtà è stato Vettel il più veloce della compagnia, riuscendo a guadagnare mezzo secondo su Hamilton: 2.1 il vantaggio di Lewis sul rivale. Poi Bottas e Leclerc, con il monegasco che dopo quel lungo non è più riuscito a farsi sotto.

21.39 - Hamilton sembra poter tenere la prima posizione: nonostante le gomme con 40 giri sulle spalle, il britannico sta girando con un buon ritmo.

21.38 - Intanto Ricciardo ha tentato l'attacco su Sergio Perez, arrivando però lunghissimo in curva-1.

21.36 - Questa la classifica a poco più di dieci giri dalla fine.

21.35 - Ritiro per Kimi Raikkonen, richiamato ai box dai suoi meccanici.

21.33 - Da qualche giro ormai Bottas apre il Drs in rettilineo ma proprio non riesce a sferrare l'attacco sulla Ferrari. Leclerc intanto arriva lungo in curva-4 e perde qualcosina sul trenino dei leader in lotta per il podio.

21.31 - Ma Charles Leclerc è adesso on fire! Ci sono solo 1.8 secondi tra Charles e Bottas, con Hamilton distante "solo" 5 secondi.

21.30 - Un po' in difficoltà Vettel adesso! Bottas è negli scarichi di Seb e ha anche possibilità di aprire il Drs in rettilineo. Hamilton a 2.1 di gap.

21.28 - Leclerc, quarto, adesso sta girando davvero veloce! Il ventiduenne sta guadagnando circa un secondo al giro su Hamilton, Vettel e Bottas!

21.26 - 1:19.232 per Leclerc, che segna il nuovo giro veloce della gara. Il monegasco paga 4.8 secondi di gap da Bottas, 8 da Hamilton.

21.25 - La Ferrari ha qualche difficoltà con il carburante: Vettel e Leclerc devono un po' alzare il piede per assicurarsi di poter arrivare fino alla fine senza problemi. Seb è a 2.5 da Lewis, con Bottas a 1.1 dal tedesco.

21.24 - Mesto ritiro per Lando Norris. Gara disastrosa per la McLaren reginetta del sabato e oggi decisamente in difficoltà. Anche Sainz, per adesso quattordicesimo, è fuori dai punti.

21.23 - Questa la classifica dopo 50 giri di gara. Al traguardo ne mancano ancora 21.

21.21 - Vettel è a 2.4 da Hamilton, con Bottas a sua volta a 1.5 dal tedesco. Leclerc gira 7-8 decimi più rapido ma è solo a 10.7 da Hamilton.

21.20 - Intanto è Albon a segnare il giro più veloce della gara: 1:19.325 per il thailandese della Red Bull.

21.18 - Tornando sul pit-stop di Leclerc, comunque bisogna dire che il monegasco è stato costretto a fermarsi relativamente presto a causa di un flatspot delle sue gomme anteriori che causava troppe vibrazioni.

21.15 - Dunque Vettel è adesso a 3.1 da Hamilton. Sarà una lotta tra questi due signori qui per la vittoria finale. Bottas è terzo, con Leclerc a 14.6 dal britannico. Difficile immaginare un Leclerc in grado di inserirsi nella partita per il gradino più alto del podio...

21.14 - Rientra Albon nel tentativo di prendersi la posizione su Charles Leclerc. Gomme Hard anche per il thailandese.

21.12 - Si ferma adesso Charles Leclerc, che già da qualche minuto si lamentava per le condizioni delle sue gomme. Non una sosta velocissima per il monegasco, che ha perso 6.2 secondi prima di ripartire con Pirelli Hard.

21.10 - Verstappen è risalito silenzioso ma non troppo fino alla zona punti. L'olandese ha messo nel mirino la settima posizione di Sergio Perez. È comunque probabile che l'olandese debba fermarsi ancora prima della fine della gara.

21.09 - Questa la classifica dopo 40 giri di gara. Ne mancano ancora 31 alla fine.

21.07 - Il problema per Vettel adesso potrebbe essere Alexander Albon: il tedesco è negli scarichi della Red Bull e deve sbarazzarsene prima possibile.

21.05 - Dunque: Leclerc è leader della gara, Hamilton è secondo a 8 secondi, con Albon terzo a 4.8 dal britannico. Poi Vettel a 14.7 dal leader e Bottas a 18.6. Solo Leclerc e Albon sono obbligati a fare ancora una sosta ai box (in cui si perde circa 22 secondi).

21.04 - Giro 38/71 e si ferma anche Sebastian Vettel. Il tedesco monta gomme dure e torna in pista alle spalle di Albon ma davanti a Valtteri Bottas.

21.03 - Si ferma Bottas per montare gomme Hard nuove. Vettel continua.

21.02 - C'è una gran lotta tra Sainz e Gasly, con Vettel che però si trovava alle loro spalle e ha perso tantissimo! Oltre due secondi buttati per il tedesco in questo tentativo di doppiaggio...

21.01 - In questo momento potrebbero essere tutte le strategie - quella di Vettel, quella di Hamilton e quella di Leclerc - a essere vincenti.

20.59 - È davvero una partita a scacchi con le strategie: nell'ultimo passaggio il più rapido è stato Leclerc, che però ha dieci secondi di ritardo da Vettel. Molto buono anche il passo di Bottas, che negli ultimi giri sta rosicchiando qualcosina al leader, portandosi adesso a 4.4 secondi.

20.57 - Momento decisamente impegnativo per Sainz, che in due giri ha dovuto battagliare (perdendo la posizione) sia con Verstappen che con Hulkenberg.

20.56 - Dai box provano a incoraggiare Lewis: "Il degrado è molto basso". E in effetti Vettel ha percorso già 31 giri con le Medium usate ieri in qualifica...

20.55 - La classifica dopo 30 giri di gara.

20.53 - Hamilton si lamenta: "Ci siamo fermati troppo presto". In effetti, Lewis dovrebbe percorrere più di 50 giri con le dure.

20.52 - Giro 29/71 con Sebastian Vettel ancora al comando e in attesa di fermarsi. Mancano all'appello ai box anche Bottas, Ricciardo, Stroll, Magnussen e Grosjean.

20.51 - Non c'è investigazione per il contatto tra Verstappen e Magnussen.

20.50 - Non eccezionale il ritmo di Leclerc, che in questa fase sta girando praticamente sugli stessi tempi di Vettel. Lo stesso Charles si è lamentato via radio di non trovare grande confidenza con questo treno di gomme.

20.48 - Hamilton ha portato a casa l'undercut su Vettel, che ha deciso di restare in pista e non fermarsi per marcare a uomo il rivale. Dunque Vettel resta al comando ma Hamilton sta letteralmente volando con gomme dure e sicuramente si troverà al comando dopo la sosta del tedesco.

20.47 - C'è stato uno scontro ravvicinato tra Verstappen e Magnussen, con l'olandese che poi è passato praticamente fuori pista all'esterno di curva-5. Vedremo se ci saranno sanzioni.

20.46 - Sosta ai box per Lewis Hamilton! Il britannico si ferma e monta gomme Hard per provare ad andare fino in fondo!

20.44 - Pit-stop decisamente problematico per l'Alfa Romeo di Antonio Giovinazzi: il pugliese è ripartito con la posteriore destra non avvitata, ma i meccanici (dopo una perdita di tempo notevole) sono riusciti a rimandarlo in pista.

20.43 - Questa la classifica dopo 21 dei 71 giri previsti in questo GP del Messico.

20.41 - C'è da dire che Vettel, Hamilton e Bottas proseguono giro dopo giro sempre molto costanti e su tempi simili. Hamilton paga 2.3 da Seb, con Bottas a 6.8 dal compagno di squadra. Leclerc sta spingendo ma per il momento guadagna solo 4 decimi al giro.

20.40 - Vettel rimane in testa evidentemente per marcare Lewis Hamilton e Valtteri Bottas. Dunque le due Mercedes probabilmente tentano la strategia a sosta singola, mentre Leclerc e Albon, rispettivamente quarto e quinto, sono sicuramente su due stop.

20.38 - "È uno stint molto importante, devi spingere": queste le parole dell'ingegnere di Charles Leclerc. Il monegasco sta usando le gomme Medium e quindi dovrà sicuramente fermarsi ancora.

20.37 - Lando Norris è sotto investigazione per l'unsafe release di cui vi abbiamo parlato prima. Vedremo se arriverà anche una penalità.

20.36 - Dunque: Vettel al comando seguito da Hamilton (a 2.1 secondi), Bottas, Leclerc, Albon, Perez, Ricciardo, Hulkenberg, Stroll e Giovinazzi. Siamo nel corso del giro 17/71.

20.34 - Albon è tornato in pista alle spalle di Sainz perdendo non poco tempo dietro alla McLaren ormai piuttosto lenta con le gomme Soft. Intanto si ferma Charles Leclerc per montare a sua volta le Medium.

20.32 - In realtà i meccanici di Norris sono andati a recuperare Lando in fondo alla pit-lane, riuscendo a farlo ripartire con gomme Hard (stavolta avvitate correttamente). Si ferma adesso anche Alexander Albon tornando in pista con le Medium nuove: questo vuol dire che il thailandese dovrà sicuramente fare ancora un altro pit-stop.

20.30 - Che peccato per Lando Norris, costretto al ritiro dopo che i suoi meccanici non hanno correttamente avvitato una delle gomme anteriori.

20.29 - Si ferma adesso anche Lando Norris, lasciando il solo Sainz in pista ancora con gomme Soft. Leclerc intanto procede al comando seguito a 1.9 da Vettel. Albon è a 1.5 da Seb, con Hamilton a 1.2. Per il momento l'impressione è che tutti i big stiano amministrando queste gomme.

20.28 - Pit-stop adesso anche per le due Toro Rosso, che sono sprofondate in fondo al gruppo per mettere le gomme Hard. C'è intanto un piccolo caso in Alfa Romeo, con Giovinazzi invitato a cedere la posizione a Raikkonen. Antonio ha eseguito non prima di chiedere (piuttosto arrabbiato) "Perché?".

20.27 - Gran boato del pubblico di casa. Il perché è presto detto: Sergio Perez ha scavalcato Kvyat riuscendo a inserirsi in ottava posizione.

20.25 - Bottas scavalca facilmente Sainz in rettilineo e si porta in quinta posizione. Hamilton intanto sta a poco a poco provando ad avvicinarsi ad Albon, il quale però riesce a tenersi al di sopra del secondo.

20.24 - Nessuna investigazione per quanto accaduto nel primo giro: assolto Vettel e anche Hamilton e Verstappen dopo il contatto in curva-2.

20.23 - Dunque, cerchiamo di ricapitolare un po' la situazione dopo questi primi sette giri di caos. Leclerc guida il gruppo seguito da Vettel a 1.6 e poi da Alexander Albon. Hamilton è quarto dopo aver sorpassato Sainz. Poi Bottas e Norris. Verstappen è invece ultimo dopo aver montato le Hard.

20.21 - Bottas si riprende la sesta posizione nel rettilineo successivo, con Verstappen che procede adesso lentamente a causa di una foratura della posteriore destra! Il pilota Red Bull è finito a contatto proprio con Bottas in occasione di quel sorpasso di cui vi abbiamo parlato qualche istante fa.

20.20 - Sorpasso assurdo di Max Verstappen ai danni di Valtteri Bottas all'interno dello stadio! Il finlandese era forse un po' distratto e Max si è buttato all'interno in un punto impossibile!

20.18 - La Fia ha "notato" questo episodio qua: Vettel, in partenza, ha un po' accompagnato Hamilton fuori. Vedremo se ci saranno provvedimenti.

20.16 - Finisce la Vsc e si riparte! Bandiere verdi. C'è da dire che anche le due Ferrari si sono toccate! Leclerc è arrivato lungo in curva-4 al primo giro, con Vettel poi a tamponarlo lievemente sulla posteriore sinistra.

20.15 - Stiamo rivedendo il contatto tra Hamilton e Verstappen in curva-2, ma c'è da dire che entrambi hanno avuto un sovrasterzo e poi si sono toccati tagliando sull'erba.

20.14 - Virtual Safety Car, forse per la necessità di rimuovere qualche detrito dopo la partenza. Leclerc, Vettel, Albon, Sainz, Hamilton, Norris, Bottas, Verstappen, Kvyat, Gasly: queste le prime dieci posizioni.

20.13 - Si spengono le luci dei semafori e... Parte il Gran Premio del Messico 2019! Buona la partenza delle due Ferrari, mentre Hamilton e Verstappen sono finiti a contatto in curva-1. Il britannico e l'olandese hanno perso molte posizioni!

20.10 - Si parte per il giro di formazione del Gran Premio del Messico 2019. Tra circa tre minuti avremo il via del Gp numero 18 di questo campionato. Ricordiamo anche che Hamilton potrebbe laurearsi campione nel caso in cui riuscisse a ottenere 14 punti in più di Bottas. Qua potete trovare le combinazioni vincenti.

20.08 - Questa la griglia di partenza e soprattutto la scelta gomme al via della gara: in top-10, i big partono tutti con le Medium usate, mentre Sainz, Norris, Kvyat e Gasly proveranno con le Soft usate in Q2. Medium nuove per tutti gli altri ad eccezione di Ricciardo, che tenta la carta delle dure.

20.05 - Vi ricordiamo che MotorBox abbraccia da questo weekend i due colleghi Luca Manacorda e Alberto Saiu, che entrano a far parte della squadra sportiva. Da martedì ci troverete, se lo vorrete ovviamente, tutti insieme per parlare di F1, MotoGP e, in generale di tutto il motorsport. Una rubrica settimanale in diretta su MotorBox e sul nostro canale Youtube. Questo è il trailer, noi ovviamente vi aspettiamo martedì alle 18.30!

20.03 - Ecco le strategie secondo Pirelli. La più veloce? Due soste con Medium-Medium-Hard, o in alternativa Soft-Medium-Hard. Il fornitore di pneumatici reputa molto più lenta la tattica a un solo stop, che prevede la partenza con le gialle per poi passare alle bianche intorno al 30esimo giro.

20.00 - Dieci minuti alla partenza. Questo è intanto l'abbraccio tra due leggende dell'automobilismo sudamericano: Rubens Barrichello e Juan Pablo Montoya.

19.58 - Si parlava di un elevato rischio pioggia, ma in effetti per il momento l'asfalto è asciutto e il cielo sopra l'Hermanos Rodriguez non è così minaccioso come doveva essere. 22 gradi la temperatura dell'aria, 39 l'asfalto. Rischio pioggia? La Fom parla "solo" di un 20% di probabilità di vedere l'acqua nelle prossime due ore...

19.55 - Ed è adesso il momento della solenne esecuzione dell'Inno nazionale messicano. Tutti i piloti sono schierati davanti alla griglia per onorare il Paese ospitante.

19.50 - Partiamo subito con la griglia di partenza del Gp del Messico. Non ci sono penalità per componenti power unit extra, quindi l'unico cambiamento rispetto al risultato delle qualifiche è l'arretramento di tre posizioni di Max Verstappen, colpevole ieri in Q3 di non aver rispettato le bandiere gialle.

Pos Pilota Team Tempo
1 Charles Leclerc Ferrari 1:15.024
2 Sebastian Vettel Ferrari 1:15.170
3 Lewis Hamilton Mercedes 1:15.262
4 Max Verstappen* Red Bull-Honda 1:14.758
5 Alexander Albon Red Bull-Honda 1:15.336
6 Valtteri Bottas Mercedes 1:15.338
7 Carlos Sainz McLaren-Renault 1:16.014
8 Lando Norris McLaren-Renault 1:16.322
9 Daniil Kvyat Toro Rosso-Honda 1:16.469
10 Pierre Gasly Toro Rosso-Honda 1:16.586
11 Sergio Perez Racing Point-Mercedes 1:16.687
12 Nico Hulkenberg Renault 1:16.885
13 Daniel Ricciardo Renault 1:16.933
14 Kimi Räikkönen Alfa Romeo-Ferrari 1:16.967
15 Antonio Giovinazzi Alfa Romeo-Ferrari 1:17.269
16 Lance Stroll Racing Point-Mercedes 1:18.065
17 Kevin Magnussen Haas-Ferrari 1:18.436
18 Romain Grosjean Haas-Ferrari 1:18.599
19 George Russell Williams-Mercedes 1:18.823
20 Robert Kubica Williams-Mercedes 1:20.179

19.45 - Buonasera a tutti voi, cari lettori di MotorBox. L'attesa (di 60 minuti in più visto il cambio dell'ora) è finalmente finita. Tra 25 minuti avremo il via all'attesissimo Gran Premio del Messico 2019, diciottesima tappa del mondiale di Formula 1. Siete pronti per seguirlo e commentarlo in diretta con noi?


TAGS: ferrari mercedes formula 1 red bull vettel città del messico f1 Hamilton GP messico verstappen leclerc f1 2019 Live F1 MexicoGP 2019 LIVE Formula 1 Hermanos Rodriguez LIVE Gp Messico Diretta Formula 1